EuroLega, 30ª giornata: dominio Efes, lo Zalgiris cade in casa

0
Credits: Twitter Account BC Zalgiris Kaunas

Efes in piena lotta play-off, con l’esclusione delle squadre russe che l’ha spinto ben oltre l’ottavo posto, almeno al momento. Diversamente l’obiettivo dello Zalgiris è quello di evitare l’ultimo posto in Regular Season, provando a fare un altro sgarbo ad una squadra di ben altro livello dopo il successo ottenuto a sorpresa contro il Barcellona.

ZALGIRIS KAUNAS 71 – 85 ANADOLU EFES (19-23; 30-41; 40-65)

Lo Zalgiris comincia la gara in bambola e l’Efes ne approfitta subito con Anderson e Micic che provano a mettere subito in chiaro le gerarchie sul parquet. I lituani però mettono in mano a Webster dall’arco e Strelnieks i tiri del pareggio a quota 9. Micic è il più in palla dei suoi e guida l’attacco degli ospiti, ma Milaknis e Lekavicius limitano i danni permettendo allo Zalgiris di rimanere a contatto. I punti di Beaubois valgono il 19-23 dopo dieci minuti di gioco.

Nel secondo periodo Blazevic e Cavanaugh provano a mettere pressione sulla squadra di casa, che con Beaubois tiene il passo e addirittura allunga con il canestro realizzato da Pleiss, 23-32. La gara propende verso la compagine turca, nonostante i canestri di Ulanovas che illudono lo Zalgiris. L’allungo prima della fine del tempo è firmato da Larkin e Micic, con il canestro dall’arco di Milaknis che fissa il parziale 30-41 quando le squadre rientrano negli spogliatoi.

Dopo l’intervallo l’Efes difende fortissimo, forza gli errori dei padroni di casa e tiene a zero la casella dei punti subiti per quasi quattro minuti. Nel frattempo ancora Larkin e Micic mettono a segno canestri pesanti che valgono il +21 al 24′, 30-51. Josh Nebo apre lo score per i suoi, ma nel totale sono appena dieci i punti realizzati dallo Zalgiris nel terzo periodo, troppo pochi per contrastare Pleiss e Bryant che nel finale di periodo si caricano gli ospiti sulle spalle e permettono di tenere il largo vantaggio, con il 40-65 con cui le squadre si presentano all’ultimo periodo.

Credits: Twitter Account BC Zalgiris Kaunas

Le speranze di rimonta della compagine di Kaunas sono praticamente azzerate, nonostante l’Efes dimostra da subito di voler controllare e si rilassa. Cavanaugh è protagonista assoluto per i padroni di casa, segna a ripetizione e permette ai suoi di risalire fino al -16 a metà periodo. Lo sforzo dello Zalgiris è esclusivamente quello di ridurre il meno possibile il passivo, missione in parte riuscita con il match che si chiude 71-85 in favore dell’Efes.

Tabellino

Zalgiris: Webster 3, Blazevic 2, Lekavicius 5, Nebo 12, Lukosiunas, Ulanovas 6, Miniotas, Jankunas, Milaknis 13, Strelnieks 2, Cavanaugh 22, Giffey 6

Efes: Beaubois 15, Micic 20, Pleiss 12, Anderson 3, Larkin 10, Singleton, Bryant 6, Gazi, Moerman 8, Tuncer, Petrusev, Dunston 11