Eurolega, 20ª giornata: Olimpia Milano, che meraviglia! Difesa, Rodriguez e Delaney abbattono il Barcelona al Palau

0
EuroLega Barcelona Olimpia Milano
Barça Twitter

Olimpia Milano chiamata all’impresa in EuroLega nella tana del Barcelona, dove ad attenderla c’è l’MVP del mese Nikola Mirotic. I biancorossi vengono da due vittorie in campionato, contro Virtus Bologna e Tortona, ma in Eurolega il covid ha fatto saltare gli ultimi impegni. I padroni di casa, invece, hanno perso in ACB contro Manresa.

QUINTETTO BARCELONA: Laprovittola, Kuric, Hayes, Mirotic, Davies

QUINTETTO MILANO: Rodriguez, Grant, Melli, Hines, Bentil

Il Chacho parte fortissimo con 10 punti nei primi 14 di Milano, ma i padroni di casa tengono, soprattutto in difesa. La partita è un clinic della difesa, da entrambe le parti. Il giovane Jokubaitis scorrazza in mezzo alle maglie avversarie e segna il 14-14 di fine primo periodo. Bene il debutto di Kell, che segna i suoi primi punti in carriera in Eurolega.

Il lituano riparte con un altro canestro, poi Davies con 5 punti filati dà il massimo vantaggio Barcelona sul +4. Bentil è la chiave, anche offensiva, di Milano e riesce a cambiare l’inerzia riportando avanti i ragazzi di Messina, poi Rodriguez fa addirittura +7 Olimpia sul 25-32. Mirotic approfitta di un regalo dello stesso Bentil, ma sulla sirena un indemoniato Rodriguez firma il 28-34 di metà gara.

Al rientro in campo, break micidiale dei catalani con, tanto per cambiare, Nikola Mirotic grande protagonista. La stella ex NBA, segna e punisce ogni piccola sbavatura difensiva. L’Olimpia sbanda contro un Barcelona che una volta messa la freccia, non ha nessuna intenzione di subire il controsorpasso. Milano si aggrappa al talento dei singoli, con un attacco che soffre la difesa catalana. Prima Delaney, poi Grant segnano limitando i danni, ma il buzzer di Jokubaitis segna il nuovo +7 Barça, in un terzo quarto in cui la squadra di casa ha doppiato l’Olimpia nei punti segnati.

Inizia bene l’ultimo quarto dell’Olimpia che costringe Jasikevicius al timeout dopo pochi minuti di gioco. Tornano grandi protagoniste le difese, in particolare quella degli uomini di Messina che costringe i catalani a tiri molto difficili, soprattutto Nikola Mirotic, pericolo numero 1. Malcolm Delaney, grande ex di turno, sale di giri e la sua tripla vale il sorpasso milanese a metà ultimo quarto. Che gara, che equilibrio! Ma se l’Olimpia limita Mirotic, l’uomo in più per Jasikevicius è Kyle Kuric. Tiro da 3, penetrazione, ma soprattutto 19 punti con 2 soli errori dal campo. Barça in controllo? Macché! Ennesimo cambio di padrone, con Delaney e Rodriguez a sparare da 3 punti e operare il nuovo sorpasso milanese. Il finale è punto a punto, in una partita che sembra la fotocopia della scorsa semifinale della Final Four di Colonia. Strepitosa la difesa di Milano nei minuti finali, su tutti di Bentil e Melli, talmente bene che “costringono” Messina a panchinare un monumento come Kyle Hines. Rodriguez fa impazzire la difesa del Barça e serve un cioccolatino ad Hall che, proprio nel finale, si sblocca e segna un preziosissimo jumper per il +5 Milano ad un minuto dal termine. Il Barça non vuole mollare. Davies prima, poi la tripla di Kuric segnano il -1 a 30 secondi dal termine. Gli ultimi possessi sono FOLLI. La tripla di Delaney sembra chiudere tutto, ma di la risponde immediatamente Mirotic. Dalla lunetta Melli fa 1 su 2 per il +2. La preghiera di Laprovittola si spegne sul ferro. L’OLIMPIA MILANO VINCE CONTRO LA CAPOLISTA DI EUROLEGA ED ESPUGNA BARCELONA!

FC Barcelona – Olimpia Milano 73-75 (14-14, 28-34, 26-13, 19-28)

FC BARCELONA: Davies 11, Sanli 2, Martinez, Smits 2, Hayes-Davis, Laprovittola 6, Higgins 1, Kuric 22, Jokubaitis 11, Mirotic 18, Ubal, Nnaji. All: Jasikevicius

OLIMPIA MILANO: Melli 8, Grant 6, Rodriguez 18, Tarczewski, Ricci, Biligha, Hall 8, Delaney 15, Kell 4, Hines 8, Bentil 8. All: Messina

MVP Basketinside: Sergio Rodriguez.