EuroLega, 25ª giornata: Il Baskonia passeggia sulle macerie del Khimki. Nessun problema per Polonara e compagni a Mosca

Agevole vittoria dei baschi, che vincono senza alcun problema in casa del Khimki.

di Matteo Andreani, @matty_vanpersie

Appuntamento sulla carta facile per Achille Polonara e il suo Baskonia in questa serata di EuroLega, contro un Khimki ridotto ai minimi termini. I russi, alle prese con problemi sportivi ed economici, si aggrappano ad Alexey Shved per salvare l’orgoglio, in una Regular Season già praticamente compromessa. Mentre il Baskonia cerca due punti importanti per la lotta Playoffs.

QUINTETTO KHIMKI MOSCOW: Shved, Bertans, Zaytsev, Monia, Mickey.

QUINTETTO BASKONIA VITORIA: Henry, Sedekerskis, Giedraitis, Polonara, Fall.

Parte fortissimo il Baskonia, cercando di mettere in chiaro sin da subito l’andamento della partita. I baschi dominano sotto canestro con Fall, sfruttando le enormi lacune nel pitturato del Khimki. Il Khimki rientra, ma lo fa solo per pochi minuti, dato che Polonara e compagni piazzano un altro importante allungo nel finale di quarto. Pierria Henry è il faro di questa squadra, già a quota 6 assist e protagonista del +10 basco. Si accende Alexey Shved nella seconda frazione. La stella russa vede il canestro a ripetizione e in un amen è a quota 16 punti e soprattutto il Khimki è di nuovo attaccato nel punteggio. Ma l’illusione dura poco, perché il Baskonia ripreme sul pedale dell’acceleratore. Fall continua a dominare sotto canestro, Henry in cabina di regia e anche grazie alle solide prestazioni di Sedekerskis e Polonara. Al riposo lungo, è di nuovo Baskonia +10.

Gettyimages

Al rientro in campo, il Baskonia continua a comandare nel punteggio, sempre sopra la doppia cifra di vantaggio ma mai in piena fuga e sempre con un minimo di speranza di rientrare da parte del Khimki. Molto bene Zoran Dragic, sempre molto utile in tutti gli aspetti del gioco. Sedekerskis conferma il buon primo tempo, raggiungendo già la doppia cifra dopo 3 quarti. A 10 minuti dal termine, il Baskonia controlla sul +14 contro un Khimki in netta difficoltà (sia dentro che fuori dal campo).

Nell’ultimo quarto, il Khimki molla definitivamente, come spesso è accaduto in questa EuroLega, lasciando dilagare il Baskonia. I russi, ad eccezione di Shved (doppia doppia da 16 e 10 ma 0 punti nel secondo tempo) e Mickey, sono pochissima roba. I baschi vincono senza faticare, ottenendo due punti molto preziosi per la rincorsa Playoffs, più accesa che mai.  Il Khimki, come già detto, è una squadra in estrema difficoltà. I rumors sui problemi economici di sicuro non hanno aiutato in una stagione disastrosa anche dal punto di vista sportivo.

 

KHIMKI MOSCOW – BASKONIA VITORIA 67-89 (14-24, 23-23, 20-24, 10-18)

MVP BasketInside: Youssoupha Fall.

KHIMKI MOSCOW: Shved 16 (10 assist), Timma 3, Karasev 6, Zaytsev 8, Vialtsev 11, Kadoshnikov 2, Monia 6, Ponkrashov 2, Odinokov, Voronov, Bertans, Mickey 13. All: Maltsev.

BASKONIA VITORIA: Raieste 2, Vildoza 13, Jekiri 2, Henry 2, Sedekerskis 11, Diop, Fall 14, Peters 11, Dragic 13, Giedraitis 13, Polonara 7, Kurucs 1. All: Ivanovic.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy