EuroLega, 27ª giornata: un brutto Fenerbahce vince e respinge l’assalto della Stella Rossa

EuroLega, 27ª giornata: un brutto Fenerbahce vince e respinge l’assalto della Stella Rossa

Soffre tantissimo la squadra di Obradovic, ma porta a casa una preziosissima vittoria in chiave Playoffs.

di Matteo Andreani, @matty_vanpersie

Fenerbahce contro Stella Rossa in questo mercoledì sera di EuroLega ad Istanbul. Gli uomini di Obradovic continuano l’inseguimento ai Playoffs, mentre i serbi cercano uno sgambetto clamoroso contro il  Coach serbo.

QUINTETTO FENERBAHÇE ISTANBUL: Westermann, Mahmutoglu, Datome, Thomas, Lauvergne.

QUINTETTO STELLA ROSSA: Brown, Baron, Lazic, Jagodic-Kuridza, Stimac.

PRIMO QUARTO:

Parte forte il Fener, sotto il segno di Melih Mahmutoglu e del gioco di squadra. Il capitano del Fener è il solito cecchino dalla lunga distanza. Obradovic cerca di coinvolgere l’intera squadra, con circolazione di palla e movimento continuo nell’attacco turco. Come stranamente ci ha abituato quest’anno, calo di concentrazione del Fener. La Stella Rossa ne approfitta e torna sotto nel punteggio. Ottimo impatto di Jagodic-Kuridza e di Kevin Punter dalla panchina. Il buzzer dell’ex Virtus vale il -2 Stella Rossa dopo 10 minuti di gioco.

SECONDO QUARTO:

Secondo quarto, stessa trama dei 10 minuti precedenti. Fenerbahçe che prova a fuggire, Stella Rossa che reagisce e rimane attaccata nel punteggio. I turchi alternano momenti di buon basket, con un’ottima circolazione di palla, a momenti in cui fanno errori talmente banali da non sembrare un Fenerbahçe di Obradovic. Derrick Williams soffre in fase difensiva, ma in attacco è uno dei top in Europa. Triple, attacco in penetrazione e tutto il repertorio per l’ex Bayern. Ma per l’ennesima volta, il tentativo di fuga dei turchi è respinto dai serbi, anche grazie ad errori banali della squadra di casa. A dimostrazione di quanto appena detto, Nikola Kalinic commette un banale fallo su tiro da 3 punti a meno di un secondo dal termine su Billy Baron, regalando così 3 facili punti all’americano. A metà partita, il punteggio recita 41-37 in favore del Fener.

TERZO QUARTO:

Il Fenerbahçe entra in campo e sembra la brutta copia di se stesso. I turchi non segnano mai nei primi 5 minuti di gioco, facendo una fatica tremenda in attacco e concedendo punti facili in difesa. La Stella Rossa ne approfitta, ma non al massimo. I serbi rimettono il naso avanti, grazie ad un positivo Lorenzo Brown, ma sprecano alcune ottime occasioni per aumentare il divario. Equilibrio in campo, con ancora tutto da decidere con 10 minuti da giocare.

ULTIMO QUARTO:

Gli uomini di Obradovic partono bene, si riportano avanti nel punteggio, nonostante le fatiche in attacco. La Stella Rossa sbanda, ma reagisce con Kevin Punter, uomo dai canestri importanti. L’ex Virtus e Olympiacos segna 5 punti in fila, nel momento di massima difficoltà per la squadra di Belgrado e riporta avanti i biancorossi. A pochi minuti dal termine, grandissimo equilibrio. Gli ospiti dominano a rimbalzo, specialmente quello offensivo, avendo così a disposizione molti extrapossessi. Nel finale tantissimi errori da entrambe le parti, ma Nikola Kalinic è il protagonista decisivo. Il tiro dalla lunga distanza (con un piede sulla linea) del serbo del Fenerbahçe vale il +3 a 50 secondi dal termine. Due errori per parte, prima di Lorenzo Brown e poi di Nando De Colo. 11 secondi al termine, con la Stella Rossa che ha il possesso per il possibile pareggio.

 

FENERBAHÇE ISTANBUL – STELLA ROSSA 66-63 (22-20, 19-17, 10-14, 15-12)

MVP BasketInside – Nikola Kalinic.

 

FENERBAHÇE ISTANBUL: Westermann 2, Mahmutoglu 6, Kalinic 4, Biberovic, De Colo 2, Williams 9, Thomas 2, Vesely 2, Muhammed 6, Duverioglu, Datome 5, Lauvergne 3. All: Obradovic.

STELLA ROSSA: Punter 5, Brown 4, Perperoglou 8, Davidovac 3, Lazic 2, Baron 3, Gist 4, Lucas, Jagodic-Kuridza 6, Simanic, Ojo, Stimac 2. All: Gavrilovic.

 

PROGRESSIVI: 22-20, 41-37, 51-51.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy