EuroLega, 25ª giornata: turbo Zalgiris nella ripresa, il Baskonia si spegne e cede in casa

Vittoria importante dei baltici, che nei secondi 20′ subiscono solo 25 punti rimontando e costringendo il Baskonia alla resa.

di Gabriele Leslie Giudice

KIROLBET BASKONIA 60-74 ZALGIRIS KAUNAS (17-13, 18-17, 10-21, 15-23)

Lo Zalgiris centra la 7° vittoria nelle ultime 10 partite con un grande secondo tempo che costringe il Baskonia alla resa. I baschi approcciano con più fluidità e cercando di condurre (17-13 al 10′), approfittando anche delle molte palle perse dei lituani, che in attacco sembrano bloccati e limitano i danni trovando l’intervallo sotto di 5 lunghezze ma con appena 30 punti a referto (35-30). Nella ripresa lo Zalgiris cambia volto, trovando una difesa di alto livello (25 punti concessi al Baskonia nei secondi 20′, con 1\11 da 3) e un attacco più efficace, mentre i padroni di casa non riescono a rimettersi in moto e subiscono prima il sorpasso dettato dalla tripla di Walkup, e poi il parziale di 11-0 a cavallo tra terzo e quarto quarto che li costringe allo svantaggio in doppia cifra. Christon e Shengelia – tra i migliori degli uomini di Ivanovic – non vogliono arrendersi ma lo Zalgiris è solido e non concede nulla più che un -9, festeggiando alla sirena una vittoria che è un’altra razione di consapevolezza per una squadra che sembrava essersi smarrita ma da qualche tempo sta tornando a volare.

Cronaca: l’avvio di partita è piuttosto contratto, con il gioco spezzettato a causa dei falli e delle molte palle perse da ambo le parti. Nella parte centrale del quarto il Baskonia prova ad aprire il gas trovando il +8 (17-9), sfruttando il buon impatto della panchina e l’attività difensiva di Polonara. E’ proprio la stoppata su Hayes dell’ex Sassari a permettere ai baschi di chiudere a +4 il primo quarto (17-13). Lo Zalgiris appare più sciolto nel secondo quarto e riesce a produrre maggiomente in attacco, impattando la partita sul 21-21 con il mini parziale di 4-0 condotto da Landale e Ulanovas. Due triple di Christon spingono il Baskonia a +6 (29-23), lo Zalgiris con grande tenacia reagisce con la tripla di Ulanovas e 4 punti di Geben, che danno al contropiede chiuso da Shengelia la possibilità al Baskonia di andare all’intervallo con 5 lunghezze di vantaggio (35-30). Il Baskonia riesce a far valere a tratti la maggiore stazza e la possibilità di poter cambiare su più ruoli in difesa, ma fatica a convertire in attacco e lascia prendere fiducia ai baltici, che costruiscono un parziale di 7-0 abile a dargli il vantaggio con la tripla di Walkup (39-40). Christon e Shengelia si caricano i baschi sulle spalle rispondendo colpo su colpo e avviando un botta e risposta che nelle ultime battute del terzo quarto sorride nuovamente allo Zalgiris, più aggressivo in difesa e pratico in attacco, e guidato dai punti di Lekavicius e Walkup a +6 (45-51) all’alba dell’ultimo quarto di gioco. Hayes e la tripla di K.C. Rivers allungano il parziale dello Zalgiris – al momento di 11-0 – dando il +11 agli ospiti (45-56), che costringe Ivanovic a chiedere il timeout. Christon rompe il parziale dello Zalgiris trovando la terza tripla di serata (48-56), ma l’inerzia della partita è ancora degli ospiti, a +12 (50-62) a metà dell’ultimo parziale con la tripla di Lekavicius. Il Baskonia prova ad alzare il ritmo cercando la rimonta, Henry trova la tripla del -9 (53-62) ma lo Zalgiris è mortifero nel rispondere immediatamente, con la tripla di Walkup e la correzione offensiva di Lekavicius, avvicinandosi possesso dopo possesso alla meta. Henry trova il 2+1 (56-69) ma a 1’52” dall’ultima sirena lo Zalgiris è già troppo lontano. Il finale arriva sul 60-74.

KIROLBET BASKONIA: Christon 17, Henry 6, Janning 3, Diop 4, Garcia, Fall 2, Shengelia 12, Dragic 2, Shields 4, Polonara 6, Eric 4.

ZALGIRIS KAUNAS: Walkup 8, Rivers 3, Lekavicius 13, Hayes 8, Jankunas, Milaknis 7, Geben 7, Leday 11, Landale 2, Ulanovas 15.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy