EuroLega, 22° giornata – Il CSKA cade a Valencia, l’Olympiakos passa a Madrid

EuroLega, 22° giornata – Il CSKA cade a Valencia, l’Olympiakos passa a Madrid

Il resoconto della ventiduesima giornata di EuroLega.

di Emanuele Terracciano

Oramai è andata agli archivi anche la ventiduesima giornata di EuroLega e i playoff sono sempre più vicini….

 

MACCABI TEL AVIV 94-82 BARCELLONA (22-23; 46-38; 65-61)

Ancora un ko per il Barcellona che, almeno in Europa, è già condannato a una stagione fallimentare. Dopo un buon avvio dei catalani, il Maccabi ha recuperato nel secondo quarto. Il Barca ha provato a rientrare dopo l’intervallo lungo, ma nel quarto conclusivo il Maccabi ha dato un’altra spallata che ha prodotto il +12 finale. Dal punto di vista dei singoli segnaliamo l’inutile doppia doppia di Thomas Heurtel con 18 pt e 10 assist, mentre tra le fila del Maccabi Tel Aviv il miglior marcatore è stato Pierre Jackson con 18 pt messi a referto. I catalani, come detto, continuano a navigare nelle zone basse della classifica mentre il Maccabi Tel Aviv continua a sognare il ritorno ai playoff.

PANATHINAIKOS 80-76 BASKONIA (21-22; 46-40; 67-53)

Dopo due vittorie consecutive contro Malaga e Stella Rossa, al Baskonia non riesce il tris sul campo del Panathinaikos: infatti, a OAKA sono stati padroni di casa a incassare il successo dopo una partita molto equilibrata che ha visto i baschi tenere botta sul campo di una delle squadre più competitive dell’intera competizione. Se il Panathinaikos a questo punto gioca praticamente solo per il piazzamento nella griglia playoff, il Baskonia sta provando a colmare il gap dalle prime otto e allungare la loro presenza in EuroLega. Analizzando le prestazioni dei singoli nel match di ieri sera, non possiamo non fare menzione della sfiorata doppia doppia di Singleton con 10 pt e 9 rimbalzi.

VALENCIA 103-99 CSKA MOSCA (21-23; 49-42; 73-66)

La notizia relativa a questo turno di EuroLega che ha fermato le rotative di tutta Europa è stata la sconfitta del CSKA Mosca sul campo del Valencia in una partita dal punteggio alto e le emozioni forti. Gli spagnoli padroni di casa hanno preso un margine di sette punti nel corso del secondo quarto di gioco e sono stati bravi a difenderlo dal rientro dei ben più attrezzati avversari. Nel finale sono stati decisivi gli errori al tiro da tre punti di Vorontsevich e Clyburn, oltre che la lucidità del Valencia. Top scorer di serata Nando De Colo con i suoi 30 pt mandati a referto.

MALAGA 81-68 ANADOLU EFES (23-12; 40-28; 63-55)

È stata una vittoria abbastanza agile quella di Malaga ai danni dell’Efes: infatti, i padroni di casa hanno tenuto la testa avanti con un discreto vantaggio per quasi tutta la partita. Malaga con questo successo ha interrotto la striscia di due sconfitte consecutive che l’aveva vista protagonista recentemente e tiene vivo il sogno playoff, anche se sono ben tre le vittorie a separarla dall’ottavo posto. Per l’Efes, di fatto, l’EuroLega è già finita e queste ultime partite serviranno solamente a evitare l’umiliazione dell’ultima posizione in classifica.

FENERBAHCE 77-69 BAMBERG (16-13; 42-32; 61-48)

Il Bamberg ci prova sul campo del Fenerbahce, ma i campioni d’Europa sono troppo superiori ai tedeschi e controllano il match per praticamente tutta la sua durata: infatti, solo il parziale dell’ultima frazione di gioco è vinta dagli ospiti, ma non basta. Da segnalare la doppia doppia di Vesely con 26 pt e 11 rimbalzi.

ZALGIRIS KAUNAS 74-84 KHIMKI MOSCA (26-15; 44-43; 59-61)

Ancora un successo esterno per il Khimki Mosca di Alexey Shved che passa a Kaunas con i ventelli del suo leader e Anthony Gill che sono i principali artefici del +10 finale moscovita. I padroni di casa partono bene, ma non prendono un sufficiente margine di vantaggio e sono costretti nel secondo tempo a subire l’inesorabile rimonta del Khimki che, come detto, alla fine si aggiudica la partita per 84-74.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy