EuroLega, 17ª giornata: Olympiacos, è vendetta nel derby greco! Vezenkov e Sloukas decisivi ad OAKA contro il Panathinaikos

0
EuroLega Panathinaikos Olympiacos
EuroLeague.net

Derby di Atene in EuroLega tra Panathinaikos ed Olympiacos, mai una partita banale in cui non contano solamente i valori in campo e dove i pronostici possono essere sovvertiti. Ad OAKA si sfidano le due squadre per la seconda volta in stagione, dopo il primo derby vinto dal Panathinaikos in casa dell’Olympiacos.

QUINTETTO PANATHINAIKOS: Macon, Bochoridis, Papapetrou, White, Papagiannis.

QUINTETTO OLYMPIACOS: Walkup, Dorsey, Papanikolaou, Vezenkov, Fall.

Parte bene l’Olympiacos con uno dei suoi uomini più “caldi” in stagione, ovvero quel Tyler Dorsey presentato come super acquisto in estate che sta facendo molto bene in quel del Pireo. Due triple di fila e primo tentativo di mini fuga per gli ospiti, che hanno anche un Kostas Sloukas maestro in partite di questo calibro. L’ex Fenerbahçe è onfire con 9 punti e una grande leadership che porta gli ospiti avanti di 7 punti dopo 10 minuti di gioco.

Nel secondo quarto la musica non cambia, anzi l’Olympiacos continua a premere sul pedale dell’acceleratore e con il tiro da 3 punti prende il largo. Se prima il protagonista era stato Dorsey, ora è il turno di Sasha Vezenkov. Il bulgaro, tra i migliori se non il migliore assoluto di questo Olympiacos nella prima parte di stagione, si accende e con due triple consecutive consegna il +14 agli ospiti. Okaro White e Nemanja Nedovic provano, a folate, a far rimontare il Pao ma è durissima contro un Olympiacos super concentrato e deciso a rifarsi del derby perso in campionato. All’intervallo è +13 per la squadra del Pireo.

Al rientro in campo, il Panathinaikos sa benissimo che se vuole rimanere aggrappato alla partita, è fondamentale piazzare un parziale, che puntualmente arriva. Papagiannis fa la voce grossa sotto canestro e un Nedovic che va ad intermittenza ma che quando conta sa sparare da 3 punti come pochi in Europa. In un amen, è -5 PAO a metà terzo quarto. L’Olympiacos accusa il colpo e con il solito incredibile supporto di OAKA, a 10 minuti dal termine sono solo 3 i punti a separare le due squadre.

L’ultimo quarto si apre come i precedenti, una battaglia su ogni pallone, ma sempre Olympiacos avanti (sin dal primo minuto di gioco). Protagonista inatteso, Shaquille McKissic che si carica l’attacco sulle spalle e segna un paio di canestri di altissima difficoltà e soprattutto ricaccia il PAO sotto la doppia cifra di svantaggio. Sasha Vezenkov è il “killer” della partita, con un 3 su 3 dalla lunga distanza ed una tripla che spegne definitivamente i sogni di rimonta greens. L’Olympiacos batte così il Panathinaikos in EuroLega, “vendicando” la vittoria dei verdi al Pireo in campionato.

PANATHINAIKOS ATENE – OLYMPIACOS PIREO 65-84 (18-25, 14-20, 19-9, 13-26)

MVP BasketInside: Sasha Vezenkov

PANATHINAIKOS ATENE: Perry 2, Macon 7, Papagiannis 14, Bochoridis 6, Kavvadas, Papapetrou 9, Kaselakis 3, White 7, Avdalas, Nedovic 17, Evans, Mantzoukas. All: Dimitris Priftis.

OLYMPIACOS PIREO: Walkup 2, Dorsey 18, Lountzis, Larentzakis 2, Fall 4, Sloukas 16, Martin 7, Vezenkov 14, Printezis, Papanikolaou 3, Jean-Charles, McKissic 18. All: Georgios Bartzokas.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here