EuroLega, 4^ giornata: Blatt torna a sorridere, il Maccabi esce sconfitto dal Pireo

EuroLega, 4^ giornata: Blatt torna a sorridere, il Maccabi esce sconfitto dal Pireo

Buona prova dell’Olympiacos di David Blatt che riscatta subito la sconfitta contro l’Olimpia e batte il Maccabi al Pireo. Terza vittoria per i greci su quattro gare disputate, gli israeliani già costretti a rimontare in classifica.

di Gaetano Cantarero

OLYMPIACOS 88 – 80 MACCABI TEL AVIV (18-21; 45-37; 68-57)

Riscatto immediato per l’Olympiacos di David Blatt che torna al successo interno in EuroLega dopo la sconfitta inaspettata contro l’Olimpia Milano al Pireo. La squadra greca soffre nel primo quarto ma riesce a rimettere subito in piedi la situazione e controlla il match chiudendo sul 88-80. Cinque giocatori in doppia cifra per i biancorossi, con Spanoulis top scorer e autore di 16 punti, buone anche le prestazioni di Toupane, Williams-Goss, Printezis e Leday. Al Maccabi Tel Aviv non è bastata una partita superba giocata da DeAndre Kane, che ha chiuso con 22 punti, 3 rimbalzi, 6 assist e 3 rubate.

Starting Five

Olympiacos: Milutinov, Papanikolaou, Printezis, Spanoulis, Williams-Goss

Maccabi Tel Aviv: Black, Dibartolomeo, Kane, O’Bryant III, Roll

Cronaca

Inizio di gara piuttosto equilibrato, il Maccabi nella prima metà per primo quarto tiene un minimo vantaggio, con O’Bryant e Kane che appaiono i più in palla, con le pronte risposte di Papanikolaou e Printezis. Al minuto numero 7 gli ospiti provano il primo allungo del match, Kane mette dentro cinque punti in un amen e porta i suoi sul 11-18. La risposta è affidata a Williams-Goss che ripaga con la stessa moneta gli avversari, cinque punti consecutivi e greci che tornano sul -2. Nell’ultimo minuto la tripla di Caloiaro da una parte e il canestro di Leday dall’altra per il 18-21 con cui le squadre chiudono il primo quarto.

Nel secondo quarto all’Olympiacos bastano due minuti per ribaltare il match, ritrovandosi in vantaggio per la prima volta sul 26-24. Il break dei padroni di casa viene in parte interrotto da Kane, che dopo tredici minuti di gara si ritrova già in doppia cifra, e dal buon impatto di Dibartolomeo. Al 15′ arriva anche il nuovo pareggio con il Maccabi che sfrutta il canestro di Tarik Black per il 32-32. Lo sforzo effettuato per rimanere a contatto viene pagato dagli ospiti, con Spanoulis e Printezis che organizzano una macchina offensiva devastante, con un parziale di 9-0 e il 41-32 al minuto 18. La risposta degli ospiti è affidata a O’Bryant, ma i ragazzi di Blatt riescono ad andare al riposo sul +8, 45-37, grazie ai liberi di Leday.

Al rientro dalla pausa lunga, come accaduto nel secondo quarto, il Maccabi entra male nel match e subisce un nuovo parziale dell’Oly che addirittura al 22′ è sul +15, 54-39. Il time-out chiamato da Spahija serve a spezzare il ritmo ai padroni di casa, con gli israeliani che provano a rientrare nel match e piazzano il break da 6-0. Nella parte centrale del terzo quarto le squadre alzano i ritmi in fase offensiva e tengono un buon ritmo, con la distanza che si mantiene intorno ai dieci punti. Nel finale sono Dibartolomeo e Kane quelli che provano di più a rientrare nel match, ma Leday e Spanoulis non sono dello stesso avviso e infilano sette punti in meno di due minuti. A dieci minuti dalla fine il tabellone recita 68-57 per la squadra di casa.

Nell’ultimo periodo il copione è molto simile a quanto accaduto nei precedenti due quarti, con Kane che realizza i soli tre punti del Maccabi in oltre tre minuti di gioco. Dall’altra parte l’Olympiacos è in fiducia e vola sul +15, 75-60, con Vezenkov e Williams-Goss. Blatt decide di cominciare a sfruttare la panchina, Spahija si affida a Roll che realizza sette punti nella parte centrale del quarto periodo e riporta i suoi sul -10. Il punto di contatto più vicino tra le due squadre arriva a 36 secondi dalla fine, quando i due tiri liberi di Tarik Black riportano il Maccabi sotto di sei punti. Non c’è più il tempo per provare la rimonta, l’Olympiacos chiude con due liberi a segno di Leday, Roll mette dentro una tripla e al Pireo il match si conclude sul 88-80 per la squadra allenata da David Blatt.

Tabellino

Olympiacos: Spanoulis 16, Toupane 15, Williams-Goss 14

Maccabi Tel Aviv: Kane 22, Dibartolomeo 12, Roll 12, O’Bryant 12

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy