EuroLega, 26ª giornata: un grande primo tempo lancia il Maccabi. CSKA sconfitto

0

Colpo del Maccabi Tel Aviv contro il CSKA Mosca. Alla Menorah Mivtachim Arena i gialli di Sfairopoulos si riscattano dalla pessima prestazione di Monaco di Baviera di una settimana fa e sprigiona tutto il suo talento e potenziale offensivo mettendo alle corde i russi di Itoudis. Quarta vittoria nelle ultime cinque per gli israeliani che continuano a puntare la zona playoff lasciandosi ormai alle spalle la serie negativa di otto sconfitte consecutive. Il CSKA è in balia dei padroni di casa e rimedia la seconda sconfitta nelle ultime tre uscite tornando a perdere lontano da Mosca dopo due viaggi vincenti di fila.

L’inizio di partita è degli ospiti che partono subito con le triple di Grigonis, Ukhov e Hackett e si trovano avanti 3-11 dopo 3′ e mezzo con conseguente time out dei locali. La sospensione fa benissimo al Maccabi che parte di slancio e colma il divario grazie a Wilbekin che inizia la sua ottima serata. Al 7′ arriva il pareggio a quota 13 e subito dopo il primo vantaggio israeliano. Il Maccabi corre e chiude avanti 23-17 la prima frazione di gioco.
Il secondo quarto è la massima espressione del gioco dei gialli di Sfairopoulos. Wilbekin continua a colpire, la difesa toglie riferimenti all’avversario e il CSKA va in confusione. Parziale di 26-11 all’interno del quarto e l’intervallo arriva sul 49-28 con il tiro da tre sulla sirena di Wilbekin che torna negli spogliatoi con 14 punti e 4/5 da tre.
Grigonis e Bolomboy illudono il CSKA a inizio ripresa. I russi risalgono al -15 (49-34) ma poi subiscono la risposta del Maccabi che riesce a gestire il gap acquisito e mantenerlo inalterato fino alla fine del terzo periodo (67-46). Nell’ultimo periodo c’è un nuovo tentativo del CSKA che in apertura va fino al -11 (67-76) prima che Cohen ed Evans riescano a dare nuovo slancio al Maccabi che torna con l’inerzia in mano adesso grazie anche alla grande presenza di Zizic sotto i tabelloni. Il lungo croato segna sei punti nei minuti finali per un Maccabi che arriva con 11 punti di scarto all’ultimo minuto. Hackett segna la tripla prima di uscire per falli, Wilbekin mette i liberi della sicurezza della vittoria certificata poi dall’ultimo jolly della serata di Ante Zizic. Finale 84-75 e vittoria piena di speranza per il Maccabi.

Maccabi Playtika Tel Aviv-Cska Moscow 84-75 (23-17, 49-28, 67-46)
Maccabi Playtika Tel Aviv:
Wilbekin 23, Evans 11, Caloiaro 4, Williams, Reynolds 9, Sorkin, Brandwein, Di Bartolomeo 10, Thomas 7, Blayzer, Cohen 6, Zizic 14. Coach: Sfairopoulos
Cska Moscow: Lundberg 17, Bolomboy 6, Khomenko 1, Ukhov 6, Ivlev, Hackett 9, Antonov 5, Lopatin, Milutinov 12, Grigonis 10, Kurbanov 5, Shved 4. Coach Itoudis.