EuroLega, 27ª giornata: Olimpia, a Lyon è notte fonda. L’Asvel vince e contiene la disperata rimonta nel finale di Milano

0
Asvel Olimpia Milano
Olimpia Milano Twitter

L’Olimpia Milano affronta l’Asvel Villeurbanne in Francia, in piena emergenza infortuni. L’ultima assenza, importantissima, è quella di Nikola Mirotic.

ASVEL VILLEURBANNE: Lee, Jackson, Lighty, Ndiaye, Lauvergne.

OLIMPIA MILANO: Lo, McGruder, Shields, Voigtmann, Melli.

Inizio che vede i due attacchi migliori delle difese, con canestri facili sia per i francesi che per l’Olimpia Milano, senza un vero padrone dell’incontro. L’Olimpia soffre il Pick and Roll tra Lee e Lauvergne, in particolare la fantasia del play dei francesi bravo sempre a trovare il big man ex Spurs. Shavon Shields non è praticamente coinvolto in attacco e con l’ingresso delle panchine arriva il parziale Asvel. Nando De Colo, al rientro dopo l’infortunio al polpaccio, mette ripetutamente in difficoltà la difesa milanese che ha inoltre numerosi problemi in attacco. Il risultato è un 22-13 per l’Asvel dopo 10 minuti di gioco.

Inizia bene il secondo quarto dell’Olimpia con un Rodney McGruder molto ispirato in attacco e fattore in difesa. Milano con fatica recupera, giocando una buona pallacanestro e arrivando a -2, ma l’Asvel improvvisamente piazza un nuovo importante parziale. De Colo, l’ex Luwawu-Cabarrot e un Lauvergne perfetto fanno risprofondare l’Olimpia sotto la doppia cifra di svantaggio. Percentuali altissime per l’Asvel, ai limiti della perfezione per i francesi. Nel finale di quarto, d’orgoglio l’Olimpia ci prova e ci riesce grazie a due triple di Devon Hall, bravo a trovare punti che danno ossigeno alla squadra di casa e soprattutto riducono lo scarto a 4 punti in favore dei francesi dell’Asvel.

Tanta deconcentrazione e palle perse banali per l’Olimpia Milano che invece di recuperare, sprofonda a -17, sovrastata dalla maggiore energia dell’Asvel Villeurbanne. Simbolo di questa partita è Noam Yaacov. Il play di passaporto danese segna da 2 e da 3, prende rimbalzi ed è un grande carico d’energia per l’Asvel. L’Olimpia Milano è solo Devon Hall, unico giocatore ispirato in fase offensiva. L’Asvel ha creato un vantaggio importante, vantaggio che i francesi cercano di gestire nei minuti finali. Disperato tentativo di rimonta di Milano, che solo di cuore e orgoglio arriva a -3. Incredibile possesso per pareggiare a 14 secondi dal termine per l’Olimpia Milano.

Bruttissimo KO per l’Olimpia Milano in un finale di stagione in cui è fondamentale ottenere più vittorie possibili per credere ancora nei Playoffs di EuroLega.

ASVEL VILLEURBANNE – OLIMPIA MILANO 81-77 (22-13, 17-22, 23-21, 19-21)

MVP BasketInside: J.Lauvergne

ASVEL VILLEUBANNE: Lauvergne 17, De Colo 13, Scott 12, Ndiaye 9, Yaacov 9, Luwawu-Cabarrot 7, Lee 5, Kahudi 4, Lighty 3, Jackson.

OLIMPIA MILANO: Hall 19, Lo 15, Hines 11, McGruder 9, Shields 9, Voigtmann 6, Melli 4, Ricci 4, Bortolani, Poythress.