EuroLega, 2ª giornata: Virtus Bologna magnifica, Monaco irriconoscibile! Belinelli e compagni dilagano nel Principato

0
Toko Shengelia
Virtus Bologna Twitter

La Virtus Bologna vuole dimenticare la brutta sconfitta casalinga con lo Zalgiris al debutto in EuroLega e vola nel principato per sfidare il Monaco di Mike James.

QUINTETTO AS MONACO: James, Ouattara, Diallo, Brown, Motiejunas.

QUINTETTO VIRTUS BOLOGNA: Hackett, Belinelli, Cordinier, Shengelia, Dunston.

Buon inizio delle V nere che hanno una circolazione di palla migliore dei padroni di casa e che trovano soluzioni ottime al tiro. Cordinier inaugura la fase realizzativa della Virtus, poi ci pensano Belinelli e Hackett per il +5 e conseguente timeout del Monaco. Percentuali pessime per i padroni di casa, aggrappati si al talento di Mike James che segna 2 super triple, ma che causa una brutta e lenta circolazione di palla. Bene il finale di quarto Virtus, targato Iffe Lundberg entrato in campo molto concentrato e pronto. +8 Virtus dopo 10 minuti di gioco.

Continua a giocare molto male il Monaco e molto bene la Virtus Bologna. Gli uomini di Banchi continuano a giocare la loro pallacanestro, favoriti anche da un atteggiamento pessimo della difesa monegasca, oltrepassando la doppia cifra di vantaggio. Entra dalla panchina Jaleen Smith ed è subito caldissimo con 2 triple segnate. Crisi senza fine in attacco, ma anche in difesa per il Monaco dove la Virtus fa letteralmente quello che vuole. Irriconoscibili gli uomini di Obradovic. Molto bene l’impatto di Smith dalla panchina, ma tutti molto positivi per la Virtus che va all’intervallo sul +15.

L’inizio di quarto sembra vedere il Monaco voler recuperare, con grinta e maggiore volontà in entrambi i lati del campo. Il parziale di 7-0 in favore del Monaco fa credere che l’inerzia sia cambiata, con gli ospiti già a quota 5 falli commessi dopo 1 minuto, ma è solo un’apparenza. La Virtus ricomincia a giocare la sua pallacanestro e a difendere duro e il Monaco torna in crisi in un amen. Mike James e compagni non segnano praticamente più, lasciano praterie alla Virtus che ha veramente l’imbarazzo della scelta con minimo 2/3 tiratori liberi per azione. Dilagano gli uomini di Banchi, +22 a 10 minuti dal termine.

L’ultimo quarto è un clamoroso garbage time, dove la Virtus Bologna è facilmente sopra i 20 punti di vantaggio e dove il Monaco non vede l’ora di finire questo “incubo” di partita. Linguaggio del corpo e atteggiamento molto preoccupante per il Monaco, che nonostante sia solo l’inizio, sembra una squadra in netta difficoltà in entrambi i lati del campo. Super prestazione e grande vittoria per la Virtus Bologna che domina e stravince nettamente applicando una pallacanestro solida e concreta sui entrambi lati del campo, sfruttando tutte le problematiche degli avversari.

AS MONACO – VIRTUS BOLOGNA 59-83 (15-23, 18-25, 15-22, 11-13)

MVP BasketInside: T.Shengelia

AS MONACO: James 14, Strazel 9, Cornelie 7, Hall 7, Motiejunas 7, Diallo 6, Ouattara 5, Blossomgame 2, Tarpey 2, Brown, Okobo.

VIRTUS BOLOGNA: Lundberg 14, Belinelli 13, Shengelia 12, Smith 12, Dobric 9, Hackett 8, Cordinier 6, Mickey 5, Dunston 2, Pajola 2, Cacok.