EuroLega, 3ª giornata: all’Olimpia Milano basta un primo tempo perfetto al Forum! Maccabi battuto nettamente

0

Una grande classica di EuroLega, protagonista di partite storiche, questa è Olimpia Milano – Maccabi Tel Aviv. Gli uomini di Ettore Messina sono in grandissima forma, mentre il Maccabi non è partito alla grande con tanti, troppi, alti e bassi.

QUINTETTO OLIMPIA MILANO: Delaney, Hall, Shields, Melli, Tarczewski.

QUINTETTO MACCABI TEL AVIV: Wilbekin, Evans, Caloiaro, Nunnally, Lessort.

Parte bene il Maccabi, con l’ex di turno grande protagonista, quel James Nunnally visto negli anni scorsi in maglia Olimpia. Milano però non si scompone e reagisce. Malcolm Delaney è il grande protagonista del primo quarto milanese con punti, assist e una grande presenza in campo. Nicolò Melli è il solito fattore sui due lati del campo e l’Olimpia non solo reagisce, ma addirittura tenta subito la fuga. Tutti molto bene nell’Olimpia Milano, mentre il Maccabi soffre tantissimo. Gli israeliani non hanno il solito apporto dal loro leader Scottie Wilbekin e Milano scappa sul +11 dopo 10 minuti.

É una bellissima Olimpia Milano, quella che apre anche il secondo quarto. Sergio Rodriguez, Kyle Hines e Kostantinos Mitoglou mantengono altissimi i giri dell’attacco milanese e giocano divertendo il pubblico e divertendosi anche loro in campo con un gioco corale. Malissimo Reynolds e Wilbekin sin qui, con il primo carico già di 3 falli e il secondo che non riesce ad entrare in partita. Matthias Lessort è molto più in palla dell’ex Recanati e Reggio Emilia ed è l’unico a tentare di tenere a galla la squadra di Tel Aviv. Maccabi irriconoscibile in questo primo tempo, tanto merito anche ad un’Olimpia Milano quasi perfetta. +22 all’intervallo lungo.

EuroLeague.net

Il Maccabi rientra in campo e d’orgoglio prova a rimontare, tentando di evitare una clamorosa imbarcata. Wilbekin, che si è leggermente svegliato in questo secondo tempo, con Lessort e Nunnally provano a salvare la faccia. L’Olimpia gestisce, grazie al largo vantaggio, ma Messina richiama più volte i suoi a tenere alta la concentrazione, come è giusto che sia. Grandissima partita per Mitoglou, vero fattore in campo e molto preciso al tiro con già 16 punti all’attivo. Maccabi in rimonta per un’impresa che sembra quasi impossibile.

Nell’ultimo quarto si sveglia, Derrick Williams. L’ex Bayern e Valencia segna più volte dalla lunga distanza, complice anche un Olimpia Milano più “rilassata” e meno aggressiva rispetto ad un primo tempo maestoso. Molto caldo Devon Hall, in grande forma in questo periodo della stagione e già pienamente inserito negli schemi di Ettore Messina e pedina indispensabile anche figlia dell’assenza di Troy Daniels. Il vantaggio costruito nei quarti precedenti dall’Olimpia Milano è sufficiente e l’Olimpia stravince anche in questa terza giornata di EuroLega, convincendo in una grande serata al Forum, nonostante il Maccabi limiti i danni nel punteggio sul finale. Fra 3 giorni arrivano i campioni d’Europa in carica, l’Anadolu Efes ancora a quota 0 vittorie dopo 3 giornate.

OLIMPIA MILANO – MACCABI TEL AVIV 83-72 (26-15, 26-15, 11-19, 20-21)

MVP BasketInside: Kostantinos Mitoglou.

OLIMPIA MILANO: Melli 8, Grant 2, Rodriguez 7, Tarczewski 2, Ricci 1, Moraschini, Hall 17, Delaney 10, Mitoglou 16, Shields 9, Hines 6, Datome 3. All: Ettore Messina.

MACCABI TEL AVIV: Wilbekin 8, Evans 5, Caloiaro, Willliams 19, Taylor, Reynolds 13, Sorkin 1, DiBartolomeo, Cohen, Nunnally 16, Lessort 10, Ziv. All: Ioannis Sfairopoulos.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here