EuroLega, 2° turno – Il cinismo dell’Olympiacos ferma nel finale l’energia di Malaga

EuroLega, 2° turno – Il cinismo dell’Olympiacos ferma nel finale l’energia di Malaga

L’Olympiacos batte il Malaga in casa dopo aver rischiato nel finale.

di Emanuele Terracciano

Dopo la bella prova inaugurale contro il Fenerbahce della settimana scorsa, il Malaga gioca un’altra buona partita, ma alla fine esce sconfitta dal Pireo dove i padroni di casa dell’Olympiacos trovano il successo nel finale grazie all’esperienza di Mantzaris e Printezis che hanno di fatto arginato il tentativo disperato del Malagadi strappare un successo in terra ellenica. In realtà, nonostante la più che degna resistenza degli spangoli, l’Olympiacos si è confermata anche stasera una delle squadre più solide dell’intera competizione.

LA CRONACA- L’avvio di partita è tutto di marca Olympiacos: infatti, i greci partono molto bene in attacco dove, pur cercando giocate sempre molto semplici, non sbagliano quasi niente, mentre il Malaga fa una fatica enorme a trovare la via del canestro e cerca con eccessiva insistenza Shermadini sotto canestro. Dopo l’inevitabile timeout voluto da coach Plaza successivo al raggiungimento della doppia cifra di svantaggio sul 14-4, l’Olympiacos continua per la sua strada, ma Malaga inizia a dare piccoli segni di ripresa. Nel finale quattro punti in fila di Augustine permettono agli spagnoli di chiudere il primo quarto in svantaggio di sole dieci lunghezze sul punteggio di 21-11 in favore dell’Olympiacos.

La tripla di Diaz apre le marcature del secondo quarto di gioco e, di fatto, rimette il Malaga in partita portandolo nuovamente sotto la doppia cifra di svantaggio sul 21-14. Coach Sfairopoulos decide di chiedere subito timeout per provare a mettere una pezza alle difficoltà dei suoi e, almeno in un primo momento, i risultati si vedono: infatti, l’Olympiacos riprende il controllo della partita e vola anche a +14 (36-22), salvo poi assistere impotente al rientro della formazione avversaria a -7 sul 35-28. Nel finale di quarto il Malaga rosicchia qualche altro punto e va all’intervallo lungo sotto di sole quattro lunghezze sul 37-33 in favore degli avversari.

L’Olympiacos scende in campo per il terzo quarto con la faccia giusta e concretizza un 5-0 di parziale che rimette nove lunghezze tra sé e gli avversari. Il Malaga impedisce nuovamente alla compagine avversaria di prendere il largo e lo scarto torna nuovamente a oscillare intorno ai dieci punti. Printezis e Papanicolau propiziano la fuga a +13 (54-41) dei padroni di casa, ma il Malaga resta lì e, pur non riuscendo mai a rientrare definitivamente, costringe l’Olympiacos ad andare all’ultimo mini intervallo in vantaggio di soli undici punti sul 54-43.

In avvio di quarto quarto l’andazzo della partita non sembra cambiare, ma all’improvviso Milosavljevic realizza due triple in fila che portano il Malaga nuovamente a -7 (63-56) e costringono la panchina greca all’immediato timeout. Al rientro in campo il Malaga alza l’intensità e trova addirittura il -3 (65-62) con un canestro di Suarez successivo a una ingenua palla persa dall’Olympiacos su rimessa dal fondo sbagliata. Una forunosa tripla di Printezis e un’inchiodata di Milutinov danno un po’ di ossigeno ai padroni di casa, ma il Malaga resta sempre lì a due possessi di distanza. L’Olympiacos prova l’ultimo allungo e trova il +7 (75-68) grazie al canestro di Printezis che, alle soglie dell’ultimo minuto di gioco, costringe la panchina spagnola al timeout. A Mccallum vengono regalati tre tiri liberi che potrebbero costare caro all’Olympiacos, ma nel possesso successivo la tripla di Mantzaris restituisce sette lunghezze di vantaggio ai padroni di casa e sembra chiudere la partita. Mccallum trova un gioco da tre punti molto veloce che tiene ancora vive le speranze del Malaga di uscire indenne dal Pireo. Sul +4 (78-74) Olympiacos Papanicolau si trascina fuori dal campo la palla, ma Nedovic dall’altra parte fa altrettanto. Mantzaris fa 2/2 dalla lunetta e di fatto chiude i giochi. Alla fine vince l’Olympiacos per 80-75

 

OLYMPIACOS 80-75 MALAGA (21-11; 37-33; 54-43)

Olympiacos: Thompson 15, Milutinov 12, Printezis 9, Mantzaris 9, Roberts 9

Malaga: Mccallum 14, Milosavljevic 14, Augustine 12, Musli 12

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy