Eurolega 3ª giornata: il Fenerbahçe si rialza, domina e vince sul Panathinaikos

0

Vittoria rotonda per il Fenerbahce in questa prima partita del doppio turno di EuroLega, che ha ragione del Panathinaikos, il quale alza bandiera bianca alla Ulker Sports Arena. Decisivo soprattutto il primo quarto, in cui ai turchi riesce tutto alla perfezione mentre ai greci nulla. Fuga impostata e conclusa senza problemi nel secondo tempo, nonostante gli sforzi per rientrare nella seconda frazione di gioco. Determinanti le percentuali, soprattutto dall’arco, e i rimbalzi offensivi, in una sfida in cui i viaggianti non hanno mai dato la sensazione di poter vincere. MVP Motley (15 punti, 6 rimbalzi), con i locali che portano altri tre giocatori in doppia cifra, vincendo un confronto importante per il morale e per affrontare al meglio i prossimi impegni. Molto positivi Papagiannis (15), Calathes (12) e Guduric (12 punti, 5 assist, 3 rubate) Per il Panathinaikos altra battuta d’arresto in EuroLega, nonostante la buona prova di Guy e Lessort (rispettivamente 13 e 19 punti), che scuotono troppo tardi i compagni per pensare a una rimonta completa negli ultimi minuti.

Quintetto Fenerbahce: Calathes, Guduric, Hayes-Davis, Pierre, Motley

Quintetto Panathinaikos: Sloukas, Grant, Grigonis, Lessort, Hernangomez

Partenza a ritmo basso, e primi minuti all’insegna dell’equilibrio assoluto (6-6 al 5′). Da qui si accende il Fener, che inizia a martellare dall’arco con Pierre e Calathes. L’unico canestro del Panathinaikos della seconda parte di primo quarto è di Sloukas, il quale però non rende il parziale turco meno roboante: 21-3, con Motley protagonista ma soprattutto con il Fenerbahce padrone dei due lati del campo. Massimo vantaggio arriva al 10′ (27-9).

Panathinaikos in difficoltà, cerca a reazione affidandosi a Guy, che segna i primi 7 punti del secondo periodo. Lo segue Grant, a griffare un break 12-4 con cui i biancoverdi si rifanno sotto (33-21 al 15′). La formazione di casa riprende a segnare dall’arco con Wilbekin, ma è ancora Guy poco dopo a infilare la bomba del -10 (36-26), mettendo pressione agli avversari, che tuttavia riescono a chiudere il primo tempo con precisione al tiro pesante (43-28 al 20′), ritornando a +15.

Antetokoumpo apre la ripresa con due liberi a bersaglio, ma il Fenerbahce preme subito sull’acceleratore e con Motley e Pierre trova il nuovo massimo vantaggio a metà periodo (54-32 al 24′). Il canestro dell’ex Sassari spinge coach Ataman al timeout, con i suoi ragazzi in sofferenza. Grant accorcia ma Guduric e Motley ritoccano il massimo vantaggio a +24, mentre i minuti scorrono senza che i viaggianti trovino contromisure. 67-45 al 30′.

Ultimo periodo con poco da segnalare, con le squadre che giocano a risultato acquisito. Il vantaggio si amplia a metà quarto son canestro di Papagiannis (72-47 al 32′). Il Pana cerca di chiudere bene la gara, che rimane saldamente nelle mani del Fenerbahce, nonostante un parziale 11-0 ispirato da Lessort che riporta gli ospiti a -14 (72-58). Non basta tuttavia per mettere in discussione lìesito del match, che si chiude con il punteggio di 83-69 in favore del Fener che vale la seconda vittoria in EuroLega.

Fenerbahce Beko Istanbul vs Panathinaikos Atene 83-69 (27-9; 43-28; 67-45)

Fenerbahce: Motley 14, Wilbekin 7, Papagiannis 15, Hayes-Davis 7, Biberovic 4, Pierre 4, Guduric 12, Calathes 12, Madar 6, Sestina 0, Sanli n.e., Mahmatoglu n.e. All: Itoudis

Panathinaikos: Kalaitzakis 2, Vildoza 10, Guy 13, Lessort 19, Balcerowski 0, Sloukas 4, Grant 6, Antetokoumpo 4, Grigonis 5, Hernangomez 0, Mantzoukas 6, Moraitis n.e. All: Ataman

MVP Basketinside: Johnathan Motley