EuroLega, 28° giornata: Urlo CSKA, stende il Fenerbahce con un super Higgins

EuroLega, 28° giornata: Urlo CSKA, stende il Fenerbahce con un super Higgins

Lo scontro al vertice va ai russi, che però non riescono a ribaltare la differenza canestri.

di Fabio Rusconi

La partita delle partite, prima contro seconda, CSKA Mosca contro Fenerbahçe. Oggi si sfidano le due dominatrici della Regular Season in EuroLega, già sicure dello spot ai Playoffs con il fattore casa. Sarà una sfida “italiana” tra il CSKA di Daniel Hackett e il Fenerbahçe di Nicolò Melli e Luigi Datome. La vince l’ex Pesaro e Siena, che con il suo CSKA porta a casa il risultato grosso dimostrando grande forza mentale.

QUINTETTO CSKA MOSCA: Rodriguez, Higgins, Kurbanov, Bolomboy, Hunter.

QUINTETTO FENERBAHÇE: Ali, Guduric, Kalinic, Melli, Duverioglu.

É un inizio completamente targato Marko Guduric. Il serbo segna i primi 4 punti della partita, molto attivo nei schemi della squadra di Obradovic. Il Fenerbahçe sembra essere entrato in campo più aggressivo e concentrato. La difesa tutto campo dei turchi crea parecchi grattacapi ai padroni di casa, in particolare Ali Muhammed su Sergio Rodriguez, il quale lo segue come un vero fantasma per tutto il campo. Molto positivi in questo primo quarto Nikola Kalinic e il nostro Nicolò Melli, tatticamente perfetto come spesso accade per lui in questa serata. Riduce lo scarto Daniel Hackett per il CSKA, subito a segno con una tripla importantissima per i russi, molto in difficoltà nel trovare la via del canestro.

Che intensità e che ritmo in difesa per entrambe le squadre, ma in particolare per il Fenerbahçe! Itoudis non trova pace e dopo l’ennesimo ottimo inizio di quarto degli ospiti è costretto al timeout, con i turchi avanti di 6 punti. Ci pensa Will Clyburn! L’americano si carica la squadra sulle spalle e con due super schiacciate risponde al break del Fener. Ma il Fenerbahçe è una grandissima squadra, non subisce troppo il colpo e continua a giocare il suo basket. I turchi impostano il loro ritmo, difesa forte, nessun punto facile e grazie a questo è di nuovo +8. Ma gli ultimi minuti del secondo quarto sono interamente di marca CSKA. I russi sfruttano il blackout turco e piazzano un parziale firmato De Colo – Peters. Melli commette un antisportivo su De Colo, innervosendosi e regalando il primo vantaggio per la squadra di Itoudis al termine dei primi 20 minuti.

É un CSKA molto diverso, quello uscito dagli spogliatoi nel secondo tempo. Tanta intensità e maggiore convinzione in attacco. Sergio Rodriguez sale in cattedra e in un amen il CSKA vola a +7. Il Fenerbahçe resta attaccato con le unghie e con i denti, ma sembra in netta difficoltà in questo momento della partita. I russi non hanno fatto i conti con un Nikola Kalinic super. Grandissima partita dell’ala serba, super in entrambi i lati del campo. Clima Playoffs in questo big match, dove le difese hanno la meglio sugli attacchi e dove l’intensità la fa da padrone. A 10 minuti dal termine, c’è tantissimo equilibrio in una partita che fatica a trovare un padrone.

Quarto periodo caratterizzato dalle difese molto aggressive e dalle percentuali basse. 2-3 il parziale nei primi 5′ di gioco e il CSKA a metà frazione è avanti di 3 (54-51). Il Fenerbahce però non molla e trova il pareggio con una tripla assurda di Dixon, che per evitare il close-out di fatto appoggia a una mano alla tabella, ma da tre punti. E’ uno dei canestri più incredibili della stagione, ma che non scompone i locali che con Hackett e Higgins si riportano a due possessi di vantaggio con 2′ scarsi da giocare (73-69). Il Fener si aggrappa alle ritrovate percentuali da oltre l’arco, con Sloukas mette la tripla (4/5 nel quarto dopo aver tirato 2/18 fino a quel momento) per riavvicinarsi. Risponde Higgins di puro talento, ma Vesely risponde. Il CSKA non produce punti nell’attacco seguente e Clyburn spende un fallo ingenuo su Melli. L’ex Milano va in lunetta per il vantaggio ma fa solo 1/2 e a 40″ dalla fine le compagini sono pari (65-65). Palla ai russi, che costruiscono un buon tiro da tre per un Higgins caldissimo che va a bersaglio! E’ il canestro che decide il match, in cui il canestro di Sloukas setta il punteggio sul 70-68, permettendo così ai turchi di difendere la differenza canestri negli scontri diretti.

 

CSKA MOSCA – FENERBAHÇE ISTANBUL 70-68 (14-18, 22-17, 16-13)

MVP BASKETINSIDE: Cory Higgins

CSKA MOSCA: De Colo 5, Bolomboy 0, Peters 8, Ukhov 0, Antonov 0, Rodriguez 9, Clyburn 16, Higgins 15, Kurbanov 4, Hines 4, Hunter 4, Hackett 5. All: Itoudis.

FENERBAHÇE: Green 0, Melli 8, Vesely 10, Ali 15, Datome 6, Guduric 4, Sloukas 8, Kalinic 17, Duverioglu 0, Mahmutoglu 0, Biberovic n.e. Guler n.e.. All: Obradovic.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy