EuroLega, 28ª giornata: Virtus Bologna, il terzo quarto è fatale al Pireo. Papanikolaou, Canaan e Fall trascinano la rimonta Olympiacos

0
Olympiacos Virtus Bologna
Virtus SegafredoBologna Twitter

Olympiacos e Virtus Bologna si affrontano al Pireo in una sfida importantissima per la classifica di EuroLeague con poche giornate ancora da giocare. Hackett e Dunston grandi ex di giornata, protagonisti di tante vittorie in questa Arena.

QUINTETTO OLYMPIACOS PIRAEUS: Canaan, Lountzis, Papanikolaou, Peters, Fall.

QUINTETTO VIRTUS BOLOGNA: Hackett, Belinelli, Cordinier, Mickey, Dunston.

Due tiratori eccelsi decidono di iniziare subito forte, uno per parte, Isaiah Canaan e Marco Belinelli. L’azzurro segna 7 punti nella prima parte di gara ed è pericolosissimo dalla lunga distanza per il primo vantaggio Virtus Bologna. L’Olympiacos fa la voce grossa nel pitturato con Fall, enorme big man francese che si fa trovare pronto in post e bravo a ridurre lo svantaggio per i padroni di casa. Ottima Virtus, tanti protagonisti in questo primo quarto ben giocato che si chiude a 1 punto di vantaggio solo per la tripla su finale di uno scatenato Canaan.

Molto bene anche in questa seconda frazione la Virtus Bologna che ha un atteggiamento molto concentrato ed è brava ad avere pazienza e trovare le giuste soluzioni. Dobric è subito importante con due tiri a segno e cose buone, come Daniel Hackett, indispensabile per Coach Banchi. Papanikolaou da capitano e d’orgoglio riporta sotto l’Olympiacos il quale si affida sempre a Fall in post, ma la Virtus Bologna è brava a rimanere nella partita e piazzare un altro importante parziale nel finale di quarto. Shengelia, dalla panchina al rientro dall’infortunio alla caviglia, segna e trova i compagni per una buonissima Virtus a +9 all’intervallo lungo.

Entra in campo con un piglio diverso l’Olympiacos, con un’intensità maggiore e in particolare con Canaan e Papanikolaou a segnare da 3 punti. Fall completa il parziale di 8-0 che praticamente annulla il vantaggio Virtus Bologna in un amen. La Virtus Bologna entra in una crisi profonda crisi offensiva, non segnando mai in questo quarto e rimanendo a galla grazie alla difesa. 20-5 il parziale della terza frazione in favore dell’Olympiacos con il trio Canaan-Papanikolaou e Fall sugli scudi. Unica pecca del francese l’1 su 6 ai liberi che permette alla Virtus di rimanere agganciata. +6 Olympiacos a 10 dal termine.

Si segna poco in questo ultimo quarto con le difese protagoniste, in particolare quella dell’Olympiacos che concede pochissimo alle V Nere. Gli uomini di Banchi non riescono a trovare soluzioni in attacco in questo secondo tempo, completamente differente rispetto al primo dove Bologna ha segnato 46 punti. Toko Shengelia è l’ultimo a mollare in un finale di partita che sembra in cassaforte per l’Olympiacos, con i greci che hanno costruito il vantaggio necessario grazie ad un super terzo quarto. La Virtus non molla nei minuti finali, con Pajola e Abass a credere nella missione impossibile, ma l’Olympiacos è bravo a gestire gli ultimi possessi e portare a casa la vittoria con la tripla di Peters che manda i titoli di coda.

OLYMPIACOS PIRAEUS – VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA 74-69 (21-22, 16-24, 20-5, 17-17)

MVP BasketInside: K.Papanikolaou

OLYMPIACOS PIRAEUS: Papanikolaou 16, Canaan 12, Fall 11, McKissic 8, Peters 8, Petrusev 7, Williams-Goss 6, Wright 4, Brazdeikis 2, Lountzis.

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA: Shengelia 15, Belinelli 10, Hackett 10, Mickey 7, Lundberg 6, Pajola 6, Dobric 5, Abass 4, Zizic 4, Dunston 2, Cordinier.