EuroLega 28° giornata: Il Bayern si complica la vita ma manda ko il Barcelona sulla sirena

EuroLega 28° giornata: Il Bayern si complica la vita ma manda ko il Barcelona sulla sirena

I bavaresi tengono accesso un lumicino di speranza nella corsa playoff.

di Fabio Rusconi

Si incarnano in Petteri Koponen le speranze playoff del Bayern Monaco. In una partita giocata in maniera piuttosto opaca, i ragazzi di coach Radonjic strappano una vittoria che li tiene in vita nella corsa playoff. Lo fanno sulla sirena grazie a un jumper del finlandese, che firma un’altra ottima prova e aiuta i suoi a domare un Barcelona che per larghi tratti sembrava non potesse perdere. Fatale ai blaugrana è l’amnesia nella parte centrale del quarto periodo, che ha permesso al Bayern di rientrare, di gasarsi e di vincere, in una partita passata a rincorrere i catalani. Il Barcelona vede sfumare la rincorsa al quarto posto e quindi al fattore campo.

Ribas e Tomic aprono le ostilità ma la partenza è in totale equilibrio (5-5 al 4′). L’asse BookerLo produce buone giocate per i padroni di casa, ma il Barcelona è bravo a controllare il ritmo della sfida e a non mollare mai la leadership della contesa fino al 10′ (18-19). A inizio secondo quarto Williams dà finalmente il vantaggio ai tedeschi ma gli ospiti rispondono prontamente con un break 5-0 a riportarsi a +4 (20-24 al 13′). Barthel dalla lunetta riporta punti al Bayern ma la tripla di un Huertel molto positivo allarga il parziale citato in precedenza a 8-1 e fissa il nuovo massimo vantaggio catalano a +7 (21-28 al 15′). Timeout coach Radonjic. Il coach montenegrino ottiene una buona reazione dai suoi ragazzi, con Lucic, Dedovic e Barthel che guidano la riscossa siglando un parziale 7-0 per impattare il Barça a quota 28. Seguono minuti di puro equilibrio, anche se il Bayern trova punti solamente nel pitturato costruendo bene per Booker e Barthel. I ragazzi di Pesic sono comunque in partita e con i canestri di Blazic e Singleton chiudono il primo tempo sul +4 (32-36).

Il Bayern scende in campo nella ripresa con Williams in quintetto consapevole dell’importanza di questi ultimi 20′. Sono però i viaggianti ad aprire il quarto con un parziale 7-0 a volare in doppia cifra di vantaggio e a costringere nuovamente la panchina del Bayern a fermare il gioco (32-43 al 23′). I locali corrono ai ripari rispolverando un ottimo Booker. Ma è soprattutto in difesa che parte la riscossa bavarese: il Bayern concede solo due punti al Barcelona nella parte centrale del terzo periodo, rimontando fino al -3 grazie alle giocate del già menzionato Booker e di Koponen (42-45 al 27′). Si conferma però una partita fatta di strappi, e il Bayern ancora una volta si vede respinto dai blaugrana, che rischierano il quintetto titolare e con un allungo 7-0 si riportano a +10 (42-52). Negative fin qui le prestazioni di Jovic e Dedovic, ma nonostante ciò il Bayern non molla e, negli ultimi tesi minuti del terzo quarto, rosicchia qualche lunghezza fino al -7 (49-56). Ma è l’ennesima illusione per i tedeschi, troppo poco incisivi e creativi in attacco per sperare di infastidire i ragazzi di Pesic, che ritoccano il +11 in apertura di ultimo quarto (49-60). I catalani toccano anche il +12 ma si sveglia finalmente Jovic, che prima segna una tripla e poi con il grande assist in mezzo alle gambe del difensore fa segnare a Radosevic il nuovo -7 (56-63 al 34′). E’ l’inizio di un parziale che recita 14-0 per il Bayern, con la tripla del vantaggio griffata da Koponen (65-63 al 37′). Il Barcelona non riesce a trovare la via della retina, perdendo molti palloni, sulla falsariga del quarto precedente. Ma la reazione spagnola è dietro l’angolo con Claver, che segna due canestri per rimettere i suoi davanti e chiudere il parziale subito (65-67 al 38′). Ultimi minuti al cardiopalma: Booker pareggia la partita ma fallisce il libero del possibile sorpasso, il Barcelona ha la palla del ko due volte ma non riesce a segnare, e Lucic segna la bomba del vantaggio, la prima della sua partita (1/5 al termine). Impazzisce l’Audi Dome, è la tripla della speranza. Ma non è finita: il Barcelona si riporta a -1 dalla linea della carità, Dedovic fa 1/2 in lunetta ma Lucic commette un ingenuo fallo a rimbalzo,  che consente a Blazic di pareggiare la partita (71-71). Senza timeout e con pochi secondi da trascorrere prima del termine palla a Koponen, che disorienta lo stesso Blazic con un crossover e si alza dalla media per il jumper della vittoria! Stavolta sì, il Bayern ha vinto, rischiando non poco. Sarà difficile, quasi impossibile, ma il Bayern è ancora lì nella corsa playoff, e vince 73-71.

FC BAYERN MONACO VS FC BARCELONA LASSA 73-71 (18-19; 32-36; 49-56)

BAYERN: Jovic 10, Lucic 7, Dedovic 1, Radosevic 4, Barthel 9 (Lo 2, Williams 11, Booker 14, Koponen 14, Dangubic 0, Amaize 1, Hobbs n.e.). All: Radonjic

BARCELONA: Pangos 3, Ribas 10, Claver 7, Sigleton 12, Tomic 13 (Kuric 0, Oriola 3, Blazic 10, Huertel 13, Pustovyi 0, Smits 0). All: Pesic

MVP BASKETINSIDE: Petteri Koponen

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy