EuroLega, 28ª giornata: l’Olympiacos ha vita facile contro una fiacca Stella Rossa

0

L’Olympiacos torna alla vittoria su una Stella Rossa penultima in classifica e con ben poco da offrire in quest’ultima fase di stagione europea. La squadra di coach Bartzokas, al contrario, rilancia la rincorsa ai playoff nonostante manchino appena 6 giornate dal termine della RS di EuroLega (classifica).

QUINTETTO OLYMPIACOS: Sloukas, Jenkins, McKissic, Vezenkov, Koufos

QUINTETTO STELLA ROSSA: Uskokovic, Loyd, Lazic, Simonovic, Kuzmic

Partono meglio i padroni di casa, complice la mano calda di Sasha Vezenkov e Shaquielle McKissic dall’arco e dell’ultimo arrivato Kosta Koufos nel pitturato. Il tutto, magistralmente orchestrato da Kostas Sloukas. La Stella Rossa cerca di restare in scia con la stella Jordan Loyd e i veterani, nella fattispecie Ognjen Kuzmic, Marko Simonovic e Branko Lazic (16-12). Quest’ultimo, specialista difensivo, cerca di sfiancare Sloukas con un pressing a tratti asfissiante, ma il playmaker greco dopo 8 minuti ha già prodotto 6 punti e 5 assist.  L’Olympiacos attacca davvero bene e anche capitan Spanoulis contribuisce all’abbondante produzione offensiva dei suoi al tramonto del primo periodo, che si conclude 30-19. Stella Rossa troppo morbida, coach Dino Radonjic non è contento.

È sempre la vecchia guardia a rendersi protagonista, da entrambe le parti: Simonovic e Jagodic-Kuridza da una parte, la leggenda Georgios Printezis dall’altra. Botta e risposta anche tra i lunghi Nnoko e Jean-Charles, poi tra Dobric e Larentzakis, comprimari sempre utili alle rispettive cause. In sostanza, le difese continuano a venir battute troppo facilmente; trovano gloria soprattutto Ognjen Dobric e Livio Jean-Charles tra le due second-unit (40-35). Nella gara a “chi segna di più”, tornano al lavoro i titolari: Sloukas da una parte, Loyd dall’altra, ma non solo. Protagonista un po’ a sorpresa Marko SImonovic, miglior marcatore del match all’intervallo con 11 punti, frutto di un impeccabile 3/3 dall’arco. Ma la sua Stella Rossa deve ancora recuperare 5 punti alla squadra di Bartzokas (53-48).

Corey Walden Olympiacos Stella Rossa 2020-21
Corey Walden in palleggio marcato dall’ex di serata, Charles Jenkins [Getty Images]
Al rientro dalla pausa lunga, coach Radonjic sorprende l’Olympiacos schierando Langston Hall in cabina di regia; il play ex Pistoia e Cantù mette subito in difficoltà Sloukas con le sue braccia lunghe e porta la Stella Rossa a -1 con una regia lucida e ordinata. È un superlativo Shaquielle McKissic – 4/4 dall’arco – a ridare tranquillità all’Olympiacos, nel momento migliore della Crvena Zvezda. Lazic infatti, da buon capitano, illustra la via ai suoi per impattare la partita (61-61). Simonovic torna a martellare dall’arco – 4/4 anche per l’ex Zenit – e la Stella Rossa sorpassa. Kuzmic risponde a Koufos nel pitturato, mentre Dobric si divora due punti facili facili e fatti pagare a caro prezzo da Sasha Vezenkov. L’Oly si riporta quindi a +6 nel finale del terzo periodo, complice il bonus esaurito dalla squadra ospite, ingenua nel ripiombare sotto di 8 lunghezze nonostante l’ottimo team effort prodotto.

Una tripla di Giannoulis Larentzakis inaugura nel migliore dei modi l’ultimo periodo di gioco all’Olympiacos, tornato in doppia cifra di vantaggio. Simonovic e Dobric però non dimostrano intenzioni di resa, tutt’altro, ma i serbi non trovano quelle defensive stops che gli consentirebbero di recuperare realmente terreno (84-77). Landry Nnoko schiaccia il -5 a 3 minuti dal termine, ma McKissic è straripante e ricaccia indietro gli ospiti concretizzando un gioco da 3 punti di pura potenza. La frenesia fa mancare gli ospiti di precisione e, di fatto, la bimane di Nnoko a 180″ dalla sirena finale è l’ultimo canestro della serata di una Stella Rossa davvero poco combattiva, quasi senz’anima. Vezenkov e Sloukas sigillano dunque il match e mandano i titoli di coda dal Pireo: torna alla vittoria l’Olympiacos che rilancia così l’ultimo, disperato assalto ai playoff di EuroLega.

OLYMPIACOS PIREO – STELLA ROSSA BELGRADO  94-79  (30-19; 53-48; 75-67)

PARZIALI: 30-19; 23-29; 22-19; 19-12.

TABELLINO OLYMPIACOS: Harrison 2, Charalampopoulos NE, Larentzakis 7, Spanoulis 4, Sloukas 14, Vezenkov 17, Printezis 6, Jean-Charles 8, Jenkins 4, Koufos 8, Ellis 4, McKissic 20. Coach: Georgios Bartzokas

TABELLINO STELLA ROSSA: Hall 4, Walden 5, Loyd 10, Uskokovic , Davidovac 4, Lazic 8, Radanov NE, Dobric 11, Simonovic 19, Jagodic-Kuridza 5, Kuzmic 7, Nnoko 6. Coach: Dino Radonjic

MVP BASKETINSIDE: Shaquielle McKissic.