EuroLega 3ª giornata: Il Barcelona si sveglia nella ripresa e fa tris. Battuto l’Olympiacos all’overtime

0

Il Barcellona mantiene l’imbatttibilità nella sua EuroLega con il successo dopo un supplementare contro il mai domo Olympiacos. Grande partita al Palau Blau Grana con il primo tempo tutto dei greci che con una grande intensità e pressione tolgono il fiato ai catalani. Nel terzo quarto la squadra di Jasikevicius ritrova la sua forma in attacco. C’è il sorpasso e l’inerzia passa nelle mani dei spagnoli. Ma l’Olympiacos non ha per niente intenzione di finire li. Recupero e palla addirittura della vittoria fallita nell’ultimo tiro. Il supplementare è la logica conseguenza a tutto. Nel prolungamento si tirano molti tiri liberi, Mirotic si erge protagonista, Oriola dalla lunetta mette il Barca sul +1 a 7″ da una fine che arriva con la penetrazione di Sloukas respinta dal ferro.

Grande pressione sulla palla a inizio partita. Gli uomini di Bartzokas tengono a zero l’attacco del Barca che sbaglia molto, anche tiri aperti. Al 10′ gli ateniesi sono avanti 10-17 e stride quel 0/7 da tre punti per i catalani. Nel secondo quarto il Barcelona ha buone cose da Davies ma l’Olympiacos continua a dettare legge con Vezenkhov. A metà partita i greci sono sopra 27-32 mentre la percentuale nel tiro da tre del Barca continua a dire zero (su dodici).

L’intervallo sistema le cose nel clan di coach Jasi. Kuric e Mirotic segnano le prime triple della serata, c’è un break di 14-2 per il Barca che a -5’20” dalla fine del terzo quarto conduce 41-34. Qui il Barcellona ha la colpa di non chiudere e l’Olympiacos il merito di crederci. Vezenkhov e Dorsey guidano la riscossa ateniese. Il gioco da tre punti di Fall riporta gli ospiti a -2 (49-47) prima che le triple di Higgins e Laprovittola scrivano 55-47 sullo score finale del quarto.

Ottimo avvio di quarto periodo per l’Olympiacos che arriva alla parità a quota 59 con i liberi di Sloukas. Si vive sui binari del perfetto equilibrio con le gesta di Mirotic e Larentzakis. E’ proprio l’ex Murcia a portare l’Olympiacos in vantaggio (65-67) a 40″ dalla fine. Subito dopo c’è Kuric che segna dalla lunetta l’ennesima parità lasciando un occasione per la vittoria per parte. Sloukas la sbaglia, idem Calathes e il successivo tap in di Higgins. 67-67 e altri 5′ di vero spettacolo.

Tanti tiri liberi nell’overtime. Mirotic rompe l’equilbirio con il 73-70 a -2’15” dalla fine. I locali tengono il vantaggio (77-76) quando arriva l’ultimo minuto. Calathes e Mirotic falliscono e Dorsey fa 2/2 per il sorpasso greco a 22″ dallo stop (77-78). L’attacco catalano è finalizzato da Higgins che sbaglia, sulla lotta a rimbalzo c’è il fallo di Fall su Oriola. L’esperto lungo di Jasikevicius tira i primi tiri liberi della sua Eurolega ed è di ghiaccio. Percorso completo e Barca in vantaggio 79-78. L’Olympiacos ha ancora la palla della vittoria. Sloukas temporeggia poi penetra, alza la parabola ma sul suono della sirena il suo tiro sbatte contro il ferro ed esce.
Vince il Barcelona che mantiene intatta la sua imbattibilità. Onore all’Olympiacos che è andato vicinissimo all’impresa.

MVP BasketInside: Nikola Mirotic. Dopo un primo tempo in difficoltà, come tutta la sua squadra, l’asso di Jasikevicius si scatena nella ripresa. Chiudendo con 22 punti (9/10 ai liberi) e 24 di valutazione

FC Barcelona-Olympiacos Piraeus 79-78 dts (10-17, 27-32, 55-47, 67-67)
FC Barcelona
: Davies 10, Martinez, Smits, Hayes-Davis 2, Oriola 7, Laprovittola 7, Higgins 11, Kuric 9, Jokubaitis 2, Mirotic 22, Caicedo, Calathes 9. Coach: Jasikevicius

Olympiacos: Walkup 6, Dorsey 12, Lountzis, Larentzakis 6, Fall 11, Sloukas 14, Martin 2, Vezenkhov 12, Printezis, Papanikolau, Jean-Charles 5, McKissic 10. Coach: Bartzokas

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here