EuroLega, 21ª giornata: CSKA, è super Voigtmann. Valencia cede nell’ultimo quarto

EuroLega, 21ª giornata: CSKA, è super Voigtmann. Valencia cede nell’ultimo quarto

Il tedesco fa 19 punti con 5/5 da tre e 9 rimbalzi, bene anche James, Sant-Roos e Hackett per la settima vittoria nelle ultime otto. Il Valencia lotta, ma tira male dall’arco e paga un deficitario avvio di quarto periodo.

di Francesco Mecucci

Un CSKA Mosca superlativo dall’arco (14/22, 63,8%) supera 81-70 alla Megasport Arena, in questa 21ª giornata di EuroLega, un Valencia comunque combattivo, che resiste per tre quarti cedendo lentamente soltanto nell’ultimo.

Per i campioni in carica settima vittoria nelle ultime otto partite, quarta consecutiva. Un successo che consente loro di mantenersi all’inseguimento delle primissime posizioni in classifica, mentre il Valencia continua a navigare intorno agli ultimi piazzamenti utili per l’accesso ai playoff.

Protagonista della serata Johannes Voigtmann: per il tedesco una prova di eccezionale concretezza, con 5/5 da tre, 2/3 da due, 19 punti totali e 9 rimbalzi. Ci mette il suo anche Mike James con 14, positive le prove di Sant Roos e Hackett, 13 punti a testa. Per l’italiano 3/3 dall’arco e due triple importanti nei minuti finali per annientare un tentativo di rimonta ospite.

Nel Valencia, asfittico dalla lunga distanza con il 27,6% (8/29) seppur migliore dei moscoviti nelle conclusioni da due, si distinguono principalmente Van Rossom, top scorer dei suoi con 16 punti, e i discreti Colom e Doornekamp.

QUINTETTO CSKA: James, Hilliard, Kurbanov, Voigtmann, Hines.
QUINTETTO VALENCIA: Van Rossom, Vives, Doornekamp, Labeyrie, Dubljevic.

PRIMO QUARTO. Il CSKA apre le danze con due triple di Voigtmann, a cui risponde Van Rossom per il 6-3 iniziale. Mike James è fin da subito il solito “motorino” e regala un eccitante highlight affondando una schiacciata monomane in testa al diretto avversario, dopo essere passato attraverso una strettoia tra due difensori. La giocata vale il 10-7 CSKA, però Van Rossom è esiziale e impatta dall’arco. La battaglia del tiro da tre proseguue con Dublevic per il Valencia e Kurbanov e ancora Voigtmann per i russi, che vanno al primo intervallo avanti 20-17.

SECONDO QUARTO. La tripla di Motum in avvio di periodo è il preludio a un incessante botta e risposta ad alti ritmi tra le due contendenti, in cui spiccano i canestri di Sant-Roos e Koufos da una parte e le due bombe di Colom dall’altra. Si uniscono al festival dei 6,75 anche Hackett e Bolomboy che tentano un mini-break (36-32), prontamente ricolmato da un irrefrenabile Van Rossom che per due volte riporta la situazione in parità, pervenendo inoltre alla doppia cifra personale. Solo con una bella tripla in step back di James il CSKA rientra negli spogliatoi mantenendo i tre punti di vantaggio ereditati dalla precedente frazione: 42-39.

TERZO QUARTO. Si segna di meno e la situazione rimane equilibrata. Trovano la via del canestro due giocatori finora dal tabellino immacolato: Labeyrie in schiacciata e Hines in alley-oop. Presto, però, il Valencia attraversa un periodo di magra e il solo Van Rossom, che in un frangente riesce anche a riportare avanti gli iberici sul 44-45, non è sufficiente. Arriva così un parziale di 8-2 avviato da una tripla di Hilliard e poi firmato da James, Kurbanov e Voigtmann. Ancora Van Rossom riavvicina il Valencia (52-49) imperversando nell’area moscovita con le sue penetrazioni, ma il tentativo è respinto da James e Hines. Il CSKA dà tuttavia l’impressione di non riuscire a chiudere i conti e consente agli ospiti di tornare a -4 per il 60-56 di fine terzo quarto.

QUARTO QUARTO. Il cubano Sant-Roos, visto in Italia a Casalpusterlengo, apre con una schiacciata e poco dopo Ndour mantiene il risultato sul 62-58. Il CSKA allora decide di serrare le maglie difensive e di colpire in attacco: Voigtmann, Bolomboy e ancora Sant-Ross piazzano l’allungo che peserà come un macigno sulle sorti della partita. Voigtmann sigla il massimo vantaggio di +14 sul 74-60. Il Valencia ritrova un po’ di energia nei minuti finali, riportandosi con Vives fino a -6, ma a questo punto è Daniel Hacket che due volte dall’arco respinge prontamente ogni rischio.

CSKA MOSCA – VALENCIA 81-70 (20-17; 42-39; 60-56)

TABELLINO CSKA: Bolomboy 6, James 14, Ukhov dnp, Voigtmann 19, Vorontsevich dnp, Hackett 13, Sant-Roos 11, Koufos 4, Hilliard 3, Kurbanov 8, Hines 6, Baker. All. Itoudis
TABELLINO VALENCIA: Colom 6, Marinkovic 7, Ndour 8, Labeyrie 2, Van Rossom 16, Motum 5, Dubljevic 10, Vives 9, San Emeterio, Doornekamp 7, Pavelka dnp. All. Ponsarnau

PARZIALI: 20-17; 22-22; 18-17; 21-14

BASKETINSIDE MVP: Johannes Voigtmann

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy