EuroLega, 28° giornata: un Real incerottato cade con il Baskonia

EuroLega, 28° giornata: un Real incerottato cade con il Baskonia

I baschi vincono una partita fondamentale in vista Playoff.

di La Redazione

Baskonia – Real Madrid  86-76 (22-18, 39-36, 25-17, 22-23)

Alla Fernando Buesa Arena il Real – già sicuro del fattore campo al primo turno playoff – si presenta senza Campazzo, Reyes, Tavares e Deck mentre i baschi continuano a non avere a disposizione i lungodegenti Granger, Janning, Shengelia e pure Garino.

Il Real tiene i primi minuti, poi escono alla distanza Voigtmann e Poirier ben coadiuvati da Huertas (19-9 al 7′), ma Llull e Carroll non ci stanno: confezionano un parziale di 9-3 che riapre la partita, e il canestro di Thompkins fissa il punteggio dopo il primo periodo sul 22-18 Baskonia.

Poirier, Huertas e Jones trovano degli ottimi canestri che danno vita al parziale di 10-3 che porta i baschi sul +10 (36-26 al 17′) e coach Laso ferma tutto con un timeout. Prepelic e Llull guidano la rimonta ospite con i madrileni che si rifanno immediatamente sotto. All’intervallo il risultato è 39-36 per i padroni di casa.

É un Baskonia che a tantissime motivazioni in più rispetto a un Real Madrid già con la mente ai Playoffs. I baschi devono raggiungerli e per questo giocano con una grande intensità. Poirier fa il bello e il cattivo tempo sotto canestro, sfruttando le assenze dei madrileni. Il francese è già in doppia doppia al termine del terzo quarto. Grande prestazione anche di Shavon Shields, dentro questa partita e molto positivo.

Piove sul bagnato per il Real Madrid. Rudy Fernández si gira una caviglia ed esce dolorante tra le braccia dei compagni che lo aiutano ad uscire dal campo. Nonostante le mille difficoltà, il Real Madrid reagisce d’orgoglio e si riavvicina ai baschi. Tanti giovani e tanta volontà per gli ospiti, tra cui lo svedese Pantzar, in uscita dal vivaio madrileno, storicamente uno dei migliori d’Europa.  É sempre Vincent Poirier a dominare il pitturato. Il francese è infermabile ed è il principale protagonista del break decisivo nel finale, quando i madrileni hanno provato il tutto per tutto per tornare in partita. Importantissima vittoria per i baschi che fanno uno sprint che può rivelarsi decisivo per la corsa Playoffs.

 

MVP BasketInside – Vincent Poirier. Che partita del lungo del Baskonia! Rimbalzi, punti, grinta e tanti attributi. Poirier sfrutta le numerose assenze dei lunghi madrileni ma è in uno stato di grazia pauroso, non solamente stasera.

Baskonia: Vildoza 20, Voigtmann 13, Poirier 19, Huertas 12, Shields 10, Hilliard 3, Jones 9, Diop, Penava, Sedekerskis, Gonzalez.

Madrid: Llull 5, Kuzmic 8, Yusta 9, Causeur, Randolph, Fernandez 5, Ayon 4, Carroll 16, Prepelic 9, Thompkins 17, Taylor, Pantzar 3.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy