Eurolega 32ª giornata: Hayes-Davis scrive la storia, 50 punti e record realizzativo di sempre. Il Real soffre e ribalta la Stella Rossa

0
via euroleaguebasketball.net

Di seguito i risultati del venerdì di Eurolega, giornata che resterà nella storia della manifestazione.

Torna a vincere il Fener, che consolida il proprio post ai playoff dominando l’Alba Berlino tra le mura amiche. Gara che passa ala storia del basket europeo grazie a Nigel Hayes-Davis: l’ex stella di Wisconsin e Barcelona firma infatti una prova incredibile, da 50 punti, che diventa la prestaione individuale migliore di sempre nella storia dell’Eurolega. Inutile dire chi sia l’MVP di una sfida a senso unico, che il Fener controlla senza problemi fin dal primo quarto. La reazione tedesca nella seconda frazione è solamente abbozzata, e i viaggianti tracollano nel terzo periodo sotto i colpi dell’asso nativo dell’Ohio, con i turchi che sigillano il match grazie alla gran prova di Motley e Dorsey. Per l’Alba non bastano i 12 di Hermannsson per evitare una sconfitta che relega sempre più all’ultimo posto i gialloblu berlinesi.

Fenerbahce Beko Istanbul vs Alba Berlino 103-68 (34-18; 52-40; 83-53)

Fenerbahce: Motley 18, Hazer 0, Wilbekin 2, Sanli 7, Papagiannis 1, Hayes-Davis 50, Biberovic 6, Pierre 6, Calathes 2, Dorsey 7, Madar 4, Sestina 0. All: Jasikievicius

Alba: Brown 17, Mattiseck 5, Delow 5, Schneider 2. Thomas 10, Hermannsson 12, Nikic 4, Samar 2, Olinde 0, Bean 4, Koumadje 7, Wetzell n.e. All: Gonzalez

Real Madrid vincente non senza patemi contro la Stella Rossa Belgrado, che butta via una vittoria alla portata continuando a confermare i pesanti limiti mentali di questa squadra. Fatale un’ultima frazione persa per oltre 10 punti dalla squadra di Sfairopolous, che concede ai Blancos la quarta vittoria di fila. Partenza punto a punto, con le squadre che si fronteggiano a viso aperto fino al primo break del Real, che va sul +7. Rispondono gli ospiti con la stessa moneta e la tripla di Nedovic vale il vantaggio a fine primo periodo. Si procede fino al termine del primo in sostanziale parità, con la Stella Rossa sempre padrona della leadership di gara. Nel terzo periodo i serbi prendono il largo: parziale 21-10 per portarsi sul +14 a metà terzo quarto, con Hanga e Smart sugli scudi. Sembra l’allungo decisivo, ma nel finale sale in cattedra il gioco di squadra del Real, comandata da un fantastco Musa da 30 punti a fine gara, con la formazione spagnola che ribalta il risultato per il successo conclusivo.

Real Madrid vs Stella Rossa Meridianbet Belgrado 101-94 (20-21; 44-47; 72-75)

Real: Causeur 0, Fernandez 3, Abalde 7, Gonzalez 0, Hezonja 20, Alocen 2, Rodriguez 3, Tavares 11, Llull 7, Yabusele 16, Ndiaye 2, Musa 30. All: Mateo

Stella Rossa: Smart 9, Lazarevic 0, Hanga 22, Davidovac 6, Mitrovic 6, Lazic 3, Tobey 0, Blomboy 5, Ilic 9, Nedovic 30, Giedraitis 2, Gillespie 2. All: Sfairopoulos