EuroLega, 28ª giornata: Napier eroico, l’Olimpia Milano batte il Partizan Belgrado in una partita combattutissima al Forum

0
Olimpia Milano Partizan
Olimpia Milano Twitter

Olimpia Milano e Partizan si sfidano in una partita fondamentale per le speranze di Playoffs di entrambe le squadre. Tornano a Milano due grandi ex, Kevin Punter e Zach LeDay. Assente un altro ex per infortunio, James Nunnally.

QUINTETTO OLIMPIA MILANO: Hall, Napier, Shields, Voigtmann, Melli.

QUINTETTO PARTIZAN BELGRADE: Ponitka, Punter, Dozier, Smailagic, Kaminsky.

Pessima partenza per l’Olimpia Milano che in un amen colleziona 4 palle perse e soprattutto un parziale di 8-0 in favore del Partizan. Timeout obbligato per Coach Messina. Al rientro è un’Olimpia Milano completamente diversa che piazza un controparziale con Shavon Shields grande protagonista con 8 punti e per il sorpasso milanese. L’Olimpia Milano vola con un super Shields e un piglio completamente diverso dopo le brutte palle perse iniziali. Il Partizan sbanda, soffre ma torna avanti nel finale di quarto con un Avramovic molto aggressivo dalla panchina. I liberi di Nikola Mirotic segnano il +1 Olimpia dopo 10 minuti di gioco.

Come nel primo quarto, anche nel secondo parte fortissimo il Partizan. Zach LeDay, uno dei due grandi ex di giornata, attacca costantemente Nikola Mirotic ed è bravo a segnare sia dentro che fuori dall’area per il nuovo scatto Partizan. Devon Hall e Johannes Voigtmann reagiscono nuovamente, d’orgoglio, per il nuovo pareggio Olimpia Milano. La partita va a folate, con difese che cercano di aggredire e spesso ci riescono, costringendo a tiri forzati gli attacchi. Dopo 20 minuti di gioco è +1 Olimpia Milano sul Partizan Belgrado.

In questo secondo tempo, tanti strappi da una parte e l’altra. L’Olimpia parte bene con un super Devon Hall prima e poi con un Shabazz Napier molto ispirato. Grandi percentuali al tiro dalla lunga distanza e numerosi assist per una buona Olimpia Milano stasera. Nel momento migliore di Milano, ennesimo controparziale e reazione del Partizan con un Avamovic leader di questa squadra. Importante l’impatto di Danilo Andjusic, bravo a sfruttare lo spazio a causa dell’assenza di James Nunnally. É proprio il finale di quarto del serbo a fissare il punteggio sul +3 Partizan.

All’improvviso, Nikola Mirotic. L’ex Barça e Madrid si accende e segna due difficilissime triple che impediscono la fuga Partizan. Problema falli per il Partizan con Dozier e in particolare Punter costretti a molti minuti in panchina. Partita dura, molto equilibrata in cui ogni possesso è importante. Grande prestazione per Nikola Mirotic da una parte e Aleksa Avramovic dall’altra. 78 pari a 3 minuti dal termine, tantissimo equilibrio. Andjusic è bravo a segnare con una gran finta, ma dall’altra parte è una super tripla di Napier a riportare avanti Milano. Sempre l’ex Stella Rossa segna due liberi per portare ad un pieno possesso di vantaggio la sua squadra. Punter sbaglia la tripla a 30 secondi dal termine, ma c’è il canestro e fallo di Zach LeDay per il pareggio a quota 83. Chi se non Shabazz Napier per il canestro decisivo? Il numero 13 segna un pazzesco canestro che vale la vittoria per l’Olimpia Milano.

Fondamentale vittoria per l’Olimpia Milano che continua a credere ai Play-In di EuroLega.

OLIMPIA MILANO – PARTIZAN BELGRADE 85-83 (22-21, 19-19, 23-27, 21-16)

MVP BasketInside: S.Napier

OLIMPIA MILANO: Mirotic 19, Shields 19, Hall 18, Napier 13, Voigtmann 6, Lo 3, Melli 3, Hines 2, McGruder.

PARTIZAN BELGRADE: Avramovic 19, Caboclo 13, LeDay 12, Andjusic 11, Punter 9, Kaminsky 7, Ponitka 5, Smailagic 5, Dozier 2, Trifunovic.