EuroLega, 24ª giornata: Asse Shved-Jerebko, il Khimki torna a vincere con la Stella Rossa

EuroLega, 24ª giornata: Asse Shved-Jerebko, il Khimki torna a vincere con la Stella Rossa

Il Khimki Moscow Region argina la crisi e batte il team di Belgrado 78-72. Intesa perfetta tra Shved e Jerebko, solido Booker. I serbi pagano le troppe palle perse, ma vanno vicini alla rimonta nel finale.

di Francesco Mecucci
shved khimki stella rossa

Nella 24ª giornata di EuroLega il Khimki Moscow Region torna al successo dopo tre sconfitte consecutive (e sette nelle ultime otto gare) battendo 78-72 la Stella Rossa Belgrado in una partita tutt’altro che spettacolare e andata avanti a strappi.

I padroni di casa hanno praticamente condotto sempre le danze, arrivando anche a 17 punti di vantaggio, salvo rischiare una rimonta negli ultimi minuti. Protagonisti Shved e Jerebko, rispettivamente 22 e 19 punti, oltre a un ottimo e solidissimo Booker (13), bravi sia nel trovarsi in pick and roll sia nel gestire con freddezza i possessi più delicati negli ultimi minuti.

Dall’altra parte una Stella Rossa piuttosto farraginosa, che paga le molte palle perse (21 contro le 13 del Khimki) e un attacco piuttosto asfittico, in cui ha brillato il solo Kevin Punter, top scorer del team serbo con 20 punti. In doppia cifra, oltre a lui, il solo Stimac (10).

Con questa vittoria, il Khimki aggancia la Stella Rossa in classifica al decimo posto, mantenendosi in corsa per inseguire un posto ai playoff, anche se, considerate le ambizioni iniziali, i gialloblu sono naturalmente molto indietro.

QUINTETTO KHIMKI: Shved, Zaytsev, Timma, Monia, Booker.
QUINTETTO STELLA ROSSA: Brown, Lazic, Dobric, Simanic, Ojo.

PRIMO QUARTO. Lo 0-5 firmato Lazic e Dobric con cui la Stella Rossa apre le danze si palesa alquanto illusorio. Per reagire, infatti, il Khimki si affida nell’immediato alla concretezza sotto le plance di Booker, autore dei primi punti dei padroni di casa, per poi, riequilibrato il punteggio e operato il sorpasso con tripla di Timma, inserire Jerebko che segna subito 6 punti consecutivi, ben imbeccato da uno Shved che aumenta progressivamente i giri del motore. Nel finale di frazione emerge Vialtsev con altri 6 punti, con i russi che fuggono sul 28-18.

SECONDO QUARTO. Un lungo susseguirsi di errori e palle perse da entrambe le squadre impedisce loro di segnare canestri su azione per almeno metà periodo. Solo grazie a un 4/5 ai liberi di Jovic il Khimki allunga a +14 (32-18). Per disincagliarsi, gli ospiti devono attendere ben 4’25” con Stimac da sotto, mentre il Khimki riesce a segnare in movimento solo con Booker dopo 5’17” per il 36-20. Il gioco torna alla normalità con Jerebko che dall’arco firma il +17 (39-22). La Stella Rossa riduce il divario con due triple di Punter in chiusura di quarto, ma c’è tempo per una tripla di un ottimo Booker prima dell’intervallo (48-36). Pesano per i serbi le 16 palle perse contro le 5 dei russi.

TERZO QUARTO. Shved apre con la tripla del 51-36, poi il canestro torna ad essere stregato, però più per il Khimki. La Stella Rossa, infatti, trascinata da Lazic e Brown, piazza un parziale di 0-10 riavvicinandosi a -5 (51-46). A ricacciarla indietro è ancora una volta Shved colpendo dall’arco a 5′ dalla sirena, subito imitato da Jerebko e Timma. In particolare, è lo svedese ex Biella e Golden State che imperversa in area come una lama nel formaggio, capitalizzando tagli e pick and roll giocati con il faro Shved. Dopo aver riportato i suoi a +15, il terzo quarto termina 64-51.

QUARTO QUARTO. L’ultimo periodo si apre con quattro punti di Gist che riportano a -9 la squadra di coach Sakota (66-57). Nel momento più delicato, è ancora Shved a dimostrare grande freddezza, mettendo a segno una tripla di notevole peso specifico con 6’35” da giocare: il colpo vale il 71-59 per la squadra di coach Kurtinaitis, che mantengono un importante divario e quando il tabellone recita 76-63 con meno di 3′ rimasti, i giochi sembrano ormai fatti. Invece pian piano, sfruttando alcuni errori del Khimki, i serbi si riavvicinano pericolosamente. A 20″ dalla fine, sul 76-69, Jerebko commette un inutile fallo su Punter mentre si accingeva a tirare da tre. L’ex virtussino infila tutti e tre i liberi per il 76-72 ma il tempo è troppo poco per concretizzare un’improbabile rimonta.

KHIMKI MOSCOW REGION – STELLA ROSSA BELGRADO 78-72 (28-18, 48-36, 64-51)

TABELLINO KHIMKI: Shved 22, Kramer dnp, Booker 13, Timma 6, Zaytsev 5, Vialtsev 6, Desiatnikov dnp, Jerebko 19, Monia 3, Jovic 4, Barashkov dnp. All. Kurtinaitis
TABELLINO STELLA ROSSA: Punter 20, Brown 6, Perperoglou 2, Davidovac 5, Lazic 7, Dobric 9, Gist 6, Jagovic-Kuridza 2, Jenkins, Simanic 3, Ojo 2, Stimac 10. All. Sakota

PARZIALI: 28-18; 20-18; 16-15; 14-21

BASKETINSIDE MVP: Alexey Shved

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy