EuroLega, 28ª giornata: Baskonia, tutto facile con l’Alba Berlino. Vittoria e rincorsa playoff che prosegue

0
via euroleaguebasketball.net

Il Baskonia torna alla vittoria tra le mura amiche, rispettando il pronostico e superando agevolmente l’Alba Berlino. Sfida senza troppa storia, con i baschi che prendono subito il largo fin dai primi minuti di gioco, guidando la sfida per 40′ tondi. L’Alba ci prova, ma per evitare la quinta sconfitta consecutiva serve ben altro. I tedeschi cercano la reazione nei quarti centrali, ma la superiorità della formazione spagnola si vede in tutti gli aspetti del gioco, dall’esecuzione offensiva all’applicazione e intensità difensiva. MVP del match un ottimo Miller-Mcintyre da 14 punti e 10 assist, per 25 di valutazione, a regalare ai suoi un posto più solido per il play-in, ma anche una speranza di qualificazione diretta, seppur complessa.

Quintetto Baskonia: Howard, Miller-Mcintyre, Sedekerskis, Marinkovic, Kotsar

Quintetto Alba: Hermansson, Delow, Thomas, Wetzell, Thomas

Partenza importante dei padroni di casa, che aprono la sfida cn un break 10-2 ispirato da Kotsar. Thomas ferma il tentativo di fuga ma il Baskonia fa valere la sua maggior fisicità, soprattutto in difesa: l’Alba non riesce a trovare soluzioni offensive efficaci e sulla tripla di Miller-Mcintyre scivola a -12 (20-8). Massimo vantaggio ritoccato poco dopo dal Baskonia, con tre tiri liberi mandati a segno da Sedekerskis (23-10).

Baschi in controllo della gara anche nel secondo periodo, dove volano sul +18 (32-14) a metà quarto con il canestro dall’interno dell’area di Kotsar. Sembra tutto indirizzato ma i viaggianti non ci stanno, forzano qualche palla persa e iniziano a giocare in modo più sciolto in attacco, approfittando anche del calo alle percentuali dei locali. Il risultato è un bel parziale 20-8 prima della sirena di metà gara, a rimettere l’Alba sul binario giusto. Protagonisti gli uomini usciti dalla panchina, i quali danno un senso alla ripresa (42-34).

Ripresa che comincia con Berlino che imprime il massimo sforzo per cercare di ricucire il gap formatosi con gli avversari. I gialloblu arrivano nuovamente a -8 in svariate occasioni grazie ai punti messi a refertoda Wetzell, ma il Baskonia tiene in pugno il ritmo del match, non dando mai una reale possibilità di rientro ai rivali. I baschi tornano ad attaccare con convinzione, con Costello e Miller-Mcintyre protagonisti del nuovo allungo a fine terza frazione (63-47).

E’ il colpo decisivo, in quanto l’Alba Berlino non ha la forza di reagire all’ennesima fuga dei rivali, i quali ritoccano il massimo vantaggio a metà quarto con i canestri di Moneke e Theodore, che valgono il +18 (75-57 al 35′) e che pongono la parola “fine” sulla contesa. Ultimi minuti di gioco di pura ccademia, il risultato finale è:

Baskonia Vitoria-Gasteiz vs Alba Berlino 88-71 (23-10; 42-34; 63-47)

Baskonia: Howard 8, Raieste 0, Sedekerskis 9, Marinkovic 15, Miller-Mcintyre 14, Rogkavopoulos 7, Kostar 9, Costello 8, Theodore 2, Moneke 16, Diez n.e., Querejeta n.e. All: Ivanovic

Alba: Brown 7, Wetzell 10, Delow 3, Mattisseck 2, Schneider 0, Thomas 12, Hermansson 3, Samar 3, Olinde 8, Koumadje 12, Rapieque 11, Nikic n.e. All: Gonzalez

MVP Basketinside: Codi Miller-Mcintyre