EuroLega, 22ª giornata: L’Efes è perfetto, dominata la Stella Rossa nell’anticipo

L’Anadolu Efes tira con percentuali stellari dal campo, mettendo in ginocchio una Stella Rossa rivedibile. Il migliore per i turchi è uno Shane Larkin da 23 punti. Il meno peggio per Belgrado Ognjen Dobric.

di Francesco Iorio

Inaugura la settimana del doppio turno l’incontro tra Anadolu Efes e Stella Rossa. Padroni di casa in piena lotta playoff, reduci dalla sconfitta con lo Zenit che ha interrotto una striscia da tre vittorie consecutive (Khimki, Alba e Asvel). I serbi della Stella Rossa navigano nelle parti basse della classifica, nonostante un Jordan Loyd da 18 ppg, terzo capocannoniere della lega.

Quintetti iniziali

Anadolu Efes: Rodrigue Beaubois, Vasilije Micic, Krunoslav Simon, Adrien Moerman, Sertaç SanlI

Stella Rossa: Corey Walden, Aleksa Radanov, Ognjen Dobric, Marko Kuridza, Landry Nkoko

 

1° quarto – Parte forte l’Efes: 5 punti di Simon e la tripla di Moerman costringono subito al timeout Radonjic sul punteggio di 8-3. Non cambia comunque l’inerzia nonostante la zona, il parziale resta aperto con il tiro da 3 di SanlI. L’ingresso di Loyd (7 punti) porta un pò di punti alla Stella Rossa, che continua però a fare acqua da tutte le parti in difesa. Lo dimostra il 5/9 dall’arco fatto registrare dall’Anadolu, tutti tiri aperti con chilometri di spazio. Il traumatico punteggio di 29 a 13 col quale si chiude il quarto, rappresenta perfettamente quanto visto sul parquet.

2° quarto – Cambia marcia, almeno inizialmente, Belgrado, subito un parziale di 8 a 0 scaturito da una difesa – stavolta a uomo – molto più aggressiva. Nel momento migliore della Stella entra in partita un finora silenzioso Shane Larkin, lo fa alla sua maniera, segnando 2 triple dal palleggio in back-to-back. Dopo un incoraggiante inizio di quarto gli ospiti non riescono a reagire. L’Anadolu ne approfitta, con Micic e Larkin a fare la voce grossa in attacco trova il massimo vantaggio (+21). La point guard turca chiude il quarto con una tripla fissando il punteggio sul 56 a 35. Da Larkin (15) e Micic (13) arrivano poco meno della metà dei punti totali realizzati, sbagliando un solo tiro a testa (5/6 dal campo per entrambi).

Getty Images

3° quarto – Hall e Davidovac tornano in campo con un atteggiamento emotivo apprezzabile, non dando per scontato nessun pallone. L’Efes però stasera è ingiocabile, lo testimonia il 66% dal campo dopo il terzo periodo. Simon e SanlI si prendono la scena con Micic e Larkin in panchina, con rispettivamente 10 e 12 punti. Shane entra solo nel finale, mettendo a referto un’altra tripla (4 su 5) e l’assist per Dunston che chiude il quarto sul 75 a 52. 

4° quarto – Ultimo periodo completamente sul velluto per l’Anadolu, in cui torna sugli scudi Shane Larkin col suo show personale. Nel finale trova un parziale positivo la Stella, chiudendo la partita col punteggio di 86 a 72. 

Nulla ha potuto la Stella Rossa contro un Anadolu Efes al dir poco perfetto. Le clamorose percentuali dal campo ne sono la prova (66% da 2, 53% dall’arco). Stasera i turchi sono stati ingiocabili.

 

Progressivi: 1° quarto 29-13 (29-13),  2° quarto 56-35 (27-22), 3° quarto 75-52 (19-17), 4° quarto 86-72 (11-20)

Tabellini

Anadolu Efes: Larkin 23, Micic 13, SanlI 12, Beaubois 11, Simon 10, Moerman 7, Dunston 6, Singleton, Balbay 2.

Stella Rossa: Dobric, Davidovac 12, Reath 10, Hall 9, Loyd, Kuridza 7, Lazic 6, Walden 5, Nnoko 4.

MVP Basketinside: Shane Larkin ha probabilmente segnato quella che al momento è la sua prestazione migliore per quest’anno, chiudendo con 23 punti e soli 3 errori dal campo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy