EuroLega, 31ª giornata: Asvel vittorioso a Kaunas. Il Baskonia supera il Fener

0
Credits: Twitter Account BC Zalgiris Kaunas

ZALGIRIS KAUNAS 68 – 72 ASVEL VILLEURBANNE (17-15; 32-33; 47-49)

Nelle retrovie della classifica arriva la sfida fra Zalgiris e Asvel, due squadre che puntano a chiudere bene la stagione nonostante sia ormai impossibile il passaggio ai play-off. Nei primi minuti di gioco lo Zalgiris domina ed è avanti di 7, con Wembanyama che apre lo score degli ospiti soltanto grazie ai tiri dalla lunetta. L’Asvel con Okobo dall’arco confeziona il pareggio, in una gara a basso ritmo e basso punteggio. Fall spinge i padroni di casa nel finale di primo quarto, con il risultato sul 17-15. Anche nel secondo periodo lo Zalgiris comincia meglio, spinto da Ulanovas, ma negli ospiti si accende Knight che mette due canestri in fila per il nuovo pareggio a quota 22. Lo Zalgiris controlla il match con il minimo vantaggio, ma l’Asvel nel finale di tempo flirta con il sorpasso e va negli spogliatoi avanti di 1, grazie a Chris Jones. Dopo 20 minuti di gioco 32-33 in favore degli ospiti.

Al rientro dalla pausa lunga il match pende dalla parte dei francesi, capaci di portarsi subito sul +5 con Wembanyama. Lo Zalgiris è in bambola e nei primi cinque minuti trova appena due punti, lasciando spazio all’Asvel che vola sul +12, 34-46. La reazione dei padroni di casa è firmato Milaknis con due triple consecutive fino al -6. I francesi provano a reagire, ma i lituani risalgono forte e arrivano ai dieci minuti finali sul -2, 47-49. Ultimo periodo ed equilibrio totale a Kaunas, con Lekavicius che spara la tripla del pari 53 dopo il tentativo di fuga ospite firmato Jones. Gli ospiti danno sempre l’impressione di averne di più e nell’ultimo minuto di gioco scappano fino al 63-70. Il tentativo di rimonta dello Zalgiris non basta, vince in trasferta l’Asvel 68-72.

Tabellino

Zalgiris: Ulanovas 15, Milaknis 11, Lekavicius 10, Jankunas 10

Asvel: Okobo 21, Jones 16, Wembanyama 14

Credits: Twitter Account Fenerbahce Beko

BASKONIA 77 – 62 FENERBAHCE (20-19; 32-40; 54-53)

Vittoria importante per il Baskonia che si avvicina all’ottavo posto e mette in difficoltà il Fenerbahce che resta a due vittorie dalla zona play-off. Il match è equilibrato nel primo quarto, con i canestri del Fener in apertura subito ripresi dalle triple di Costello e Giedraitis. Al 3′ si iscrive al match anche Fontecchio con un canestro dall’arco e Alec Peters regala il primo vantaggio ai padroni di casa. Si segna a singhiozzo in terra spagnola, Giedraitis risponde ad Hazer e dopo dieci minuti il Baskonia è avanti 20-19. Anche nel secondo periodo c’è equilibrio, Guduric da una parte, Baldwin dall’altra, De Colo dall’arco e la risposta di Enoch. Tutto sul filo della parità ma neli ultimi due minuti il Baskonia non segna più e il Fener allunga, andando negli spogliatoi sul 32-40.

Le squadre tornano dagli spogliatoi e il Baskonia ci mette due minuti a rientrare a contatto, con Enock che segna il canestro del -2. Gli ospiti provano a tenere il vantaggio ma Baldwin ha altri progetti e porta i suoi di nuovo avanti, 50-48. Nel finale di quarto è Gurudic a dare speranza ai suoi, con la tripla del 54-53 con cui le squadre si presentano al quarto finale. Il Fenerbahce sembra poter competere nei primi minuti, ma si scioglie sotto i colpi di Peters, Fontecchio ed Enock. Solo 9 punti per gli ospiti nel periodo conclusivo, troppo poco per impensierire il Baskonia. Spinta forte degli spagnoli nel finale e il punteggio di 77-62 che sancisce la vittoria.

Tabellino

Baskonia: Baldwin 24, Peters 16, Giedraitis 12, Enoch 12

Fenerbahce: Vesely 15, Guduric 12, Booker 9