EuroLega, 33ª giornata: Anadolu Efes si prende il derby e (quasi) il Play-In, Fenerbahçe al tappeto

0
Credits: Anadolu Efes Spor Kulubu

Il Fenerbahce è qualificato per la post-season ma vuole evitare a tutti i costi il play-in; Anadolu Efes deve vincere per evitare di finire fuori dal 10° posto che varrebbe appunto gli “spareggi”. In questa cornice il derby di Istanbul alla penultima giornata della regular season di Eurolega potrebbe pesare tantissimo, da una o dall’altra parte.

QUINTETTO FENER: Calathes, Dorsey, Hayes-Davis, Biberovic, Sanli

QUINTETTO EFES: Larkin, Hollatz, Clyburn, Osmani, Pleiss

Clyburn indica subito la via ai suoi segnando 6 dei primi 8 punti dell’Efes, Hollatz lo segue con altri 5 per il +8 degli ospiti dopo 8′. Entra Wilbekin e sblocca il Fener – era ad un solo canestro dal campo in 8′ – che riesce poi a chiudere il primo quarto con un parzialino importante per riportarsi ad un solo possesso di distanza: 13-16 Efes al 10′.

Sestina impatta subito, poi Guduric dà addirittura il primo vantaggio casalingo per un parziale che diventa di 10-0 contando la fine del precedente periodo. Adesso è l’Efes a faticare in attacco, anche grazie ad una nuova energia difensiva dei gialloblù, e i padroni di casa volano a +6 con due triple di Papagiannis e Wilbekin. I veterani dell’Efes permettono alla squadra di rientrare e poi si viaggia con sorpassi e controsorpassi fino al termine del secondo quarto: è Hayes-Davis con la bomba a mandare le formazioni all’intervallo sul 36-32 Fenerbahce.

Altra tripla di “mister 50 punti” e Fener che vola al massimo vantaggio sul +7, ma l’Efes non lascia scappare i concittadini e pareggia immediatamente a quota 39. Ancora Wilbekin da fuori, ma poi Clyburn e Pleiss riportano avanti gli ospiti. Un botta e risposta continuo che però si ferma di fatto al 27′, infatti le due squadre segnano 2 punti a uno negli ultimi 3 minuti per il 52-51 Fenerbahce all’ultimo mini-break.

L’equilibrio è ormai sovrano, con Guduric e Oturu a scambiarsi i “favori”. Clyburn poi sale in cattedra con 5 punti, Wilbekin infila la 5ª tripla di serata ma Larkin e Oturu firmano il +6 ospite. Motley prova a scuotere i suoi e tenerli a contatto, ma l’MVP Clyburn e Beaubois spingono ancora a distanza il Fener. Wilbekin e Papagiannis provano a riaprirla, ma Larkin chiude definitivamente i giochi: la preghiera di Hayes-Davis non va e l’Efes vince 80-82. Efes sempre più con un piede al Play-In, dove sembra ormai essere tagliata fuori l’Olimpia Milano.

FENERBAHCE BEKO ISTANBUL – ANADOLU EFES ISTANBUL 80-82 (13-16, 36-32, 52-51)

FENER: Calathes 6, Dorsey, Hayes-Davis 10, Biberovic 1, Sanli, Wilbekin 17, Motley 10, Papagiannis 13, Pierre, Guduric 15, Sestina 5, Madar NE. All: Jasikevičius

EFES: Larkin 15, Hollatz 5, Clyburn 21, Osmani 4, Pleiss 5, Beaubois 10, Bryant 7, Willis 2, Jones 1, Thompson 3, Oturu 9, Daum NE. All: Mijatovic

MVP Basketinside.com: Will Clyburn con 21 punti, 5 rimbalzi, 4 assist per un totale PIR di 28