EuroLega, 21ª giornata: La Stella Rossa di Milos Teodosic comanda per 40 minuti e vince al Forum. KO una stanca Olimpia Milano

0
Olimpia Milano Stella Rossa

L’Olimpia Milano cerca conferme in questa seconda partita settimanale di EuroLega contro la Stella Rossa. Tanti ex compagni e rivali in questa sfida, su tutti Milos Teodosic, Shabazz Napier e Nemanja Nedovic.

QUINTETTO OLIMPIA MILANO: Flaccadori, Napier, Hall, Melli, Poythress.

QUINTETTO CRVENA ZVEZDA: Yago, Nedovic, Lazic, Ilic, Bolomboy.

Qualche errore di troppo in questo inizio che vede protagonista nel bene e nel male Alex Poythress. L’ex Maccabi segna in attacco ma compie alcuni banali errori in difesa. Contatti duri, e anche sfortunati, per la Stella Rossa che deve fare a meno, almeno temporaneamente, di Nemanja Nedovic e Mike Tobey. Proprio l’ex Olimpia è stato tra i più attivi per i serbi, con 8 punti in un primo quarto pieno di interruzioni. Il finale è targato Rokas Giedraitis. Il lituano segna due triple per il +8 Stella Rossa.

Il secondo quarte si apre male per l’Olimpia Milano e continua peggio. La squadra di casa non riesce a trovare la via del canestro mentre la Stella Rossa segna a ripetizione con un Rokas Giedraitis, caldissimo al tiro. Tanti grattacapi sono creati anche da Joel Bolomboy che con i suoi muscoli attacca il ferro con costanza. I serbi scappano, oltre la doppia cifra di vantaggio, con una Milano che soffre tantissimo. Il finale di quarto vede uno sporadico tentativo di rimonta che è spento da una super schiacciata di Bolomboy e un assist immaginifico di Milos Teodosic da highlight. +16 per la Stella Rossa all’intervallo lungo.

Entra in campo con un piglio diverso l’Olimpia Milano. Melli e Poythress firmano un parziale di 9-0 per il -7 Olimpia Milano. La Stella Rossa soffre l’intensità e accusa il colpo ma reagisce. Il tiro da 3 punti dell’Olimpia non funziona ma anche i serbi non sono da meno in un quarto terminato con 10 punti solo segnati. La circolazione di palla non è fluida come il primo tempo ma l’Olimpia si avvicina ma non troppo. +10 a un quarto dal termine.

Bortolani, che gioca da veterano in questo momento della stagione, segna da 3 (la terza in questa serata) e riporta l’Olimpia sotto la doppia cifra di svantaggio. Bene anche Hines, cuore e personalità come sempre per l’Olimpia, mentre non riesce ad entrare in partita Shabazz Napier (1 su 8 e 4 punti per lui sin qui). Tanti errori e botte proibite in questo momento della partita, con Napier e Hanga che vengono colpiti da tecnico dopo un battibecco tra i due. Difficoltà? Non è una parola che è nel vocabolario di Milos Teodosic che inventa con alcuni assist da mago. Squadre stanche nel finale, tantissimi errori e uno spettacolo non indimenticabile questa sera tra Olimpia Milano e Stella Rossa. L’Olimpia ci prova con cuore, ma i canestri finali di Adam Hanga e Rokas Giedraitis mettono i punti esclamativi sulla vittoria della Stella Rossa a Milano contro un’Olimpia stanca e insufficiente questa sera.

OLIMPIA MILANO – CRVENA ZVEZDA 62-76 (15-23, 16-24, 16-10, 15-19)

MVP BasketInside: R.Giedraitis

OLIMPIA MILANO: Bortolani 14, Poythress 12, Hall 6, Hines 6, Napier 6, Melli 5, Tonut 5, Flaccadori 4, Voigtmann 4.

CRVENA ZVEZDA: Giedraitis 22, Bolomboy 14, Teodosic 9, Nedovic 8, Hanga 7, Mitrovic 6, Yago 5, Davidovac 3, Gillespie 2, Lazic.