EuroLega, 18ª giornata: lo Zalgiris demolisce il Khimki

Lo Zalgiris apre il suo girone di ritorno di EuroLega con una grandissima vittoria sul Khimki Mosca. 2° tempo stratosferico del club lituano (39-13 nel 3° quarto, 22-11 nel 4°) con un Joffrey Lauvergne inarrestabile (29 e 9 rimbalzi, 13/14 al tiro).

di Marco Arcari

Dopo un girone d’andata (qui trovate i riconoscimenti della redazione) chiuso con 10 successi su 17 partite, lo Zalgiris Kaunas apre quello di ritorno con un successo spettacolare contro il Khimki Mosca. Mattatore dell’incontro Joffrey Lauvergne, che riscrivere il proprio career-high in EuroLega grazie a una prova mostruosa: 29 punti (13/14 al tiro) e 9 rimbalzi, per un 38 di valutazione.

Quintetto Zalgiris Kaunas: Walkup, Milaknis, Grigonis, Hayes, Lauvergne.
Quintetto Khimki Mosca: Shved, Jovic, Voronov, Karasev, Booker.

PRIMO PERIODO. L’inizio del Khimki è così strano e poco redditizio, che il primo canestro ospite è una tripla di tabella di Alexey Shved. Nonostante i turnovers avversari e il gran lavoro da rifinitore di Marius Grigonis, lo Zalgiris non riesce ad allungare (8-7 a metà quarto). Lauvergne si mette in evidenza con una serie di alley-oops spettacolari e diventa il principale terminale offensivo della squadra di casa (17-11). Shved però la prende sul personale, smazzando assist illuminanti per i tagli backdoor di Sergey Karasev e mettendo a nudo le difficoltà difensive biancoverdi. Un gioco da 4 punti del Principe moscovita vale il -2 in chiusura di frazione (22-20).

SECONDO PERIODO. La difesa moscovita continua a soffrire le penetrazioni di Grigonis e compagni, ma Shved non smette di martellare da oltre l’arco dei 6.75 con le solite, irreali, triple. Alle bombe, il talento russo aggiunge anche un illuminante assist per Devin Booker: 30-32 al 15′ e timeout di coach Schiller. Booker si scatena e fa la differenza nel pitturato lituano. Risultato? 0-6 Khimki e +8 (32-40) a 3′ dalla fine del 1° tempo, con la panchina di casa costretta alla nuova sospensione. Stefan Jovic s’inventa un buzzer ai 24” da metà campo e allunga il break fino allo 0-9 per il +11 ospite. La premiata ditta Grigonis-Lauvergne risponde con splendidi pick&rolls, ma quella Shved-Booker fa perfino meglio. Al 20′ il Khimki è così avanti 39-48, con un Booker da 13 punti nel solo 2° quarto.

Getty Images

TERZO PERIODO. Lo Zalgiris apre la ripresa con un 7-0 che mina le certezze moscovite e costringe coach Kurtinaitis al timeout dopo poco più di 70” (46-48). Offensivamente i padroni di casa sembrano ora inarrestabili, ritrovando anche il tiro pesante che tanto era mancato nel 1° tempo (1/5 di squadra). Thomas Walkup fissa la parità a quota 53 e poi assiste la bomba di Hayes per il nuovo vantaggio biancoverde (56-53 al 24′). Lauvergne continua a dominare nel pitturato avversario, riscrivendo il proprio career-high in EuroLega, mentre Grigonis spara la bomba del +9 (64-55). Il break casalingo si allunga fino al 18-0 grazie a una serie incredibile di tiri liberi concessi dal Khimki e al 30′ la sfida è già decisamente indirizzata (78-61).

QUARTO PERIODO. Il club moscovita tenta di riaprire il match, ma sparacchia dalla lunga distanza e non riesce a essere continuo nei pick&rolls con Jovic da handler. Grigonis non smette di bombardare da oltre l’arco e a metà 4° quarto è +21 per lo Zalgiris (88-67). La sfida è sostanzialmente finita, tanto che coach Schiller dà spazio ai giovani Marek Blazevic e Karolis Lukosiunas.

ZALGIRIS KAUNAS – KHIMKI MOSCA 102 – 75 (22-20; 39-48; 78-61)

TABELLINO ZALGIRIS KAUNAS:  Walkup 7, Blazevic 2, Lekavicius 8, Hayes 14, Jankunas 4, Lukosiunas, Milaknis 4, Geben 6, Rubit 6, Jokubaitis 4, Grigonis 18, Lauvergne 29. Allenatore: Martin Schiller.

TABELLINO KHIMKI MOSCA: Shved 22, McCollum 8, Karasev 4, Zaytsev 3, Vialtsev n.e., Sharapov n.e., Odinokov, Voronov 2, Jovic 7, Booker 19, Bertans, Mickey 10. Allenatore: Rimas Kurtinaitis.

PARZIALI: 22-20; 17-28; 39-13; 24-14.

BASKETINSIDE MVP: Joffrey Lauvergne.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy