EuroLega, 2ª giornata: Il Real Madrid domina a Istanbul. Anadolu Efes KO

0
Facundo Campazzo
Credits: Twitter Account Real Madrid

L’Anadolu Efes si presenta alla prima gara in casa di EuroLega dopo la sconfitta a Barcelona e si ritrova subito di fronte l’altra corazzata spagnola, il Real Madrid.

QUINTETTO ANADOLU EFES ISTANBUL: Thompson, Larkin, Clyburn, Pleiss, Jones.

QUINTETTO REAL MADRID: Campazzo, Musa, Causeur, Yabusele, Tavares.

I blancos dal canto loro hanno conquistato la gara d’esordio di EuroLega superando il Baskonia e provano subito ad imporre il loro ritmo in terra turca, con Causeur e Yabusele subito sul pezzo, +9 al 4′. Il Real filtra con la fuga già nel primo quarto, continua a martellare il canestro e si ritrova avanti di 17 con la prima tripla a segno di Campazzo, 9-26. Nei due minuti finali del periodo, però, gli spagnoli spengono la luce e l’Efes piazza un break da 15-0, con Beaubois assoluto protagonista.

La spinta del fine primo quarto prosegue per l’Efes, con Beaubois che spara un’altra tripla e al 13′ impatta a quota 31. Il Real prova a reagire con Campazzo ed Hezonja riuscendo a mettere subito i due possessi pieni di vantaggio, 38-46. Nei padroni di casa, Jones e Clyburn provano a tenere il ritmo in fase offensiva ma stavolta i minuti finali del periodo sorridono alla squadra ospite, che si affida al fenomeno argentino per volare sul +14 e tornare negli spogliatoi sul 41-55.

Al rientro dalla pausa lunga il canovaccio della gara non cambia, il Real Madrid domina sui due lati del campo, trova i canestri con Musa e Yabusele e al 23′ trova il +20 firmato Tavares. L’Efes trova con grande difficoltà la retina e soprattutto in fase difensiva non riesce a contenere Causeur e Campazzo. Thompson prima e Beaubois dopo provano quantomeno a limitare i danni, ma il Real si presenta agli ultimi dieci minuti di gara con 20 punti di vantaggio, 60-80.

L’Efes deve provare il tutto per tutto se vuole avere una chance di rimontare in questa prima gara casalinga di EuroLega e si affida a Zizic e Thompson e risalendo fino al -15. Il Real Madrid, però, non ha alcuna intenzione di rimettere in gioco gli avversari e si appoggia su Hezonja e Poirier per tornare di nuovo oltre i venti di vantaggio, sfondando quota 100 punti e chiudendo 80-103 con la doppia doppia di Campazzo, 15 punti e 10 assist.

ANADOLU EFES 80 – 103 REAL MADRID (24-26; 41-55; 60-80)

MVP BasketInside: F.Campazzo

Anadolu Efes: Larkin 5, Beaubois 19, Tunca, Clyburn 4, Thompson 20, Pleiss 6, Hollatz 3, Osmani, Yilmaz, Willis 9, Zizic 9, Jones 5. Coach E. Can

Real Madrid: Causeur 18, Abalde, Campazzo 15, Hezonja 14, Rodriguez 2, Deck 2, Poirier 12, Tavares 5, Llull 3, Yabusele 22, Ndiaye, Musa 10. Coach: C. Mateo