EuroLega, 4ª giornata: un Baskonia più convinto tiene a bada l’Olympiacos

EuroLega, 4ª giornata: un Baskonia più convinto tiene a bada l’Olympiacos

Vildoza e compagni costringono i greci a inseguire per quasi tutta la partita. Shengelia decisivo con 25 punti, Fall 16 rimbalzi. Terzo ko in 4 gare per il team del Pireo: brillano solo Paul e Milutinov.

di Francesco Mecucci
vildoza cherry baskonia olympiacos

Alla prima in casa in questa EuroLega 2019-20 dopo tre trasferte, il Kirolbet Baskonia Vitoria-Gasteiz si presenta davanti al pubblico della Buesa Arena con una netta vittoria per 82-66 sull’Olympiacos Pireo, che subisce la terza sconfitta in quattro partite.

Per i padroni di casa, ora a 2-2 in classifica, grandissima prestazione di Tornike Shengelia: il georgiano mette il suo timbro sul successo del Baskonia realizzando 25 punti e sfiorando la doppia cifra con 9 rimbalzi. Dominio basco sotto le plance, con 49 rimbalzi contro i 26 dei greci, 18-6 se si contano solo quelli in attacco, nonostante gli ospiti avessero in Milutinovic il miglior rimbalzista offensivo della lega.

Il Baskonia è stato quasi sempre in controllo, mentre l’Olympiacos ha prodotto solo un paio di strisce positive al tiro da tre punti nel secondo e nel quarto periodo. Vildoza e soci hanno messo in campo una maggiore convinzione, aggiudicandosi agevolmente la gara. Il 2,23 senegalese Youssoupha Fall pressoché perfetto con 8 punti frutto di un 4/5 dal campo e 16 rimbalzi. Per i biancorossi di coach Kezmura, mirabile prova dall’arco di Brandon Paul con 5/9 per 15 punti totali, solido Milutinov con 9 punti e 10 rimbalzi e buono Cherry in doppia cifra insieme a Spanoulis, quest’ultimo però molto più scarico al tiro con 3/12 dal campo.

Quintetto Baskonia: Henry, Stauskas, Shields, Shengelia, Eric
Quintetto Olympiacos: Cherry, Spanoulis, Paul, Printezis, Milutinov

PRIMO QUARTO. Stauskas apre le danze con una tripla e con uno Shengelia subito in palla il Baskonia si porta sul 7-2, prima di lasciare il passo a un parziale dell’Olympiakos che perviene al sorpasso con Printezis dopo 4 minuti (7-8). Cherry assicura un buon playmaking e Milutinov presidia l’area. L’incontro procede punto a punto, fino a quando Shengelia con gran sicurezza nel gioco in post e Vildoza (subentrato a Henry carico di due falli) con una tripla riportano il Baskonia avanti 21-16. Dal palleggio Brandon Paul si crea il tiro dalla lunga distanza che sigla il 23-21 di fine primo quarto.

SECONDO QUARTO. Kezmura mette dentro il secondo quintetto, ma l’Olympiacos ci mette tre minuti per trovare la via del canestro, tra l’altro con il centro titolare Milutinov in tap in. Dal canto suo il Baskonia scappa fino al +11 con tripla di Garino e il successivo canestro di Henry che vale il 36-25. Si cercano i centimetri di Fall sotto canestro, con il lungo africano che contribuisce in attacco e arriva in doppia cifra nei rimbalzi. Minuti anche per Polonara che trova il canestro del 38-27 su rimbalzo offensivo. Improvvisamente si svegliano i greci che rimontano fino al 38-36 con tre triple in rapida successione di Cherry, Spanoulis e Paul. Sulla sirena di metà gara, però, Shengelia mette a segno una tripla centrale. Si va al riposo con il Baskonia già padrone dei rimbalzi, anche se con percentuali non esaltanti dall’arco (31%).

TERZO QUARTO. Il Baskonia dimostra maggior convinzione nei propri mezzi, mentre l’Olympiacos è tenuto in piedi solo dalla tripla iniziale di Spanoulis (43-39). Poi la squadra di coach Perasovic torna saldamente in controllo, trovando punti con Vildoza e Shengelia e ulteriori rimbalzi con Fall. Le cose cominciano a girare meglio anche al tiro da tre, finora un punto debole di questa squadra, con Stauskas che marcato da Cherry pesca un 3+1 e poi con l’importante bomba del 58-47 realizzata da Henry. Un antisportivo molto dubbio fischiato a quest’ultimo consente a Spanoulis di accorciare a -9 con due tiri liberi.

QUARTO QUARTO. Il Baskonia prova a trasformare gli ultimi dieci minuti in accademia toccando il +16 grazie agli inarrestabili Shengelia e Vildoza che siglano il massimo vantaggio di 67-51. L’Olympiacos tuttavia reagisce con alcuni canestri di un positivo Rubit e con le triple di Paul: 69-61 e gap dimezzato. A 5’30” dalla fine, però, il Baskonia esce meglio da un time out: la tripla di Shengelia è quella che dà la spinta definitiva ai padroni di casa, che chiudono in scioltezza di fronte ai festanti tifosi della Buesa Arena.

BASKONIA VITORIA-GASTEIZ – OLYMPIACOS PIREO 82-66 (23-21; 41-36, 58-49)

TABELLINO BASKONIA: Vildoza 10, Gonzalez dnp, Henry 12, Janning 2, Diop, Fall 8, Stauskas 11, Shengelia 25, Garino 7, Shields 4, Polonara 2, Eric 1. All. Perasovic
TABELLINO OLYMPIACOS: Punter 2, Baldwin IV, Paul 15, Koniaris, Spanoulis 10, Cherry 10, Milutinov 9, Vezenkov, Printezis 8, Papanikolaou, Kuzminskas 2, Rubit 10. All. Kezmura

PARZIALI: 19-25; 18-15; 17-13; 24-17

BASKETINSIDE MVP: Tornike Shengelia

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy