EuroLega, 4ª giornata: Žalgiris Kaunas meraviglioso, Efes annichilito nella ripresa

I lituani di coach Martin Schiller dominano nel terzo e quarto periodo e restano imbattuti in testa alla classifica di EuroLega.

di Ario Rossi

Inizia oggi la seconda giornata del doppio turno di Eurolega, la quarta in totale. A sfidarsi sono il sorprendente Zalgiris Kaunas, unico imbattuto e proveniente da tre vittorie consecutive in trasferta, e l’Anadolu Efes, squadra partita a rilento ma che resta una delle favorite. I turchi hanno vinto nettamente martedì sul campo dell’Alba Berlino, mentre i lituani di misura a Belgrado.

 

QUINTETTO ZALGIRIS: Walkup, Vasturia, Grigonis, Hayes, Lauvergne

QUINTETTO EFES: Micic, Beaubois, Anderson, Singleton, Pleiss

 

1° PERIODO

Lo Zalgiris Kaunas parte con una grande difesa, come ha mostrato già nelle prime tre gare stagionali. In attacco ci pensa Nigel Hayes con 11 punti nei primi 16 e i lituani sono a +9 a metà del primo quarto. Micic e Beaubois provano a scuotere i turchi, ma Jokubaitis e Lekavicius danno una nuova spallata, con il contropiede finalizzato sulla sirena. I lituani hanno tirato 4/4 da 3, contro 1/6 dei turchi. Al 10′ Zalgiris conduce 25-16.

 

2° PERIODO

Simon apre il quarto con una bomba dall’angolo, ma Milaknis risponde con la stessa moneta. Kaunas torna nuovamente a +9, ma l’Efes ha il merito di non disunirsi e continuare a fare il suo gioco: arrivano una schiacciata di Dunston e due triple di Moerman che riportano la squadra di coach Ataman fino al -1 (32-31 al 14′) prima della seconda tripla di Milaknis. Per tre minuti non segna nessuno, poi Simon impatta la partita a quota 35. Dunston fa record all time di stoppate (250), ma il parziale è tutto dello Zalgiris, con Lauvergne e Grigonis che portano i lituani avanti 41-35, punteggio con cui si conclude il primo tempo.

Getty Images

3° PERIODO

L’Efes continua la siccità offensiva per altri due minuti abbondanti, nei quali lo Žalgiris tocca il +11, massimo vantaggio. Lauvergne con un super alley oop e Nigel Hayes con altri sei punti tengono a distanza i turchi, che però provano a restare aggrappati al match (53-47 al 25′) grazie ad un ispirato Simon già a quota 13 personali. Con Dunston gli ospiti tornano a -4, ma la tripla di Vasturia – Kaunas è 8/13 dall’arco – è una boccata d’ossigeno per i lituani. Ancora l’ex Rasta Vechta e poi Lekavičius trovano due layup per il +10 che costringe Ataman al timeout. Al 30′ i baltici guidano 66-55, massimo vantaggio ancora una volta.

4° PERIODO

Milaknis per il +13, risponde Tuncer con una tripla ma da lì 10-2 Žalgiris che sa di “parola fine” del match (78-60 al 33′). Ottimo contributo di Geben. L’Efes non è più ordinato, Singleton commette due fallo in attacco e termina la sua partita con zero punti. Gli ultimi minuti sono una pura passerella per lo Žalgiris Kaunas, che resta quindi imbattuto in testa alla classifica. I lituani volano anche oltre il +20, ma alla fine la partita finisce con il punteggio di 89-73.

MVP un preciso Nigel Hayes, ma molto bene pure Lauvergne e i due lituani Lekavicius e Milaknis. Per l’Anadolu Efes si salva solo Bryant Dunston, ultimo ad arrendersi.

 

Zalgiris Kaunas – Anadolu Efes Istanbul 89-73 (25-16, 41-35, 66-55)

Kaunas: Walkup* 4, Vasturia* 7, Grigonis* 12, Hayes* 17, Lauvergne* 10, Lekavičius 12, Milaknis 10, Jokubaitis 4, Rubit 4, Geben 7, Jankūnas 2, Lukošiūnas. All. Martin Schiller

Istanbul: Beaubois* 12, Singleton*, Micic* 7, Anderson*, Pleiss* 6, Dunston 20, Moerman 8, Tuncer 3, Simon 16, Gazi 1, Sanli NE, Saybir NE. All. Ergin Ataman

Getty Images
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy