EuroLega, 28ª giornata: Il Fener espugna Madrid. Terza sconfitta consecutiva per il Real

0
Credits: Fenerbahce Beko Twitter Account

REAL MADRID 79 – 89 FENERBAHCE (15-20; 33-43; 58-67)

Al WiZink Center di Madrid il Real è chiamato a fermare il primo vero momento difficile della stagione europea. Dopo le sconfitte con Milano e Panathinaikos, i blancos ospitano il Fener in un’altra sfida ad altissimo livello cestistico. I turchi sono in lotta per agganciare il sesto posto che vorrebbe dire play-off diretti ma per farlo diventa cruciale espugnare il tempio del Real.

Il primo quarto è equilibrato, nei primi minuti le squadre si studiano e arrivano canestri da una parte e dall’altra, con Tavares-Lllull che guidano l’attacco degli spagnoli, mentre Dorsey e Sanli sono i più in palla nei primi possessi offensivi del Fenerbahce. Le squadre restano agganciate praticamente fino al 7′, ma nei minuti finali del quarto d’apertura il Real comincia ad essere poco efficace nella metà campo avversaria e subisce un break da 7-0 chiuso da Nathan Sestina che vale il 15-20 al termine del periodo. I padroni di casa sono comunque sul pezzo in apertura di secondo quarto, Poirier è l’uomo in più nell’attacco spagnolo e il suo canestro vale il -2, 25-27. Da lì però il Real sembra non trovare più soluzioni a canestro e il Fener ne approfitta per tentare la prima vera fuga della gara. Un break da 9-0 in tre minuti di gioco e gara sul 25-36. Musa e Tavares accendono il Real in attacco ma i turchi continuano a segnare e mantengono la doppia cifra di vantaggio fino all’intervallo. Dopo 20 minuti di gioco 33-43 a Madrid.

Al rientro dalla pausa lunga il Real sembra aver cambiato marcia, Hezonja prima, Llull e Campazzo poi riducono il gap, portando i padroni di casa sul -6, 40-46. Sanli spara la tripla dall’arco per respingere i blancos, ma è negli ultimi quattro minuti del tempo che il Fener riprende le redini della parti, con i canestri di Wilbekin, Davis-Havis e la tripla di Biberovic che valgono il 56-67. Alla fine del terzo periodo i turchi flirtano con il successo esterno. Il Real per evitare la terza sconfitta consecutiva deve cambiare ritmo, ma Biberovic e Motley hanno altre idee per la serata madrilena. Guduric spinge i suoi fino al +17, 64-81 e il Real capisce che non è serata. La gara si chiude sul 79-89, il Fener espugna Madrid e raggiunge una vittoria fondamentale nella lotta play-off. Il Real rimane saldamente al comando, ma la terza sconfitta di fila in Europa è comunque un campanello d’allarme.

Tabellino

Real Madrid: Campazzo 6, Hezonja 13, Deck 2, Poirier 8, Tavares 14, Llull 17, Yabusele 6, Musa 13. Coach: C. Mateo

Fenerbahce: Motley 10, Wilbekin 12, Sanli 7, Papagiannis 4, Hayes-Davis 17, Biberovic 10, Noua 2, Guduric 8, Dorsey 5, Calathes 12, Sestina 2. Coach: S. Jasikevicius