EuroLega, 19ª giornata: Vittorie per Zenit e Zalgiris

EuroLega, 19ª giornata: Vittorie per Zenit e Zalgiris

Colpo esterno dei lituani a Belgrado. Lo Zenit batte in casa Baskonia.

di Fabio Rusconi

Il diciannovesimo turno di EuroLega vede un colpo di coda dei fanalini di coda. Vittorie per Zenit e Zalgiris, che accorciano così la classifica frenando le corse playoff di Baskonia e Stella Rossa.

Secondo successo di fila per lo Zenit, che regola a in casa il Baskonia dopo una partita equilibrata. I rossoblu non passano alla Silbur Arena al termine di una sfida vinta con merito dallo Zenit, trascinato dalla coppia Thomas-Ponitka. Avvio ruspante dei padroni di casa, che dopo il canestro preso da Fall piazzano un 10-0 in apertura: +8 è il massimo vantaggio toccato nel quarto dalla banda di coach Plaza, che chiude il primo quarto avanti di 7 (23-16). Baskonia prova a reagire ma scivola anche a -12 ad inizio seconda frazione, salvo poi svegliarsi: importanti canestri di Shields e Staukas a tenere in partita i baschi, che vanno al riposo lungo sul punteggio di 39-31. Ripresa aperta dal bersaglio di Thomas, con gli ospiti costretti a rincorrere per diversi minuti anche oltre la doppia cifra. E’ a metà terzo quarto che i viaggianti cambiano marcia, ispirati da Henry: 9-0 e avversari ripresi (45-43 al 27′). Zenit scosso ma che tiene il campo, chiudendo avanti il terzo quarto (53-49). Grande sangue freddo dei russi, che hanno sempre il comando della sfida: il Baskonia ci prova, si avvicina e addirittura pareggia al 38′ (65-65), ma alla fine alza bandiera bianca, sotto i canestri decisivi di Abromaitis e Thomas. 72-66 il finale.

Zenit S. Pietroburgo vs Kirlbet Baskonia Vitoria-Gasteiz 72-66 (23-16; 39-31; 53-49)

S.Pietroburgo: Iverson 10, Albicy 5, Hollins 2, Thomas 19, Renfroe 6, Pushkov 0, Trushkin 0, Voronen 3, Zubkov 3, Abromaitis 5, Ponitka 14, Ayon 5. All: Plaza

Baskonia: Henry 13, Janning 9, Diop 4, Garcia 0, Fall 2, Stauskas 15, Shengelia 13, Shields 4, Polonara 0, Eric 6, Penava n.e., Gonzalez n.e. All: Ivanovic

MVP Basketinside: Will Thomas

 

Colpo esterno importante per lo Zalgiris, che sbanca Belgrado con una prova di carattere. inizio di marca biacoverde, con lo Zalgiris avanti di 7 a metà primo quarto (4-11). Reazione Stella Rossa, con un 10-2 a riprendersi il comando: importanti i canestri di Kuzmic e Brown a far rientrare i biancorossi, che chiudono a -2 il primo periodo (20-22). Si segna poco e la contesa è in equilibrio (29-29 al 15′) con le squadre che viaggiano a braccetto e impattano nel punteggio svariate volte, compresa la sirena lunga, che suona sul parziale di 38-38. Lo Zalgiris alza il ritmo e aumenta i giri difensivi, mette la museruola alle bocche da fuoco serbe costringendole a un quarto modesto in attacco, soprattutto nella seconda metà dello stesso: nella prima la Stella Rossa piazza un break 7-2 a portarsi a +5 (45-40 al 24′). Risposta lituana, con un 9-0 fulmineo stampato in faccia agli avversari, che battagliano e duellano, pareggiano nuovamente in più occasioni e al 30′ sono a -4 (53-57). Si scalda la Stark Arena, ma a giocare meglio è lo Zalgiris, che scappa via toccando il massimo vantaggio +9 con Lekavicius (55-64 al 32′). Duro colpo per i locali, che provano ad aggrapparsi alla verve di Gist e Baron, ma ormai è tardi. La gara termina sul 70-76.

Stella Rossa Belgrado vs Zalgiris Kaunas 70-76 (20-22; 38-38; 53-57)

Belgrado: Kuzmic 8, Punter 5, Brown 14, Lazic 2, Baron 9, Dobric 5, Gist 9, Jenkins 4, Simanic 5, Stimac 9, Jovanovic n.e., Ojo n.e. All: Sakota

Kaunas: Walkup 8, Rivers 8, Lekavicius 17, Hayes 5, Jankunas 0, Milaknis 9, Geben 3, Leday 10, Landale 9, Ulanovas 7, Lukosiunas n.e., Jokubaitis n.e. All: Jasikievicius

MVP Basketinside: Lukas Lekavicius

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy