EuroLega, 33ª giornata: Il Pana sorprende il Real. Maccabi vincente sull’Asvel

0
Credits: Twitter Account Real Madrid Basket

PANATHINAIKOS 87 – 86 REAL MADRID (22-11; 41-32; 59-54)

Il Pana è ampiamente fuori dalla lotta play-off ma vuole comunque ben figurare nelle ultime sfide, con un buon inizio contro il Real Madrid supportato dai canestri di Papagiannis e Papapetrou. Il time-out chiamato da Laso non ha effetti sperati, con i blancos che in sette minuti colleziona appena cinque punti, permettendo ai padroni di casa con Nedovic ed Evans di allungare fino al 16-5. Gli spagnoli tornano a segnare con i liberi di Deck, ma il distacco resta ampio e solo il canestro nel finale di Poirier chiude il primo quarto sul 22-11. Heurtel e Tavares provano a ridurre il gap, ma Papagiannis è in serata e tiene la doppia cifra di distacco per i suoi. Il Real è altalenante, rientra fino al -6, ma poi lascia spazio agli avversari che con Papapetrou tornano negli spogliatoi in vantaggio 41-32.

Al rientro dalla pausa lunga il Pana sembra in condizione di poter tenere il vantaggio, con Evans e Papapetrou che permettono ai padroni di casa di toccare il 51-39. Nella seconda parte del quarto, però Tavares e Fernandez piazzano il break e rimettono in corsa il Real Madrid, sotto di 5 a dieci dalla fine, 59-54. Il Real sembra spiazzato dalla spinta del Pana, visto che i greci rispondono colpo su colpo e non lascia spazio alla rimonta avversaria. I greci volano anche sul +10 ma i blancos con Thompkins e Llull riducono il gap. Ad un secondo dalla fine Heurtel spara la tripla del -1, ma non c’è più tempo. ll Pana vince 87-86.

Tabellino

Panathinaikos: Papagiannis 18, Papapetrou 15, Nedovic 13, Evans 13

Real Madrid: Heurtel 18, Llull 15, Deck 12, Tavares 12

Credits: Twitter Account LDLC Asvel

MACCABI TEL AVIV 94 – 73 ASVEL (21-18; 42-37; 70-58)

L’inizio di gara è equilibrato con Jones a segno per gli ospiti e Wilbekin che dall’arco riduce il gap fino al -1. La squadra di casa resta a contatto e con lo stesso Wilbekin va avanti 14-13 al 8′, Kahudi e Diot continuano a tenere alto il livello degli ospiti, ma la guardia turco-statunitense va in doppia cifra già nel primo quarto per il 21-18. Gli ospiti pareggiano e mettono la freccia con Antetokoumpo ad inizio secondo quarto e tengono il minimo distacco, con Nunnally che al 16′ ribalta il risultato, 33-31. Nel finale di tempo il Maccabi allunga e con Ziziz e Di Bartolomeo chiude il tempo avanti di 5, 42-37.

Al rientro dagli spogliatoi l’Asvel non ha intenzione di far scappare gli avversari, rispondendo a tutti i canestri avversari, con Lighty e Jones. Il nuovo allungo del Maccabi è firmato Zizic, 60-48 al 25′, e gli ospiti fanno fatica a tenere il ritmo degli israeliani che continuano a martellare la retina e chiudono 70-58 a dieci dalla fine. Le speranze francesi sono praticamente al lumicino, Kahudi e Antetokoumpo riportano la gara fino al -6, ma l’attacco del Maccabi si abbatte sull’Asvel, con un break clamoroso da 22 punti realizzati e appena settte subiti. Finisce 94-73 in favore degli israeliani.

Tabellino

Maccabi: Zizic 24, Nunnally 16, Reynolds 15

Asvel: Kahudi 12, Antetokoumpo 10, Jones 9