EuroLega, 22ª giornata: Magnifica Olimpia Milano, conquistata Mosca! Il CSKA lasciato a soli 57 punti

0
Olimpia Milano
EuroLeague.net

L’Olimpia Milano continua la sua settimana di EuroLega in casa del CSKA Mosca, orfano di Daniel Hackett out per problemi fisici. Milano deve fare a meno anche di Grant e Datome, out rispettivamente per Covid e problema alla caviglia.

QUINTETTO CSKA MOSCA: Lundberg, Grigonis, Kurbanov, Voigtmann, Milutinov.

QUINTETTO OLIMPIA MILANO: Delaney, Hall, Ricci, Melli, Tarczewski.

Parte bene l’Olimpia Milano, concentrata e con i ritmi più bassi preferiti. Il piano partita di Messina è chiaro, attaccare il più possibile un difensore “debole” come Shved e questo funziona bene. Milano soffre sotto canestro Nikola Milutinov, ma è l’unico problema di un primo quarto spumeggiante. Tanti protagonisti per l’Olimpia ma le mani cale che spingono il vantaggio oltre la doppia cifra sono quelle di Devon Hall e Troy Daniels. Fatica tantissimo il CSKA in questo primo quarto, mai a suo agio in attacco e in difficoltà contro la rotazione ottimale della palla della squadra milanese. +13 Olimpia dopo 10 minuti di gioco.

Continua a giocare molto bene l’Olimpia, con il Chacho Rodriguez grande ex di giornata e super ispirato. Il CSKA prova a rimontare e lo fa spingendo forte a rimbalzo, grande punto debole della squadra di Ettore Messina. Milutinov prima e Bolomboy poi, creano numerosi grattacapi al pitturato milanese, in particolare a Tarczewski subito caricato di 3 falli. Si inceppa l’attacco dell’Olimpia Milano, grazie anche ad una qualità difensiva importante degli uomini di Itoudis. Iffe Lundberg è l’uomo in più in attacco, sfruttando anche i minuti e lo spazio dovuti dall’assenza di Daniel Hackett. Milano soffre, sbanda ma regge e con Hines e una poderosa schiacciata di Kell, l’Olimpia va all’intervallo sul +5.

EuroLeague.net

La schiacciata sul finale del quarto precedente, ha gasato terribilmente Trey Kell. L’ex Varese ha un super impatto in questo quarto, difendendo alla grande e trovando sempre la soluzione giusta in attacco. I russi cercano di sfruttare i centimetri nel pitturato con Shengelia e Milutinov, ma l’Olimpia è bravissima a reggere in particolare con un Kyle Hines monumentale. Milano concede solo 11 punti nel terzo quarto ed è nuovamente avanti di 9 punti, un vantaggio meritatissimo.

Milano inizia fortissimo l’ultimo quarto, con Rodriguez ad inventare e Troy Daniels a colpire da 3 punti. Il CSKA sbanda paurosamente e rischia di crollare, oltre i 15 punti di scarto con 7 minuti da giocare. Devon Hall è super cinico e perfetto nelle scelte offensive, altro grande protagonista di un Olimpia Milano di altissimo livello stasera a Mosca. Grandi problemi in attacco per il CSKA che soffre terribilmente le assenze di Clyburn e Hackett, affidandosi tanto e troppo agli isolamenti 1 vs 1. Nel finale Milano gestisce molto bene il vantaggio accumulato, rimanendo concentratissima in difesa, non concedendo canestri facili ai russi. L’OLIMPIA MILANO ESPUGNA MOSCA! Vittoria che è super importante perché porta gli scontri diretti sul 2-0, fondamentale in vista della volata Playoffs.

CSKA MOSCA – OLIMPIA MILANO 57-67 (10-23, 25-17, 11-15, 11-12)

MVP BasketInside: Kyle Hines

CSKA MOSCA: Lundberg 15, Bolomboy 7, Khomenko 2, Ukhov 2, Ivlev, Voigtmann 2, Shengelia 13, Lopatin, Milutinov 4, Grigonis 5, Kurbanov 3, Shved 4. All: Dimitris Itoudis.

OLIMPIA MILANO: Kell 9, Melli, Rodriguez 7, Tarczewski, Ricci 5, Biligha, Hall 13, Delaney 7, Daniels 13, Alviti, Hines 12, Bentil 1. All: Ettore Messina.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here