EuroLega, 18ª giornata: Maccabi si rialza ed espugna Berlino. L’ALBA di Fontecchio è battuta

Gli israeliani dilagano nel secondo tempo e amministrano, rilanciandosi nella corsa playoff.

di Fabio Rusconi

Convincente prova in trasferta del Maccabi Tel Aviv, che supera con relativa facilità l’ALBA Berlino di Simone Fontecchio. Gara in equilibrio per pochi minuti, ma il Maccabi prende presto il controllo del ritmo e scappa via a cavallo tra primo e secondo periodo, costruendo un cuscinetto che mantiene fino alla fine. Ottima difesa degli israeliani, che costringono l’ALBA a una serata complessa al tiro soprattutto dall’arco, vincendo anche il confronto a rimbalzo. Ai locali non basta una ottima prova di Fontecchio, aiutato da Granger e Thiemann per arginare il Maccabi trascinato da Dorsey (MVP di serata) ma meritevole di giocare un bel basket di squadra, di aiuto e condivisione. Tel Aviv si rilancia in ottica playoff, riscattando la sconfitta recente contro lo Zenit. Per ALBA invece niente bis, dopo il successo di settimana scorsa sul Baskonia.

Quintetto Berlino: Mattisseck, Nikic, Fontecchio, Granger, Thiemann

Quintetto Tel Aviv: Wilbekin, Bryant, Caloiaro, Casspi, Zizic

Match molto equilibrato in avvio, con le squadre in parità a metà primo quarto (10-10). I locali provano a spingere, in un quarto in cui le difese domani gli attacchi e i punti, soprattutto nella sua seconda parte, latitano. Il Maccabi non ci sta e chiude il primo periodo in gran spolvero, con una serie di tre triple, intervallate dal canestro di Lo, che mandano i viaggianti a +6 al 10′. Importanti i contributi di Bender e Dorsey, in grado di allargare bene il campo per gli israeliani (17-24).

Seconda frazione che segue la falsariga della prima, con il Maccabi che di un parziale 10-0 (16-0 se consideriamo il finale di primo quarto) per volare al massimo vantaggio (+17, 17-34 al 15′). Palesi in questa fase le difficoltà difensive dell’ALBA, che fatica a contenere la fisicità avversaria. Olinde chiude il parziale ma i padroni di casa subiscono un altro break 6-0 che ritocca il massimo vantaggio addirittura a +21 Maccabi, sospinta ancora da un Bender in gran spolvero. La risposta tedesca è affidata a Fontecchio: sono suoi gli 8 punti consecutivi con cui Berlino costruisce un 8-3 che dona respiro all’intervallo ai suoi (28-43).

Getty Images

I ragazzi di coach Gonzalez rientrano sul parquet volenterosi di riaprire la gara, affidandosi all’estro di Lammers, che segna 8 punti in fila per i suoi. Thiemann segna la bomba del -9 (39-48 al 23′) chiamando il timeout della panchina del Maccabi. Sempre 9 punti il divario a metà terzo quarto tra le compagini (43-52), prima che il Maccabi accelleri di nuovo: difesa più arcigna e attacco rapido fruttano due triple che spingono i viaggianti nuovamente sul +17, ridando fiducia a Wilbekin e soci. 47-62 al 30′.

Il Maccabi gestisce il gap costruito nei primi minuti di ultimo quarto, nonostante non riesca a dare la spallata alla gara, almeno fino alla tripla di un Dorsey a dir poco decisivo che vale il +18 (54-72 al 33′). Fontecchio guida l’ennesima reazione tedesca, con Berlino che si avvicina nuovamente grazie a un mini parziale 5-0 ma il Maccabi non si scompone e ricaccia per l’ennesima volta al mittente le velleità d rimonta avversarie con il gioco da tre punti di Bryant (61-75 al 36′). E’ il colpo che manda l’ALBA al tappeto, relegando gli ultimi minuti a un puro garbage time. Risultato finale: 73-85.

ALBA Berlino vs Maccabi Playtika Tel Aviv 73-85  (17-24; 28-43; 47-62)

Berlino: Lo 8, Delow 3, Mattisseck 4, Schneider 2, Nikic 2, Olinde 5, Fontecchio 15, Thiemann 11, Granger 13, Lammers 10. All: Gonzalez

Tel Aviv: Bryant 5, Wilbekin 8, Jones 7, Caloiaro 16, Casspi 3, Dorsey 25, DiBartolomeo 0, Blayzer 0, Bender 13, Zizic 8, Zoosman 0, Atias n.e. All: Sfairoupoulos

MVP Basketinside: Tyler Dorsey, trascinatore dei suoi in poco più di 20′ di utilizzo. Top scorer della gara, vive una serata praticamente perfetta al tiro, sporcandola solo con alcune forzature nel finale.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy