EuroLega, 3ª giornata: non basta Nebo allo Zalgiris, Kalinic trascina la Stella Rossa alla seconda vittoria consecutiva

0
Nikola Kalinic Stella Rossa Belgrado Zalgiris Kaunas 2021-2022
Euroleague.net

Alla Stark Arena di Belgrado, la Stella Rossa ha regolato uno Zalgiris Kaunas che in questo inizio di stagione ancora non ha trovato la quadra. Seconda vittoria consecutiva ottenuta da Nikola Kalinic e compagni, nel match valido per la 3ª giornata di EuroLega. Ancora in fondo alla classifica, invece, gli žaliai balti di Kaunas.

QUINTETTO STELLA ROSSA:Wolters, Lazarevic, Kalinic, Davidovac, Kuzmic

QUINTETTO ZALGIRIS:Mudiay, Strelnieks, Ulanovas, Jankunas, Nebo

Venendo alla cronaca, per la Stella Rossa subito molto ispirato l’ex di turno Nate Wolters. Il playmaker del Minnesota assiste la tripla di Davidovac, il contropiede di Kalinic e brucia Mudiay in penetrazione in un paio di occasioni. Al primo timeout, lo Zalgiris è già ampiamente doppiato dai padroni di casa (12-5), ma ci pensa Josh Nebo a suonare la carica ai suoi. Due schiacciatone da highlights, inframezzate da una stoppata, accendono i biancoverdi di Kaunas che piazzano un break di 9-1 e chiudono addirittura avanti di una lunghezza la prima frazione di gioco (13-14).

Una schiacciata di Luka Mitrovic, ben pescato da Ivanovic, e due tiri liberi di quest’ultimo rimettono subito davanti i padroni di casa. Lo Zalgiris non può prescindere da Nebo, complice l’assenza del compagno di reparto Lauvergne, infortunatosi alla spalla. Monumentale primo tempo per il centro nativo di Houston, che all’intervallo ha già messo insieme un corposo bottino da 10 punti e 7 rimbalzi. Numeri che assumono ancora più peso, se si considera il basso punteggio del match. Giffey e Strelnieks spingono lo Zalgiris a +4, ma i due Ognjen, Dobric e Kuzmic, impattano (23-23). Lekavicius e Cavanaugh trovano i primi punti di serata, ma uno splendido Wolters fa rientrare le squadre negli spogliatoi sul 29-27 Stella Rossa.

La ripresa si apre con 7 punti firmati Nikola Kalinic che fanno ruggire la Stark Arena, ma il solito Nebo, Ulanovas e Lekavicius mantengono lo Zalgiris in scia. La difesa serba però stringe ulteriormente le maglie difensive e il trio Dobric – Kalinic – Hollins mette insieme un parziale di 7-0 che infiamma il tifo biancorosso (45-37). Giffey ferma l’emorragia dei baltici con la terza tripla di serata a bersaglio e lo Zalgiris riesce a dimezzare lo svantaggio: 46-42 all’ultimo giro di boa.

Si mette in evidenza Marek Blazevic, 20enne dello Zalgiris che regala qualche prezioso minuto di fiato a Nebo, ben figurando sotto le plance. Lekavicius e Dobric si scambiano canestri di mano mancina e, a proposito di mancini, torna a segnare anche Ulanovas. Mitrovic mette in evidenza le pecche difensive di Nebo – che ogni tanto tende a fidarsi troppo dei suoi straordinari mezzi atletici – ma due triple in fila di Tyler Cavanaugh valgono il -2 Zalgiris (60-58). La contesa rimane serrata, ogni possesso pesa e diventano determinanti anche i tiri liberi che permettono ai padroni di casa di tornare a +6. Lo Zalgiris fa una fatica tremenda a costruire attacco contro l’arcigna difesa ospite e la Stella Rossa ne approfitta: Kalinic si invola in contropiede e appoggia al tabellone il +8 Stella Rossa a 2’30” dalla fine del match.

Finale di partita controllato con discreto agio dai padroni di casa, che mettono la museruola allo sterile attacco lituano. Nè Mudiay (gravemente insufficiente) nè l’esperto Kalnietis riescono a incidere e a dettare i ritmi ai compagni. Kalinic segna altri due punti e mette dunque in cassaforte la seconda vittoria consecutiva per la Stella Rossa, reduce dal successo di settimana scorsa a Tel Aviv contro il Maccabi. Lekavicius è l’ultimo a mollare, ma Austin Hollins e Dejan Davidovac pongono la doppia cifra di vantaggio tra Stella Rossa e Zalgiris. Il finale a Belgrado è 73-61. Vittoria meritata dai ragazzi allenati da coach Radonjic.

STELLA ROSSA BELGRADO – ZALGIRIS KAUNAS 73-61 (13-14; 29-27; 46-42)

PARZIALI: 13-14; 16-13; 17-15; 27-19.

STELLA ROSSA BELGRADO: Lazarevic 2, Wolters 11, Uskokovic ne, Davidovac 7, Mitrovic 12, Lazic ne, Kalinic 15, Dobric 13, Hollins 5, Simonovic 3, Ivanovic 3, Kuzmic 2. Coach: Dejan Radonjic

ZALGIRIS KAUNAS: Blazevic 4, Lekavicius 11, Nebo 14, Mudiay, Kalnietis 2, Jankunas, Lukosiunas ne, Milaknis, Strelnieks 6, Cavanaugh 8, Giffey 11, Ulanovas 5. Coach: Jure Zdovc

MVP BASKETINSIDE: Nikola Kalinic. Aspetta la partita nel primo tempo, ma nella ripresa la aggredisce da grande campione. Chiude la sua gara con 15 punti, 5 rimbalzi catturati e 3 assist per i compagni. Il figliol prodigo può far sognare la sua casa madre.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here