EuroLega, 1ª giornata: il Fener gestisce e ha vita facile contro la Stella Rossa

Prima vittoria stagionale per il Fenerbahce che batte senza troppe difficoltà contro la Stella Rossa Belgrado.

di Emanuele Terracciano

Il Fenerbahce vince senza troppe difficoltà la sua prima partita stagionale in EuroLega. I turchi in realtà non hanno offerto una prestazione memorabile ma, comunque, è bastata per avere la meglio su una Stella Rossa troppo scostante e poco incisiva nel corso dei quaranta minuti di gioco. Dal punto di vista dei singoli da segnalare per il Fenerbahce la prestazione di Brown mentre tra le fila serbe, nonostante la non ottima prova di squadra, buona è sta la partita di Loyd e Hall.

LA CRONACA – L’avvio di partita non è caratterizzato da ritmi altissimi e ciò sembra avvantaggiare la Stella Rossa che riesce a mettere la testa avanti grazie a un buon giro palla e a un Hall molto ispirato. In questa fase il Fenerbahce è spesso costretto a rifugiarsi nel tiro da tre punti di Ulanovas per restare a contatto degli avversari che, comunque, non scappano. Al rientro in campo dal timeout i turchi sembrano alzare l’intensità del loro gioco da entrambi i lati del campo mentre la Stella Rossa si disunisce un po’ e inizia ad affidarsi troppo alle iniziative individuali di Walden che però non può impedire che al primo mini intervallo il Fenerbahce conduca per 24-20 grazie a una folata di Bobby Dixon.

Il Fenerbahce prova a scappare via in avvio di secondo quarto ma la Stella Rossa resta orgogliosamente in scia degli avversari. In questa fase gli errori abbondano da una parte e dall’altra e lo scarto tra le due formazioni in campo oscilla sempre tra le quattro e le sette lunghezze. La fase di stanca della partita è interrotta dal Fenerbahce che, complice anche il bonus degli avversari, riesce a raggiungere la doppia cifra di vantaggio sigillata dalla schiacciata di Brown che porta il punteggio sul 35-25 per i padroni di casa. La panchina serba chiede un immediato timeout all’uscita del quale Davidovac piazza la tripla che interrompe il parziale turco ma che non inaugura una nuova fase della partita. In questo finale di primo tempo l’atletismo di Brown è incontenibile e il Fenerbahce riesce ad andare all’intervallo lungo in vantaggio per 42-30.

Al rientro in campo Ulanovas inizia a far male alla Stella Rossa anche attaccando l’area e il Fenerbahce trova in maniera abbastanza agile il + 16 sul 48-32. La panchina ospite, naturalmente, chiama un timeout che no riesce a cambiare l’inerzia del match: infatti, i padroni di casa, senza accelerare, raggiungono agilmente i venti punti di vantaggio 55-35. Alla fine del terzo quarto son o sedici le lunghezze a separare le due squadre sul 57-41 in favore del Fenerbahce.

La Stella Rossa torna in campo dopo l’ultimo mini intervallo con tutta l’intenzione di giocarsi il tutto per tutto per restare in partita e, infatti, realizza rapidamente un parziale di 5-0 che la riporta a -11 sul 57-46. Dopo il timeout voluto dalla panchina di casa, purtroppo per i serbi l’andamento della partita torna a essere lento e ciò, ovviamente, permette al Fenerbahce di gestire il suo vantaggio senza troppi patemi d’animo. Il finale di partita è puro garbage time utile solamente a stabilire il punteggio finale. Il Fenerbahce vince per 77-63

FENERBAHCE 77–63 STELLA ROSSA (24-20; 42-30; 57-41)

Fenerbahce: Hamilton, Brown 17, Mahmutoglu 2, Biberovic, De Colo 12, Pierre 3, Barthel 5, Vesely 8, Eddie 5, Dixon 11, Duverioglu 1, Ulanovas 13. All. Igor Kokoskov

Stella Rossa: Hall 12, Walden 9, Loyd 15, Davidovac 5, Lazic, Reath 4, Radanov, Dobric 6, Simonovic, Jagodic-Kuridza 5, Simanic, Kuzmic 7. All. Sasa Obradovic

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy