EuroLega, 26ª giornata: Lundberg non fa il miracolo questa volta, il Monaco vola a +16 e poi contiene la rimonta Virtus Bologna nel 2° tempo

0
Virtus Bologna Monaco
VIrtus Bologna Twitter

La Virtus Bologna ospita l’AS Monaco in un importantissimo e delicatissimo turno di EuroLega, prima dello stop per le coppe nazionali e la finestra FIBA. Mike James, alla ricerca delle record all-time di punti in EuroLega, è il punto di riferimento di un Monaco determinato ad ambire al trofeo assoluto.

QUINTETTO VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA: Hackett, Belinelli, Cordinier, Shengelia, Dunston.

QUINTETTO AS MONACO: James, Loyd, Diallo, Brown, Motiejunas.

Inizio di partita molto piacevole, con le due squadre che hanno negli attacchi il punto forte rispetto alle difese in questo inizio. L’attacco del Monaco gira subito bene con il duo James – Motiejunas a far male alla difesa virtussina. La Virtus litiga con il canestro dalla lunga distanza, nonostante i buoni tiri presi e soffre aggrappandosi al talento di Toko Shengelia, sempre più in forma dopo l’infortunio subito. Un Mike James perfettamente sotto controllo è la chiave del vantaggio Monaco dopo 10 minuti di gioco, +5.

Il secondo quarto è Jordan Loyd show. L’ex Zenit segna in tutte le maniere, dando un’ampia visione del suo talento offensivo, ma in particolare è il massimo vantaggio Monaco sul +10. La Virtus Bologna prova a scuotersi ma fatica troppo in attacco, non trovando quasi mai canestri facili mentre è l’esatto opposto per i monegaschi, bravissimi a segnare con le guardie onfire. Jordan Loyd tocca quota 17 punti, come il massimo vantaggio raggiunto da Monaco, in pieno controllo della partita. Nel momento di massima difficoltà Virtus, arriva Marco Belinelli a dare speranza e a ridurre lo svantaggio. Grazie all’ex NBA, unico in doppia cifra per i padroni di casa, all’intervallo è “solo” -10 per la Virtus Bologna.

Entra in campo in modo completamente diverso la Virtus, con maggiore aggressività e con un Belinelli che segna da 3 per un parziale di 6-0 ad aprire il secondo tempo. Contatti e trash talking anche tra ex compagni come tra Hackett e James, ma partita decisamente più intensa e bella con una Virtus che finalmente fa vedere quanto è stata in grado di mostrare sin qui in questa EuroLega. Grande rimonta della Virtus, in un amen di nuovo ad un possesso di distanza. Poi però, complice forse un pò la stanchezza e un pò di troppa frenesia, la Virtus subisce un nuovo parziale del Monaco, complice un grande lavoro a rimbalzo d’attacco degli ospiti. +6 Monaco a 10 minuti dal termine.

Gioco da 4 punti di Mickey e canestrone di Lundberg per una Virtus immediatamente di nuovo attaccata al Monaco. Difficoltà? Che problemi ci sono quando c’è un Jordan Loyd così stellare per il Monaco. L’americano segna una tripla in step back sulla sirena, riportando a 2 possessi di vantaggio la sua squadra. Importantissimo il lavoro di un grande ex di giornata, Mam Jaiteh, protagonista indiscusso sotto canestro in questo secondo tempo. Tornano Hackett e Cordinier, aumenta l’intensità difensiva e cosa più importante, è parità a 6 minuti dal termine. Complice i falli di Shengelia, entra in campo Polonara ed è subito importantissimo sia dentro che fuori l’area, con una tripla che vale il sorpasso Virtus. Mike James decide che è ora di mettersi in proprio, segnando alcuni canestri di elevata difficoltà per il controsorpasso Monaco. Momento delicatissimo della partita e tanto spettacolo. A Mike James risponde Marco Belinelli, di nuovo in campo dopo il riposo e autore di una tripla senza senso per il pareggio Virtus. Mike James segna una tripla folle da MVP ma Toko Shengelia segna dai liberi, concessi troppi facilmente da Diallo. Che finale! Nel minuto finale, sbagliano prima Lundberg poi James, la Virtus così è sul -1 con 29 secondi da giocare. Ottimo tiro costruito con Lundberg, ma il ferro lo sputa. John Brown dalla lunetta fa 1 su 2 a 8 secondi dalla fine per il +2. La Virtus Bologna nell’ultima azione si affida nuovamente a Lundberg, ma la tripla è forzata e sbagliata.

Vince il Monaco, in una grande partita, contenendo la furiosa rimonta della Virtus Bologna nel secondo tempo in una partita clima Playoffs.

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA – AS MONACO 78-81 (16-21, 19-24, 19-15, 24-21)

MVP BasketInside: M.James

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA: Belinelli 21, Lundberg 15, Shengelia 12, Mickey 10, Cordinier 7, Dunston 5, Polonara 5, Dobric 2, Pajola 1, Abass, Hackett, Zizic.

AS MONACO: Loyd 24, James 21, Okobo 9, Diallo 8, Jaiteh 6, Blossomgame 5, Motiejunas 4, Hall 2, Brown 1.