EuroLega, 5ª giornata: Il Fener crolla nel finale, vittoria sofferta per il Real Madrid

0
Credits: euroleague.net

Incontro di cartello al WiZink Center di Madrid dove i blancos ospitano il Fenerbahce. Due squadre con grandi ambizioni europee ma che hanno già avuto qualche difficoltà nelle prime quattro giornate. I turchi arrivano dalla vittoria contro l’UNICS Kazan dopo due sconfitte consecutive, mentre il Real arriva a questo match con tre successi e una sola gara persa al Pireo contro l’Olympiacos.

Quintetto Real Madrid: Heurtel, Hanga, Abalde, Yabusele, Poirier

Quintetto Fenerbahce: De Colo, Henry, Pierre, Vesely, Booker

REAL MADRID 70 – 69 FENERBAHCE (10-12; 35-41; 50-52)

La partita comincia con ritmi alti ma latitano i punti, con tre minuti di gioco e appena un canestro di Vesely. La tripla di Hanga apre lo score anche per il Real Madrid, ma il match rimane comunque a basso punteggio. Al 4′ Pierre ruba palla a centrocampo e si invola verso il canestro avversario, venendo annullato da Poirier che lo stoppa, raccoglie il rimbalzo e gli fa carambolare addosso il pallone conquistando anche la rimessa. Bastano due triple in oltre cinque minuti ai madrileni per tenere il naso avanti, Polonara rimette i suoi davanti a cui segue la tripla di Pierre. In mezzo la schiacciata clamorosa di Abalde e il passaggio no-look di Polonara che permette a Booker di spaccare il canestro, con il Fener avanti 12-10. Nel finale di quarto i turchi difendono forte e impediscono al Real di segnare, chiudendo i primi dieci minuti con 5 punti di vantaggio.

Il Fener appare sempre dentro la gara più del Real ma i madrileni riescono a tenere il vantaggio di cinque con Mahmutoglu e Hazer. L’attacco dei padroni di casa è in sofferenza, Causeur appoggia a canestro e dà la scossa ai suoi che segnano con Williams-Goss. Arriva pronta la risposta di Polonara dall’arco per il 20-28 a metà quarto, l’attacco degli ospiti si inceppa ma il Real non ne approfitta. Così Djordjevic ha il tempo di catechizzare i suoi con il Fener che piazza un break da 6-0 chiuso da un canestro di Henry su assist visionario di De Colo. Laso è costretto a chiamare time-out e lo stop porta a quattro punti consecutivi per il Real, ma Shayok ha altri programmi e spara la tripla del nuovo +10. Negli ultimi possessi Causeur mette a referto due triple e permette ai suoi di accorciare con il Fener che torna negli spogliatoi avanti 35-41.

Al rientro dalla pausa lunga gli attacchi continuano a latitare, con i turchi un po’ più concreti ma che mettono insieme appena cinque punti in oltre quattro minuti. Riesce a fare peggio il Real che vede il canestro solo con Heurtel e rimane sotto di 9, 37-46 al 25′. E’ Adam Hanga a suonare la carica con una tripla sulla sirena, i blancos difendono con più convinzione e Rudy Fernandez spara da casa sua il canestro del -3. Il match diventa sporco, gli errori al tiro sono una costante da una parte e dall’altra, così Laso decide di fermare la partita per fare rifiatare i suoi dopo lo sforzo per rientrare a contatto. Dopo parecchi minuti Alocen appoggia a canestro due punti per i padroni di casa che, nell’ultimo possesso del periodo, riescono a portarsi sul 50-52 con la solita tripla di Heurtel.

Credits: euroleague.net

Il Real ha dieci minuti per completare la rimonta ma nei primi minuti di gioco Taylor e Poirier segnano per ricucire gli strappi creati dai canestri del Fener. Ma al 34′ Alocen raccoglie l’assist di Taylor e dall’angolo spara la tripla del pareggio a quota 58. Passa appena un minuto e ancora dall’arco il Real Madrid torva il primo vantaggio della partita con Rudy Fernandez, 61-60. La gara ora si muove punto a punto, quando una delle due va avanti, viene subito ripresa dall’altra. Al 38′ è pari 64, Henry si alza per nonostante la marcatura di Taylor e realizza una tripla importantissima per gli ospiti. Si entra nell’ultimo minuto con il Fener avanti di 1 e con la palla in mano. Causer risponde a De Colo, Poirier raccoglie il rimbalzo, subisce fallo e dalla lunetta riporta il Real avanti 70-69 con 19 secondi da giocare. Le speranze del Fener si spengono sul ferro, il Real conquista una difficilissima gara con la vittoria di 1 sui turchi.

Tabellino (in aggiornamento)

Real Madrid: Williams-Goss 5, Causeur 16, Heurel 10, Fernandez 6, Abalde 7, Hanga 6, Vukcevic, Alocen 8, Poirier 5, Yabusele 2, Ndiaye 2, Taylor 3. Coach: Pablo Laso

Fenerbahce: Hazer 4, Shayok 5, Mahmutoglu 7, Biberovic, De Colo 11, Henry 9, Pierre 3, Guduric 0, Vesely 10, Booker 6, Polonara 9, Duverioglu 5. Coach: Sasa Djordjevic

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here