EuroLega, 5ª giornata: Cordinier e Shengelia rovinano il debutto a Coach Pozzecco, la Virtus Bologna vince a Lyon contro l’Asvel

0
Isaia Cordinier
Virtus Segafredo Bologna Twitter

Esordio assoluto in EuroLega per Coach Gianmarco Pozzecco che affronta la Virtus Segafredo Bologna nel suo derby personale.

QUINTETTO ASVEL: F.Jackson, Lee, Lighty, Lauvergne, Fall.

QUINTETTO VIRTUS: Hackett, Belinelli, Cordinier, Shengelia, Dunston.

Parte bene la Virtus Bologna con Toko Shengelia e in particolare con un Isaia Cordinier sugli scudi. L’ala francese, vera sorpresa positiva di questo inizio di stagione di EuroLega, conferma quanto fatto vedere ed è il riferimento offensivo principale delle V nere. Ottime le percentuali al tiro della Virtus e sopratutto grande concentrazione con pochissime palle perse. L’Asvel nel finale reagisce. Pozzecco prova quasi l’intero roster ma ha nel veterano Lauvergne la certezza. +3 Virtus dopo 10 minuti di gioco.

Il secondo quarto vede la Virtus bloccarsi, con l’attacco che perde di fluidità e concede troppi tiri facili in contropiede ai francesi. Fall è un vero problema per la difesa bolognese con i suoi centimetri che creano problemi sia a Mickey che Dunston. Difficoltà evidente in questo secondo quarto per la Virtus che però limita i danni nel finale con un paio di ottimi canestri di Marco Belinelli. Ingenuità di Shengelia negli ultimi secondi che regala 3 liberi a Paris Lee e il conseguente +3 ai padroni di casa.

Battaglia su ogni pallone e equilibrio in questa ripresa. Paris Lee da una parte, Marco Belinelli dall’altra, i protagonisti con l’azzurro ottimo al tiro e già in doppia cifra. Coach Banchi sffrutta e cavalca un Belinelli molto ispirato al tiro, con grandi scelte offensive come ci ha abituato a vedere. Nando De Colo paga spesso in difesa ma in attacco è la solita garanzia di esperienza e qualità nonostante la carta d’identità avanzi. +2 Virtus a 10 minuti dal termine.

Cordinier continua a giocare una grande partita, segna e non sbaglia praticamente nulla dal campo. Se Fall fa male nel pitturato, Jordan Mickey costringe il bigman ad uscire dall’area e lo punisce a ripetizione con 3 triple importantissime su 3 tentativi. La Virtus alterna buone cose a troppe palle perse, per questo l’Asvel è pienamente in partita. A 3 minuti dal termine, 79-79. Shengelia ne segna 4 in fila, per un mini parziale Virtus, ma Scott è versione NBA e riporta sotto l’Asvel. Lauvergne ha la possibilità di segnare per il sorpasso, ma il francese butta via la palla e nel ribaltamento di fronte, gran canestro di Cordinier per il +3. Scott prova il tiro del supplementare, ma non arriva nemmeno al ferro.

La Virtus Bologna trova altri due preziosissimi punti in EuroLega vincendo a Lyon e “rovinando” il debutto assoluto europeo per Coach Gianmarco Pozzecco col suo Asvel.

ASVEL VILLEURBANNE – VIRTUS BOLOGNA 84-87 (18-21, 24-18, 21-26, 21-22)

MVP BasketInside: I.Cordinier

ASVEL VILLEURBANNE: Fall 16, Lauvergne 14, Scott 13, De Colo 12, F.Jackson 8, Lee 8, Lighty 4, Lombahe-Kuhadi 4, Egbunu 3, E.Jackson 2, Yaacov.

VIRTUS BOLOGNA: Cordinier 20, Shengelia 18, Belinelli 16, Mickey 11, Hackett 6, Dobric 5, Cacok 4, Pajola 3, Dunston 2, Smith 2, Lundberg, Abass.