EuroLega, 2ª giornata: Lo Zalgiris non muore mai, ma Loyd trascina lo Zenit al 2 su 2

0
EuroLega
EuroLeague.net

Si sfidano due squadre che hanno negli ultimi anni espresso un buonissimo gioco in EuroLega, lo Zenit che cerca conferme dopo aver sfiorato clamorosamente la Final Four ed aver vinto alla prima della nuova stagione, e uno Zalgiris alle prese con l’ennesima rivoluzione del roster.

QUINTETTO ZALGIRIS KAUNAS: Mudiay, Strelnieks, Ulanovas, Jankunas, Lauvergne.

QUINTETTO ZENIT: Loyd, Frankamp, Ponitka, Mickey, Gudaitis.

I russi partono subito bene e mettono la testa avanti sin dal primo minuto di gioco. Jordan Loyd ha la chiavi dell’attacco russ, chiamato a prendersi le responsabilità che abbiamo ben visto anche alla Stella Rossa nella scorsa stagione. L’americano è ben aiutato da Ponitka, un fattore sotto canestro e anche da Billy Baron, nonostante le percentuali non ottime dalla lunga distanza. Lo Zalgiris sembra crollare più volte, ma reagisce e arriva nell’ultimo quarto vicinissimo ai russi. I lituani tentano il tutto per tutto, nonostante un buonissimo Josh Nebo nel pitturato. L’americano, favorito da un problema fisico di Lauvergne, out dopo un buonissimo primo tempo, ha minuti e mostra a sprazzi il suo talento. Strelnieks e Lekavicius sono gli ultimi a mollare, ma nel finale la chiude proprio Jordan Loyd con un super arresto e tiro. Partita rivedibile per Emmanuel Mudiay, ancora alle prese con “l’adattamento” al basket europeo e soprattutto all’EuroLega.

ZALGIRIS KAUNAS – ZENIT SAN PIETROBURGO 64-70 (16-21, 18-19, 17-15, 13-15)

MVP BasketInside: Jordan Loyd.

ZALGIRIS KAUNAS: Strelnieks 14, Lauvergne 10, Lekavicius 10, Nebo 7, Ulanovas 7, Giffey 5, Kalnietis 5, Mudiay 4, Jankunas 2, Cavanaugh. All: Martin Schiller

ZENIT SAN PIETROBURGO: Loyd 19, Baron 11, Gudaitis 7, Ponitka 6, Zubkov 6, Karasev 5, Mickey 5, Poythress 5, Frankamp 3, Kuzminskas 3, Kulagin. All: Xavi Pascual

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here