EuroLega, 2ª giornata: il derby di Istanbul va al Fenerbahce di De Colo!

Fenerbahce re di Istanbul per una notte! La squadra di Kokoskov espugna il Sinan Erdem Dome. De Colo, Brown e Vesely sugli scudi. Non basta Simon all’Efes.

di Filippo Stasi
Fenerbahce De Colo

In una spettacolare seconda giornata di EuroLega, caratterizzata da ben quattro derby, la partita della settimana è la stracittadina di Istanbul: Efes contro Fenerbahce.
Super sfida tra due delle squadre che meglio han fatto nella massima competizione continentale nel passato recente. Gli uomini di coach Ataman cercano continuità e ambiscono a ripetere le straordinarie, sebbene sfortunate, cavalcate delle ultime due stagioni. D’altro canto, il Fenerbahce ha appena iniziato un nuovo corso con Igor Kokoskov in panchina, dopo sette anni di dinastia Obradovic. L’allenatore campione d’Europa con la Slovenia nel 2017 – anno peraltro in cui il Fener ha vinto la sua ultima EuroLega – ha a disposizione un roster sicuramente competitivo. Nonostante il budget ridotto e i tanti dolorosi addii, infatti, l’obiettivo dei giallo-blu resta comunque andare il più avanti possibile. Nel 2019 le due di Istanbul si sfidarono in semifinale a Vitoria, sede di quell’edizione delle Final Four. Chissà se si ritroveranno anche a Colonia nel maggio 2021…
Ma intanto, questa sera, va in scena il primo scontro della stagione tra l’Efes di Micic e il Fenerbahce di De Colo. Anche senza il giocatore più atteso, Shane Larkin, ancora fermo ai box per problemi fisici, lo spettacolo è garantito!

QUINTETTO ANADOLU EFES: Micic, Balbay, Simon, Moerman, Pleiss

QUINTETTO FENERBAHCE: Brown, De Colo, Ulanovas, Vesely, Duverioglu

Si parte con un caldissimo Edgaras Ulanovas, autore di due triple a rompere il ghiaccio. La replica Efes è ispirata dalle iniziative di un altro mancino in campo, Krunoslav Simon. L’ex Olimpia piazza tre canestri consecutivi e coach Kokoskov decide di giocarsi il primo timeout (12-10). Nonostante il minuto di pausa, il dominio sulla partita del croato non si placa: segna, crea per i compagni e si concede pure il lusso di stoppare Jan Vesely! Il clamoroso parziale di 12-0 Efes viene interrotto da Ahmet Duverioglu. Inoltre, il Fener trova ossigeno grazie all’antisportivo fischiato a Rodrigue Beaubois; il primo periodo si chiude 23-16.

Nel secondo quarto di nuovo Ulanovas ad aprire le marcature, stavolta attaccando il canestro; poi è capitan Mahmutoglu a piazzare la bomba, da distanza NBA, che vale il -2. Entra in partita pure Nando De Colo, cancellato dalla difesa asfissiante di Dogus Balbay nei primi minuti. Il francese è bravo a prendere sfondamento da Micic e a sbloccarsi dall’altra parte con un paio di giocate di classe pura. Da sottolineare il bel duello sotto le plance tra Tibor Pleiss e un Jonathan Hamilton vivacissimo a rimbalzo d’attacco. Funziona – se mai ci fossero stati dubbi – il pick ‘n roll Brown-Vesely, ma l’Efes ritorna avanti con le triple di James Anderson e Vasilije Micic (35-32). Ma in chiusura di primo tempo ecco il devastante break Fenerbahce: 10-0 con De Colo protagonista assoluto! Le cifre dell’ex CSKA nel primo tempo: 11 punti, 5 rimbalzi e 3 assist. Giallo-blu dunque avanti 35-42 all’intervallo, nonostante le 10 palle perse nei primi 20′.

Inizio di ripresa eqilibrato e segnato da tanti errori. Si mettono in evidenza il solito Simon, Micic e Dunston da una parte, dall’altra Vesely e Duverioglu. Oltre a De Colo, immancabilmente, immarcabilmente. Ecco allora la mossa di Ergin Ataman: il coach turco sguinzaglia nuovamente Balbay sulle tracce del pericolo numero uno avversario. L’aggressività difensiva aumenta vertiginosamente e ne derivano problemi per il Fenerbahce: diventano 14 le fatidiche turnovers. L’Efes ne approfitta tornando in vantaggio per un attimo con Simon e Beaubois, ma la reazione ospite è tanto immediata quanto veemente. Jarrell Eddie, Ali Muhammed e Lorenzo Brown aprono il fuoco da 3 punti ed è 3, 6, 9-0 Fener! L’Efes intanto dilapida punti facili con Micic e Moerman, ma ci pensa sempre Simon a tenere a galla la squadra. A 10 minuti dalla fine, è nuovo +7 Fenerbahce, 54-61.

Balbay subito monumentale in difesa, incollato a De Colo: la sua pressione a tutto campo propizia il recupero del pallone e la conseguente tripla di Anderson. Bomba anche di Simon per il -1 Efes, ma Ulanovas in tap-in sblocca il Fenerbahce dopo oltre 3 minuti di siccità offensiva. Anderson fa 2/3 in lunetta, non scartando a pieno il regalone di Vesely e mancando la parità a quota 63. Dall’altra parte è Lorenzo Brown a colpire con la tripla dall’angolo, poi Vesely fa +6 in lunetta. De Colo replica al connazionale Moerman, globalmente ben marcato da DyShawn Pierre, il quale poi serve un cioccolatino a Vesely per la bimane (64-72). L’Efes avrebbe 3′ per recuperare, ma non ci mette l’energia mentale giusta. Contropiede regalato a De Colo, tornato a brillare con Balbay panchinato in favore di Beaubois. Solo nel finale, quando ormai è troppo tardi, Ataman ripropone il mastino; il Fener torna a perdere palla, ma l’Efes continua ad essere impreciso. Il derby di Istanbul va così, meritatamente, al Fenerbahce, vittorioso 71-80. Due W in fila per gli uomini di coach Kokoskov, mentre due sorprendenti sconfitte per l’Efes. L’assenza di Larkin sta pesando più del previsto, considerando i soli 70 punti di media realizzati in due partite (69 contro lo Zenit).

ANADOLU EFES ISTANBUL – FENERBAHCE BEKO ISTANBUL  71-80  (23-16; 35-42; 54-61)

PARZIALI: 23-16; 12-26; 19-19; 17-19.

TABELLINO EFES: Beaubois 11, Singleton 2, Balbay, Gazi NE, Sanli NE, Moerman 7, Tuncer, Pleiss 8, Micic 7, Anderson 8, Dunston 4, Simon 24. Coach: Ergin Ataman

TABELLINO FENER: Hamilton 4, Brown 17, Mahmutoglu 5, Biberovic NE, De Colo 20, Pierre 1, Vesely 13, Eddie 3, Candan NE, Muhammad 3, Duverioglu 4, Ulanovas 10. Coach: Igor Kokoskov

MVP BASKETINSIDE: Nando De Colo. Sontuoso secondo periodo e partita da leader. Soffre la marcatura stretta di Balbay, ma quando Ataman lo panchina (un po’ troppo) fa quello che vuole. Chiude con 20 punti, 7 rimbalzi, 4 assist, 28 di valutazione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy