EuroLega, 3ª giornata: Bayern da paura, sconfitta pesante per l’Asvel

EuroLega, 3ª giornata: Bayern da paura, sconfitta pesante per l’Asvel

All’Audi Dome di Monaco di Baviera il Bayern domina dal primo al quarantesimo minuto e strapazza l’Asvel. 104-63 il risultato finale con Lo assoluto protagonista. Sei punti per Flaccadori.

di Gaetano Cantarero

Quintetto Bayern: Lo, Dedovic, Lucic, Barthel, Monroe
Quintetto Asvel: Jordan, Jean-Charles, Jackson, Kahudi, Jekiri

PRIMO PERIODO: Inizio da incubo per l’Asvel che nei primi tre minuti di gioco non vede mai il canestro. Il Bayern entra forte nella partita, piazza il break da 9-0 con 5 punti di Maoodo Lo e costringe Mitrovic a chiamare subito time-out. I francesi entrano in partita con la segnatura firmata Jackson, ma ancora Lo è in trance agonistica e arrivata a quota dieci punti nella prima metà del primo quarto, portando i suoi avanti di 13, sul 20-7. L’Asvel è assolutamente incapace di reagire, il Bayern preme sull’acceleratore anche nella seconda parte del periodo e con Zipser raggiunge addirittura il +18 al 9′, in quella che appare una partita praticamente già chiusa. Nel finale l’Asvel segna con Noua e Diot per il 30-13 con cui si chiude il primo quarto.

SECONDO PERIODO: Le squadre giocano con più equilibrio nella seconda parte, con il Bayern che comunque riesce a tenere il netto vantaggio, anche grazie a Barthel e Monroe. L’Asvel ha una reazione con Noua e Jekri che a metà quarto riescono a riportare i francesi sul -9, 41-30. La squadra di Mitrovic, però, paga la reazione e nel tabellino entra anche Flaccadori con i primi due punti del match, Lucic spara dall’arco ed è 48-30 al 17′.  Maodo Lo è onnipresente, difende e realizza, l’Asvel gioca senza idee e il Bayern vola fino al +22, con le squadre che tornano negli spogliatoi sul 57-35.

TERZO PERIODO: Al rientro dalla pausa lunga è Dedovic a guidare la fase offensiva del Bayern, nell’Asvel è Kahudi l’uomo più in palla ma la precisione al tiro dei bavaresi è mortifera per gli ospiti che sono incapaci di reagire e sono spettatori passivi dello spettacolo messo in scena dai ragazzi di Radonjic. Diot torna a segnare per i francesi al 28′ con il canestro del 72-50, ma ancora Koponen, Zipster e Barthel martellano la retina avversaria, +32 a dieci minuti dal termine.

QUARTO PERIODO: L’ultimo periodo l’Asvel crolla definitivamente e ottiene una figura pessima davanti agli spettatori festanti dell’Audi Dome di Monaco di Baviera. Il Bayern sente l’odore del sangue, infierisce e nei primi cinque minuti dell’ultimo quarto piazza il parziale da 10-0. Noua segna per gli ospiti il primo canestro del periodo, ma sono i bavaresi a trovare ancora la via del canestro, con Flaccadori che realizza la marcatura che permette ai suoi di toccare quota 100 al 37′. Il finale recita 104-63 per i padroni di casa, sconfitta pesantissima per l’Asvel che si ferma dopo le prime due vittorie.

BAYERN MONACO – ASVEL VILLEURBANNE 104-63 (30-13; 57-35; 83-51)

TABELLINO BAYERN: King, Koponen, Monroe, Lucic, Lo, Dedovic, Zipser, Nelson, Flaccadori, Barthel, Lessort, Radosevic. Allenatore: Radonjic

TABELLINO ASVEL: Jackson, Taylor, Jekiri, Kahudi, Lomazs, Galliou, Noua, Jean-Charles, Diot, Bako, Lighty, Strazel. Allenatore: Mitrovic

PARZIALI: 30-13; 27-22; 26-16; 21-12

BASKETINSIDE MVP: Maodo Lo

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy