EuroLega, 22° giornata: Baskonia ok con il Bayern, Poirier all’ultimo ribalta la differenza canestri

EuroLega, 22° giornata: Baskonia ok con il Bayern, Poirier all’ultimo ribalta la differenza canestri

Il Baskonia vince la resistenza del Bayern trovando l’11° vittoria stagionale. L’ultimo canestro di Poirier consente ai baschi anche di ribaltare la differenza canestri.

di Gabriele Leslie Giudice

KIROLBET BASKONIA 76-68 BAYERN MONACO (19-16, 19-21, 21-16, 17-15)

Il Baskonia centra l’11° vittoria stagionale in EuroLega dopo una partita per ampi tratti condotta, nonostante un Bayern che mostra tutta la sua capacità di resistere non cedendo mai ai tentativi di allungo dei padroni di casa. A premiare il Baskonia c’è sicuramente la maggiore produttività oltre l’arco dei 3 punti (8\24, non grandi numeri ma sicuramente migliori del 4\25 del Bayern), e la capacità di distribuire punti (76 totali, 5 uomini in doppia cifra, a segno tutti i giocatori utilizzati) e responsabilità tra molti interpreti: pesano sull’economia del risultato sia le triple ad alimentare l’inerzia dei break locali di Janning e di Voigtmann, che il lavoro di Poirier (11+11) che colleziona la doppia doppia e trova il canestro che, a 0’5” dall’ultima sirena, consente a Perasovic di ribaltare la differenza canestri nei confronti del Bayern Monaco, che all’andata era prevalso 77-71. Un’ottima notizia in vista della lotta all’8° posto.

Voigtmann e Janning colpiscono subito oltre l’arco (10-6), il Bayern replica con Radosevic e torna a un possesso con i liberi di Lo (14-11). Il parziale di 5-0 dei baschi dà ai padroni di casa il primo consistente vantaggio della partita (19-11). Il Bayern mostra la sua solidità replicando subito con il controparziale di 7-0 chiuso dal floater di Koponen, mentre 7 punti di un positivo Williams consentono agli ospiti di mantenere la parità assoluta (27-27). Con i liberi di Lo il Bayern trova anche il vantaggio (33-34), ma la correzione di Voigtmann sull’ultimo tiro del secondo quarto consente ai baschi di andare al riposo avanti (38-37). Il Baskonia esce bene dall’intervallo colpendo subito con le triple di Janning e Vildoza (44-37), Radonjic serra la difesa costringendo il Baskonia a non trovare il fondo della retina per ben 4′, in cui il Bayern rosicchia lo svantaggio e impattando a quota 46 con Hobbs. Salgono in cattedra Shield e Jones, che insieme producono tutti e 15 punti i punti della seconda metà del terzo quarto dei padroni di casa, che entrano nell’ultimo quarto avanti 59-53. Con la bomba di Huertas e poi la realizzazione di Jones il Baskonia tocca in 2 occasioni il +9, in un modo o nell’altro – spesso, più specificamente, nei momenti di trance di Williams – il Bayern riesce ancora a rientrare (64-62), ma non a chiudere il perimetro ai tiratori più temibili dei baschi: tripla di Janning, tripla di Voigtmann, e il Baskonia si rimette dietro la linea gialla (70-62). Il Bayern aumenta ferocemente la pressione difensiva cercando di recuperare qualche possesso, con Barthel e i liberi di Djedovic riesce ad avvicinarsi ma non a impensierire Perasovic, che alla sirena può festeggiare sia la vittoria che il vantaggio negli scontri diretti, scaturito dall’ultimo canestro di Poirier.

KIROLBET BASKONIA VITORIA: Vildoza 6, Voigtmann 10, Huertas 5, Janning 13, Diop 4, Poirier 11, Jones 12, Shields 10, Hilliard 5.

BAYERN MONACO: Dangubic 2, Hobbs 3, King, Koponen 7, Radosevic 6, Lucic 8, Lo 5, Djedovic 8, Amaize, Barthel 11, Williams 18, Ogunsipe.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy