EuroLega, 32ª giornata: La Virtus Bologna ha un cuore enorme, ma Kendrick Nunn è clutch! Il Panathinaikos vince sulla sirena

0
Virtus Bologna Panathinaikos
Virtus Segafredo Bologna Twitter

La Virtus Segafredo Bologna ospita il Panathinaikos per la 32esima giornata di EuroLega, sicura già del posto del Play-In ma chiamata a vincere per arrivare più in alto in classifica e strappare lo scontro diretto di fronte al proprio pubblico.

QUINTETTO VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA: Pajola, Dobric, Belinelli, Shengelia, Dunston.

QUINTETTO PANATHINAIKOS ATHENS: Grant, Nunn, Grigonis, Mitoglou, Lessort.

La Virtus prova ad iniziare forte, attaccando subito con grande intensità la partita sui due lati del campo. Il Panathinaikos non si scompone e risponde immediatamente da grande squadra. La Virtus ha punti solo da Dobric e Shengelia con Belinelli limitato molto bene dalla difesa dei greci. Il Panathinaikos dimostra una profondità incredibile, unita ad una grande qualità da roster candidato al titolo. Tanti protagonisti, ma un ex Milano è lo spartiacque del primo quarto, Jerian Grant. L’ex Olimpia gioca un grandissimo primo quarto in difesa ma soprattutto in attacco. 3 su 4 dalla lunga distanza e 4 su 4 ai liberi per un super quarto da 13 punti totali. Dopo 10 minuti è +12 Panathinaikos.

Inizia meglio il Panathinaikos il secondo quarto, aggressivo in difesa e perfetto in attacco. La rubata di Sloukas vale il +15, massimo vantaggio PAO. La Virtus soffre, sbanda sino al -17 ma ci provano Polonara e Lundberg a rimontare di grinta e volontà. La qualità offensiva e il talento a disposizione per Coach Ataman è però impressionante e quando la Virtus si riavvicina, ci pensa Kendrick Nunn a rispedirla sul -16 con alcune giocate importantissime. Di nuovo grande difficoltà per la Virtus e di nuovo reazione. Toko Shengelia, Iffe Lundberg e Marco Belinelli provano a caricarsi la squadra sulle spalle, che insieme alla grande grintà e lotta di Bryant Dunston, permettono alla Virtus di chiudere sul -12 di fronte ad un primo tempo mostruoso del Panathinaikos. Qualche scintilla nel finale di tempo con Sloukas e Belinelli che non se le mandano a dire e con Lessort colpito da antisportivo.

Scendono le percentuali, mostruose, del Panathinaikos dalla lunga distanza e la Virtus prova a rientrare in partita. Marco Belinelli, dopo un primo tempo anonimo, si scalda e segna dalla lunga distanza per il parziale Virtus Bologna che arriva a -6 nel delirio della Segafredo Arena. La Virtus Bologna ci crede, sospinta dal caldissimo pubblico, ma il Panathinaikos non disprezza il clima “duro” anche in campo e risponde con Grigonis nel momento di massimo sforzo Virtus per il nuovo +8. Incredibile la lucidità e il sangue freddo di Kostas Sloukas anche quando l’attacco del Panathinaikos si è inceppato, in quelle pochissime volte, stasera. We have a game! Il Panathinaikos conduce di 6 lunghezze su una Virtus Segafredo Bologna che non molla e ci crede.

Toko Shengelia apre con il botto l’ultimo quarto con la tripla del -3. Clima infernale, da Playoffs, in cui ogni azione è contestata e in cui l’agonismo la fa da padrona. Chi se non Iffe Lundberg per i punti che valgono il pareggio? Il danese, super protagonista di questa stagione, anche stasera sale in cattedra nel momento decisivo della partita. Perfetta parità a 5 minuti dal termine, che partita. Toko Shengelia porta avanti la Virtus dopo un’eternità a rincorrere, ma la risposta di Nunn con prima una super tripla e poi una penetrazione è da vero campione. Pajola e Belinelli danno tutto in campo, con difesa di livello del play azzurro e punti di grandissima personalità per il veterano ex Spurs. Ancora parità a 2 minuti dal termine. Ogjen Dobric da 3 punti, a meno di un minuto dal termine per il +3 Virtus! Banale fallo a rimbalzo di Belinelli che concede il canestro e fallo a Grigonis per il 79 pari con 33 secondi da giocare. Lundberg tira da 3 sbaglia e dall’altra parte arriva il miracolo di Kendrick Nunn. Il buzzer dell’ex NBA consegna la vittoria al Panathinaikos. Che incredibile partita e che beffa per la Virtus Bologna.

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA – PANATHINAIKOS ATHENS 79-81 (16-28, 23-23, 20-14)

MVP BasketInside: K.Nunn

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA: Shengelia 19, Belinelli 17, Dobric 11, Lundberg 11, Polonara 5, Dunston 4, Abass 3, Hackett 3, Mickey 2, Pajola 2, Zizic 2.

PANATHINAIKOS ATHENS: Sloukas 20, Nunn 16, Grant 13, Grigonis 12, Lessort 10, Mitoglou 7, Hernangomez 3, Antetokounmpo.