EuroLega 27° giornata: Olympiacos perfetto, riprende a correre. Bayern, per i playoff ora è dura

EuroLega 27° giornata: Olympiacos perfetto, riprende a correre. Bayern, per i playoff ora è dura

Vittoria di capitale importanza per i greci nella corsa playoff.

di Fabio Rusconi

La sfida playoff del Peace & Frendship Stadium va all’Olympiacos. I ragazzi di Blatt non sbagliano una partita di grande importanza in chiave playoff, battendo e inguaiando il Bayern e lasciandosi alle spalle le polemiche causate dal derby contro il Panathinaikos non giocato in patria proprio per scelta della squadra del Pireo. Contesa mai realmente in discussione, con i greci bravi a giocare ad alti ritmi fin da subito, adattando il proprio gioco all’avversario e imponendo transizioni veloci che hanno messo in difficoltà i viaggianti. Da contraltare c’è la prestazione insufficiente del Bayern, che incappa in una serata pessina al tiro, imprecisa nella gestione della palla e di grande sofferenza al ferro, lasciando molti punti facili in post basso agli avversari. L’assenza di Spanoulis invece non pesa ai biancorossi di casa, che si aggrappano a un Milutinov quasi perfetto al tiro e au super-Leday: vittoria confezionata e Olympiacos che ora si mette in attesa di Milano e della sfida playoff tra Baskonia e Panathinaikos di domani sera.

Tanti errori e palloni persi nei primi 5′, con il Bayern che è protagonista di un avvio freddissimo da soli due punti. L’Olympiacos soffre anch’essa la difesa bavarese, ma si porta sul +6 (8-2). Il Bayern non segna mai, perde 4 palloni nei primi 5′ di gioco e soffre l’azione di Milutinov nel pitturato. Il centro serbo segna altri due canestri, alla festa si aggiunge anche Printezis e il parziale dei locali è di 10-0 a portarsi sul massimo vantaggio +10 (14-2 al 7′). Bayern parte 3/13 dal campo, segnando gli ultimi due canestri del primo quarto e chiudendolo a -10 (20-10). Coach Radonjic rispolvera Williams, Booker e Jovic e apre il secondo quarto con due triple consecutive a rifarsi sotto a -4. L’Olympiacos reagisce, aggrappandosi a un Milutinov che segna i suoi primi sette tiri per 14 punti: è lui a ispirare il parziale (10-0) con cui i greci respingono l’assalto Bayern e volano a +14 (30-16 al 13′). E’ il massimo vantaggio, ritoccato a +16 subito dopo il timeout chiamato immediatamente dai tedeschi. Il Bayern muove poco la palla e resta in partita solo a canestri da tre l’arco molto forzati di Koponen: il finlandese ne mette due di fila, al quale si aggiunge il jumper di Williams, che alimentano la folata dei viaggianti, rimettendoli sul -10 (34-24 al 17′). Ma ancora una volta l’Olympiacos è bravo a ricompattarsi, iniziando, a differenza degli avversari, a produrre punti dalle proprie palle recuperate: 16-7 il parziale biancorosso, con i canestri di un Weber convincente e un Leday chirurgico, aiutati dal gran lavoro a rimbalzo e in difesa di Milutinov. Il +19 è solo una logica conseguenza, si va al riposo sul 50-31: per i greci partita in ghiaccio.

La tripla di Weber allarga ulteriormente il gap tra le squadre a inizio ripresa. Prova però a scuotersi il Bayern, sorretto da Booker e dal miglior Koponen in stagione fin qui: break 9-2 e Bayern che rientra a -15 (55-40 al 23′). I tedeschi rosicchiano punti fino al -13 (57-44), dando speranze di rimonta che però si rivelano presto vane: i ragazzi di Blatt infatti si ricompattano in difesa e esplodono con un 14-0 fulmineo guidato da un Leday tuttofare e scatenato. Così l’Olympiacos si ritrova al massimo vantaggio +27 (71-44). Mai realmente in partita il Bayern, che nel giro di pochi possessi si ritrova definitivamente fuori dai giochi. Al 30′ è 72-48, con un terzo quarto ottimo per i padroni di casa soprattutto in difesa, favorito anche dalla serata offensiva da dimenticare per i tedeschi. Quarto periodo di pura accademia: il Bayern riesce a rientrare fino al -15 ma è ampiamente troppo tardi per sperare in una rimonta, che si arena sull’ultima sirena e sul punteggio di 89-69

OLYMPIACOS PIREO VS FC BAYERN MONACO 89-69 (20-10; 50-31; 72-48)

OLYMPIACOS: Weber 12, Williams-Goss 6, Papanikolau 5, Printezis 11, Milutinov 20 (Toupane 3, Vezenkov 0, Mantzaris 8, Bogris 0, Leday 23, Pokusevski 1). All: Blatt

BAYERN: Lo 2, Lucic 6, Dedovic 10, Radosevic 2, Barthel 7 (Dangubic 2, Hobbs 0, Koponen 15, Amaize 6, Jovic 1, Williams 5, Booker 13). All: Radonjic

MVP BASKETINSIDE: Nikola Milutinov

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy