EuroLega, 34ª giornata: Baldasso l’eroe che non ti aspetti, Delaney show. L’Olimpia Milano espugna Astroballe

0
Olimpia Milano
Olimpia Milano Flickr

L’Olimpia Milano viaggia a Lyon per l’ultima partita di Regular Season in EuroLega, affrontando l’ASVEL Villeurbanne di Parker. Olimpia alle prese con il problema Covid che ha decimato la rosa disponibile per Coach Ettore Messina ma che allo stesso tempo può dare minuti importanti a chi ha giocato meno sin qui.

QUINTETTO ASVEL VILLEURBANNE: Jones, Okobo, Howard, Wembanyama, Antetokounmpo.

QUINTETTO OLIMPIA MILANO: Delaney, Hall, Alviti, Melli, Hines.

Inizia bene l’ASVEL cercando sotto canestro Kostas Antetokounmpo. Il greco fa male alla difesa milanese e colpisce nel pitturato ben aiutato dal giovane fenomeno francese Victor Wembanyama. Il classe 2004, sul taccuino di numerose franchigie NBA, si muove con grande classe ed eleganza e colpisce anche da 3 punti, dimostrando numerose capacità unite ai suoi 219 cm di altezza. L’Olimpia però non si scompone e reagisce grazie a Malcolm Delaney. L’ex Barça è caldo sin da subito, consapevole di dover fare lavoro extra in questa serata a causa dell’assenza di Rodriguez e Shields. Dopo 10 minuti è +3 ASVEL.

Nel secondo quarto l’Olimpia mette il muso avanti, giocando una buona e solida pallacanestro. Minuti e responsabilità per Alviti, Grant e Baldasso, di solito poco utilizzati nelle rotazioni europee di Ettore Messina. Sorpasso e controsorpasso tra le due squadre con l’ASVEL che ha un buonissimo Lighty, martoriato dai problemi fisici in questa stagione, insieme al duo Antetokounmpo – Wembanyama. Malcolm Delaney continua nella sua super partita, a quota 15 punti e principale punto di riferimento offensivo di un Olimpia Milano in piena partita all’intervallo, sul -1.

Molto positivo il rientro in campo della squadra italiana. Devon Hall e un super Delaney piazzano il parziale che permette all’Olimpia il primo vero strappo e tentativo di fuga sul +8. Super terzo quarto dell’Olimpia che difende fortissimo e in attacco trova spesso ottime soluzioni. Bene Alviti, che sfrutta i minuti a disposizione e si fa trovare pronto spesso. I francesi provano a reagire nel finale di quarto, ma il jolly di Baldasso, da metà campo, vale il nuovo +7 Olimpia Milano.

L’ex Roma e Fortitudo si prende responsabilità, con Delaney a riposare in panchina, e trova i suoi primi importanti punti in EuroLeague (con il clamoroso buzzer di pochi minuti prima incluso). L’Olimpia si rilassa e Wembanyama ne approfitta, colpendo in contropiede e da 3 punti. Grandi percentuali dalla lunga distanza per il giovane prospetto francese, con un 4 su 5 in questa serata. L’Olimpia soffre le rotazioni corte e le assenze, rendendo così il finale più complicato ed equilibrato di quanto ci si potesse immaginare nel quarto precedente. Lighty, in gran serata, si riaccende prepotentemente nel finale e la sua tripla vale il sorpasso ASVEL a circa un minuto dal termine. 27 punti per l’ex protagonista del campionato italiano, in super forma questa sera. Sul -1, l’eroe che non ti aspetti. Prima Tommaso Baldasso allo scadere dei 24 secondi, segna da 3 punti per il controsorpasso Milano poi Delanay con un circus shot sempre allo scadere per il +4 Olimpia a pochi secondi dal termine. Partita finita? Okobo non è di questa intenzione. Canestro e fallo per il -1 ASVEL. Hall fa 1 su 2 sull’ovvio fallo sistematico, fattore che da ai francesi l’opportunità di pareggiare o vincere la partita. Incredibile quello che accade. Antisportivo fischiato a Hall. Lighty fa 1 su 2, poi i francesi sbagliano il tiro della vittoria con Jones.

Preziosa vittoria per l’Olimpia, sul morale in particolare, ma anche sulla classifica che però dovrà attendere il risultato del Real Madrid di domani per capire la posizione della squadra milanese in vista degli imminenti Playoffs.

ASVEL VILLEURBANNE – OLIMPIA MILANO 80-81 (23-20, 18-20, 15-23, 24-18)

MVP BasketInside: Malcolm Delaney

ASVEL VILLEURBANNE: Lighty 28, Wembanyama 18, Antetokounmpo 11, Jones 10, Okobo 7, Fall 4, Diot 2, Howard, Strazel. All: Parker.

OLIMPIA MILANO: Delaney 24, Baldasso 13, Hall 11, Hines 8, Alviti 7, Bentil 7, Grant 7, Ricci 2, Melli 1, Tarczewski 1. All: Messina.